Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 34a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo31Flaminia
Foligno21Unipomezia
Gavorrano71Trestina
Montespaccato11Rieti
Poggibonsi22Cascina
Pro Livorno04Pianese
San Donato10Cannara
Sangiovannese20Badesse
Tiferno22Scandicci
MONDO AMARANTO
Marco e Emanuele a Barcellona
NEWS

La psicologia di Pavanel, un altro De Feudis, il Mosca in mutande, Riccioli a Block Notes

La vittoria di Monza è un piccolo, grande capolavoro dell'allenatore, che sa quello che dice e dice quello che sa, portando i fatti a conferma delle parole. Dopo la doppietta di ieri, la stagione di Cutolo potrebbe prendere un'altra direzione, dentro una squadra che in trasferta se la cava meglio che in casa. Bellissimo il post gara al ''Brianteo'', con i tifosi esultanti per il risultato e per aver trovato qualcosa cui aggrapparsi nonostante la crisi della società. Adesso avanti a manetta fino al 16 dicembre, poi sarà quel che Dio vorrà... Stasera il vicepresidente negli studi di Teletruria



l'Arezzo sotto il settore ospiti a fine gara1. Gli allenatori influiscono eccome sul rendimento di una squadra. La differenza la fa chi va in campo, ma quello che c'è dietro è decisivo. Pavanel ne è una riprova eclatante. Sa quello che dice e dice quello che sa, senza avventurarsi in tanti discorsoni filosofici o pseudo tali. Propone un calcio essenziale ma tutt'altro che sparagnino, tant'è che l'Arezzo sotto la sua gestione ha migliorato qualità di manovra e occasioni da gol. La vittoria di Monza poi è un piccolo, grande capolavoro psicologico. Se non fosse che intorno ci sono i problemi tristemente noti, potremmo pensare che abbiamo trovato l'uomo giusto per aprire un ciclo. Invece bisogna arrivare a dicembre e poi chissà... Comunque, bravo Pavanel: tra la conferenza stampa di sabato e il 3-0 di ieri c'è un legame evidente. E portare i fatti a conferma delle parole, è una dote che hanno in pochi.

2. Non sarà una doppietta in zona Cesarini a cambiare la storia di Aniello Cutolo. Però quelle due scorribande a campo aperto possono indirizzare la sua stagione verso altre direzioni. A 34 anni compiuti, ha più carriera alle spalle di quanta gliene resti davanti. Eppure la qualità tecnica sopra la media, e i due gol di Monza, lasciano pensare che possa ancora fare la differenza. Se sta bene.

3. L'anno scorso Borra stupì in positivo per la calma olimpica con cui seppe gestire il debutto tra i prof e l'inatteso posto da titolare. Quest'anno sembrava prigioniero di ansie inusitate. Faceva una cosa bene e quella dopo la cincischiava. Una netta sensazione di solidità non l'aveva ancora data e, per certi aspetti, ha tentennato pure a Monza. Però ha parato un rigore. Decisivo. E sono episodi che ti fanno girare pagina. Speriamo.

4. In trasferta l'Arezzo ha vinto a Gorgonzola, a Vercelli con l'Alessandria e a Monza. Ha pareggiato a Livorno. Ha perso soltanto a Piacenza. Bellucci o Pavanel in questo caso cambia poco: la squadra si trova più a suo agio quando gioca fuori casa. Forse perché ha meno pressioni. O forse perché di rimessa viene più facile. Bisogna approfondire.

 

 

5. Pensare che sei a 13 punti, che con un filotto di risultati ti ritrovi in zona podio o lì nei pressi, e che tra poco ti rimandano indietro fino a 10 (se va bene) o fino a 8 (se va male), è veramente una coltellata nel cuore.

6. Sabatino aveva già strappato commenti positivi nelle scorse settimane per atteggiamento e rendimento. I complimenti però non bastano mai e ieri se li è conquistati di nuovo con una prestazione sopra la media. Repetita iuvant.

7. Beppe De Feudis sembra un altro Beppe De Feudis. 

8. Bellissimo il post gara. Pavanel che scambia sguardi intensi con il settore ospiti, la squadra che applaude i tifosi che applaudono la squadra, Moscardelli in mutande che lancia maglia e calzoncini di là dalla rete: tutto nato lì per lì, compresa la sensazione di avere qualcosa cui aggrapparsi. Questa stagione non è ancora da buttare nel cestino.

9. Avanti a manetta fino al 16 dicembre. Dopodiché sarà quel che Dio vuole. Magari stavolta ha veramente un attimo per noi...

10. Stasera l'ospite amaranto di Block Notes sarà il vicepresidente Andrea Riccioli. Entrato nell'Arezzo due anni fa per occuparsi di marketing, si ritrova a cercare finanziatori in grado di tenere in piedi la società. Di cose da raccontare ne avrà moltissime. Appuntamento alle 21.10, in diretta, su Teletruria (blocknotes@teletruria.it per domande e interventi).

 

scritto da: Andrea Avato, 23/10/2017





Monza-Arezzo 0-3, esultanze di Pavanel e Moscardelli

Monza-Arezzo 0-3
comments powered by Disqus