Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Marco e Niccolò a Campo Tures - Bolzano
NEWS

''La mia storia finisce qua, grazie Arezzo''. Il saluto di Ferretti dopo cinque anni di alti e bassi

Titoli di coda per uno dei presidenti più longevi della storia amaranto: la sua gestione era cominciata a gennaio 2013 e si è chiusa in questo mese di novembre. ''Felice e fortunato per aver conosciuto Riccioli e Gemmi, con i quali si è creato un legame di stima reciproca. Una menzione speciale per il sindaco Ghinelli e un grazie a tutti i collaboratori, ai giocatori, agli aretini per l'ospitalità e ai tifosi veri, non ai delatori. Ho preso una società destinata al fallimento nei dilettanti, la lascio in serie C. I miei migliori auguri alla nuova proprietà. Sempre forza Arezzo''



Mauro Ferretti lascia la presidenza dell'Arezzo dopo quasi cinque anniDa gennaio 2013 a novembre 2017. Quasi cinque anni di gestione per Mauro Ferretti, uno dei presidenti più longevi della storia dell'Us Arezzo. Poco fa il saluto alla città e alla tifosertia pubblicato sul sito web della società, al termine di stagioni movimentate e caratterizzate da un'altalena di risultati sportivi, oltre che da un continuo saliscendi di umori nei rapporti con la piazza. 

Questo il testo della lettera di Mauro Ferretti.

 

Oggi 28 novembre 2017 finisce la mia storia con l’U.S.Arezzo, iniziata il 9 gennaio 2013. Una lunga avventura ricca di alti e bassi, ma per me 5 anni importanti della mia vita.

Sono felice per il fortunato incontro che mi ha portato a conoscere Andrea Riccioli, quale Direttore Generale, e Roberto Gemmi, quale Direttore Sportivo. Persone che mi hanno dato tantissimo nell’impegnativa gestione della Società, ma soprattutto sotto il profilo umano e amicale. Solo noi sappiamo come sono andate realmente le cose e come siano stati attraversati i tanti momenti di grande difficoltà, superati grazie al legame creatosi e alla reciproca stima.

Questi anni sono stati positivi per me anche grazie a tutto lo staff, ai segretari e a tutti coloro che nell’ombra hanno sempre dato il massimo, senza mai risparmiarsi.

Ringrazio il Sindaco di Arezzo e tutta la Giunta per la fiducia e l’enorme contributo concessi per la crescita dell’Unione Sportiva Arezzo. Una menzione speciale la riservo al Sindaco Alessandro Ghinelli per la grande collaborazione destinata alle trattative non certo semplici degli ultimi giorni, arrivata alla sua conclusione proprio in data odierna.

Un saluto particolare a tutti i tifosi, ovviamente quelli veri, e non ai delatori, i quali non si sono resi conto del danno che stavano compiendo, non certo alla mia persona, ma alla Società.

Tutto questo è stato possibile grazie all’unione d’intenti di tutti i lavoratori all’interno dell’Unione Sportiva Arezzo, giocatori compresi. Loro, nonostante le difficoltà, hanno pensato al bene di tutti noi portando risultati concreti.

Mi permetto solo di ricordare che nel 2013, quando rilevai la presidenza dell’ U.S.D. Arezzo, la nostra squadra era destinata al fallimento, mentre oggi lascio come U.S. Arezzo in Serie C.

Faccio i miei migliori auguri alla nuova Proprietà, riponendo grande fiducia nel nuovo management, in possesso di un’esperienza tale da proseguire nel percorso di crescita della Società.

Ringrazio la città di Arezzo e gli aretini per l’ospitalità ricevutaUn abbraccio a tutti. Sempre forza Arezzo.


scritto da: La Redazione, 29/11/2017





comments powered by Disqus