Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Claudio di Subbiano in Thailandia
NEWS

Arezzo, non solo Juniores. "Puntiamo a costruire un settore giovanile vero"

La presentazione dello sponsor Gecom è stata l'occasione per fare un primo bilancio sulla stagione dei ragazzi allenati da Fabio Tocci, che hanno vinto il girone e puntano al titolo nazionale. Il coordinatore Angelo Alessandro ha anche spiegato i piani per il futuro: "L'anno prossimo contiamo di allestire pure le squadre Giovanissimi e Allievi"



la conferenza stampa di presentazione dello sponsor GecomHanno vinto il campionato, hanno segnato una valanga di gol e vogliono arrivare al titolo nazionale. I ragazzi della Juniores marciano a passo spedito e finora non c’è stato ostacolo in grado di fermarli. Sì, hanno perso una volta a Città di Castello ma si è trattato del classico incidente di percorso. Per il resto c’è uno score che parla chiaro: 23 partite disputate, 20 vittorie, 2 pareggi, 76 gol realizzati, appena 14 subiti. Il bello è che questa squadra non è formata, come capita sovente nei tornei giovanili, da elementi più grandi rispetto all’età standard. No, è l’esatto contrario: in un torneo riservato ai ’93, l’Arezzo ha utilizzato spesso anche giocatori molto più piccoli. Nello scontro diretto con la Flaminia, quindici giorni fa, nella formazione titolare c’erano un ’95 come Maraghini e due ’96 come Morello e Parigi, che non a caso fanno parte della Rappresentativa regionale allievi.
Adesso la Juniores ha pure uno sponsor sulle maglie che l’accompagnerà alle finali nazionali, in programma tra maggio e giugno. Si tratta della Gecom, azienda aretina che si occupa di servizi di sicurezza, vigilanza e trasporto valori. La partnership è stata presentata ieri mattina in conferenza stampa ed è diventata il buon pretesto per fare un primo bilancio dell’attività del settore giovanile, scoprendo pure le linee guida del futuro.
“In noi c’è grande soddisfazione – ha detto l’allenatore Fabio Tocci. Abbiamo vinto il girone con tre turni d’anticipo e adesso potremo prepararci con scrupolo per le fasi finali. Sabato in campionato affrontiamo il Group Castello, l’unica squadra che ci ha battuti, e proveremo a vendicare sportivamente quel risultato. L’aspetto più appagante è comunque la sinergia strettissima che si è creata con mister Bacis: tanti giocatori hanno fatto la spola tra Juniores e prima squadra, centrando l’obiettivo che ci eravamo preposti a luglio”.
Macellari e Secci, Pucci e Crescenzo, Bozzoni e Idromela, Zurli e Peraccini, ma anche Postiglione e Soldani: tutti ragazzi sui quali l’Arezzo può contare per il presente e per il futuro. A questo riguardo, è stato il coordinatore del settore giovanile, Angelo Alessandro, a fare il punto della situazione: “A fine mese abbiamo in programma uno stage al Comunale con 80 ragazzi delle annate ’95 e ’96 che giocano in provincia di Arezzo e nelle province limitrofe. Quest’anno, per mille motivi, abbiamo potuto mettere in piedi soltanto la formazione Juniores, ma già l’anno prossimo contiamo di allargare il vivaio a Giovanissimi e Allievi. Il disegno è chiaro: creare un settore giovanile florido dal quale attingere per la prima squadra, sperando di ritrovarci alla svelta fra i professionisti”.
Per adesso l’Arezzo si tiene stretti i talentini di Tocci. All’inizio di giugno verrà assegnato il titolo italiano e “la speranza – come ha ammesso l’allenatore – è di essere lì a giocarci un sogno”.

 

articolo pubblicato sul Nuovo Corriere Aretino


scritto da: Andrea Avato, 22/03/2012





La Juniores canta l'inno amaranto

Gecom sponsor della Juniores
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: pipanos, il 22/03/2012 alle 10:14

Foto Commenti

Meno male alla fine qualcuno se n'è accorto, e poi si dice che i risultati non contano!!!!!

Commento 2 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 22/03/2012 alle 11:07

Foto Commenti

I risultati contano eccome e l'idea di creare un settore giovanile vero bacino per la prima squadra è una fatto non importante ma importantissimo.....un applauso a chi ha voglia di fare calcio in un certo modo. 

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 22/03/2012 alle 11:27

Foto Commenti

i citti che canton l'inno è tanta robba.

Commento 4 - Inviato da: il ferro, il 22/03/2012 alle 11:28

Foto Commenti

ma per la prima squadra qualche anima santa che porta i guadrini c'è????? un bello sponsor serio....magar i per rifare la maratona....

Commento 5 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 22/03/2012 alle 11:55

Foto Commenti

Sola ad Arezzo in 20 anni si potevano rifare prima la maratona poi dopo 10 anni la curva senza criterio alcuno!andrebbe tenuto solo il campo e rifatto lo stadio completamente per un massimo di 10.000 cristiani.....se poi un giorno arivasse in categorie,che abbiamo solo sognato,chi non c'entra se le vedrà su Sky!

Commento 6 - Inviato da: il ferro, il 22/03/2012 alle 12:51

Foto Commenti

solo ad arezzo si vota il fanfani.....la vecchia giunta aveva progetti ben diversi.....

Commento 7 - Inviato da: il ferro, il 22/03/2012 alle 12:51

Foto Commenti

sky mi fa skyfo. quoto

Commento 8 - Inviato da: frick, il 22/03/2012 alle 13:05

Foto Commenti

Mihh!!

Il cognato di Bacis!!  Bravo!