Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Emanuele sposo in Sud Africa
NEWS

Quando Terziani disse: "Il di più non si vuole, ma il nostro sì"

Si è parlato poco dell'influenza che hanno avuto gli arbitraggi sulle sorti di questa stagione. Eppure, soprattutto nell'ultimo periodo, di episodi strani se ne sono registrati parecchi, compresi quelli di Trestina, come se esistesse una sudditanza psicologica al contrario nei riguardi dell'Arezzo e se il Pontedera (che in questo girone non doveva esserci) fosse la squadra "prescelta" per il salto di categoria. E tornano alla mente le parole dell'ex presidente amaranto ai microfoni della Rai...



Luciano si consulta con l'assistente prima di cacciare Barbetta anziché GuazzoliniHa ragione chi dice che di questo aspetto si è parlato poco, e che contando tutti gli episodi forse i 10 punti di distacco dal Pontedera diventano più facile da spiegare. Oggi allora dedico la mia attenzione agli arbitri, con in sottofondo la canzone omonima di Davide Van De Sfroos, il cantautore diventato famoso perché piace alla Lega (Nord) ma autore di musiche e testi di grande qualità. Domenica scorsa a Trestina ci meravigliavamo già prima della partita per l'invio di un arbitro da Lamezia Terme, con dispendio di soldi e di energie che già sulla carta appariva uno spreco. Il giudizio si è poi confermato durante la gara, perché il signor Luciano ha mostrato carenze sia sul piano tecnico che su quello della personalità, prima di tutto espellendo il calciatore del Trestina sbagliato, Barbetta anziché Guazzolini, perché né lui né il suo collaboratore avevano visto niente ed hanno agito solo sulla spinta emotiva delle proteste di giocatori amaranto e pubblico, oltre all'evidenza anche fisica del colpo subito da Cissè. Da lì in poi ha diretto a senso unico a favore della squadra di casa, prima concedendo una punizione inesistente dalla quale è scaturita poi l'azione del rigore (altrettanto inesistente) e poi espellendo il peraltro ingenuo Raso. Il secondo tempo, poi, è stato indirizzato sull'uno a uno con decisioni piccole ma insistenti quali i falli di confusione praticamente in ogni mischia ed anche un fischio inspiegabile poco prima di un gol, peraltro fantastico, di Cissè. Siccome non è la prima volta che si vede un atteggiamento del genere, e siccome nel paese che ha inventato la sudditanza psicologica non dovrebbero esserci dubbi tra Trestina e Arezzo, qualche dubbio viene, anche perché episodi di questo tipo li troviamo praticamente in ogni partita e quasi mai i fischi sono andati in direzione di quello che, nel senso comune, si definirebbe “il più forte”. Qualcuno sostiene che i giovanissimi arbitri chiamati a dirigere in serie D dimostrino, proprio non mostrando atteggiamenti di favore verso le squadre più blasonate, di avere carattere e coraggio, ma qualcuno dovrebbe spiegargli che forse si farà così a salire, ma non certo a rimanere in alto perché in serie A i fischi contro le grandi non aiutano certo la carriera; qualche altro, più maligno, vede invece nel Pontedera la “grande” di quest'anno, e cioè la società “prescelta” per il salto di categoria fin dal momento del cambio di girone, per la verità effettivamente inspiegabile sul piano della logica. Comunque sia, la questione puzza e vedere risultati, al di là dei dubbi legittimi su certe prestazioni, condizionati dai fischi arbitrali un certo giramento di scatole lo crea. Alla fine si può ripensare, visto che è ancora attuale, ad una frase storica pronunciata da Narciso Terziani niente meno che alla Domenica Sportiva della Rai dopo una sconfitta in B con la Pistoiese: “noi el de piue non se vole, ma 'l nostro si”.

 

scritto da: Luca Caneschi, 23/03/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Giotto, il 23/03/2012 alle 14:25

Foto Commenti

Non condivido nulla di questo articolo, ci mancava pure il vittimismo nei confronti degli arbitri.......

In un articolo precedente si parlava di cultura sportiva o meno: la cultura degli alibi in Italia invece è talmente presente che come si vede attecchisce bene anche ad Arezzo.

Essivà parecchio lontani così, a bubare, invece de pedalare sodo!!!

Commento 2 - Inviato da: Leone731, il 23/03/2012 alle 15:09

Foto Commenti

Articolo impeccabile invece! Qui non si tratta di bubare ma di non passare da coglioni e di prendere atto che pedalare sodo si deve fare sempre a prescindere ma che forse a volte non basta.

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 23/03/2012 alle 17:03

Foto Commenti

è in effetti assurdo geograficamente che il Pontedera sia in questo girone e lo Scandicci nell'altro.....MA MI DANNO SEMPRE DEL MALPENSANTE E DIETROLOGO..... certo di là con Ravenna e Pistoia sembrava più difficile.

MA QUESTO è IL PROTOTIPO DELLA MENTALITà DEL PERDENTE: ADDOSSARE LA COLPA AGLI ARBITRI QUANDO IN TUTTO IL CAMPIONATO HAI VINTO UNA SOLA VOLTA 1-0. si sarebbe stati i primi della storia a andare di soprta così.....

è vero che ti hanno tolto tanto, e che stranamente arrivano arbitri di LAMEZIA TERME( che li farei arbitrare nel campionato tunisino,sono più vicini a loro che a noi......). ma CHI è PIù FORTE VINCE SEMPRE. noi siamo(per ora) secondi.

COL PIERANTONIO???L'ARBITRO??? o una squadra moscia come le palle d'un vecchio????sai quando diventon più lunghe de le fava.....

Commento 4 - Inviato da: Andrea Avato, il 23/03/2012 alle 17:22

Foto Commenti

Solo per curiosità. 

Questa la terna di Atletico Arezzo – Zagarolo valevole per la 28° giornata del campionato di Serie D girone E: Arbitro Sig. Andrea Capone della sez. di Palermo, Assistenti Sig. Antonio Bilardello della sez. di Marsala e Sig. Alessandro Cipressa della sez. di Lecce.

Surprised

Commento 5 - Inviato da: Gnicchelibero, il 23/03/2012 alle 18:10

Foto Commenti

per la prossima a Terni è stato designato il Signor Ahmed Mustafà della sezione di Bengasi

Commento 6 - Inviato da: Andrea Avato, il 23/03/2012 alle 18:35

Foto Commenti

Rigori a favore 4. Castello-Arezzo 0-4 (sullo 0-1, Martinez gol). Arezzo-Pianese 4-1 (sull'1-0, Raso gol). Arezzo-Castello 4-0 (sullo 0-0, Raso gol). Pontevecchio-Arezzo 2-2 (sul 2-0, Raso gol). 

 

Rigori contro 5. Todi-Arezzo 1-1 (sullo 0-1, Tarpani gol). Sansepolcro-Arezzo 1-3 (sullo 0-1, Gorini gol). Arezzo-Castello 4-0 (sul 3-0, Marinelli parato). Pontevecchio-Arezzo 2-2 (sull'1-0, Urbanelli gol). Trestina-Arezzo 1-1 (sullo 0-1, Mancini gol).

Commento 7 - Inviato da: classe69, il 23/03/2012 alle 18:58

Foto Commenti

Dubito molto su certi arbitraggi ed il più forte non sempre vince (non è il caso dell'arezzo più forte) ma con noi tutti fanno i protagonisti in negativo!!!!

Commento 8 - Inviato da: tatanka, il 23/03/2012 alle 19:24

Foto Commenti

.............dice Bene il Ferro quando sei forte poi vinci, ma se ci aggiungi(9) i rigori non dati e i goal annullati alla fine quei 5/6 punti mancano sempre e ci avrebbere sicuramente fatto comodo. Forza Arezzo

Commento 9 - Inviato da: sosempretuttoio, il 23/03/2012 alle 19:43

Foto Commenti

e se giochiamo con una squadra + blasonata di noi ci sfavoriscono, e se siamo la squa,dra + blasonata ci sfavoriscono, ma non basta dire che il pontedera sta facendo quello che volevamo fare noi? Asfaltare sto ca.zzo di campionato? non arrampichiamoci sugli specchi! il pontedera si è dimostrato più forte di noi punto! ma se,ma se,ma se........ma se una bella sega, con questi se s'era vinto la champions! articolo imbarazzante, è come nascondersi dietro un dito!

Commento 10 - Inviato da: 65alex, il 23/03/2012 alle 20:49

Foto Commenti

ho letto l'articolo e la prima cosa che ho pensato è che non poteva essere del caneschi, giornalista che stimo perche mi trovo quasi sempre daccordo...ma qui ha veramente esagerato. La cultura sportiva non ce l'avremo mai se diamo sempre la colpa agli altri. Allora secondo il vostro ragionamento quando vincevamo i campionati..( si qualcuno l'abbiamo vinto...) era perche' ci favorivano...oppure se il campionato si vince noi( l'abbiamo vinto nonostante tutto (??!!), se non lo vinciamo la colpa e' degli altri.Siamo secondi perche' altri hanno fatto meglio di noi. Questo e' lo sport, partiamo tutti per vincere, ma lo fa uno solo alla fine.E' semplicissimo.....come il gioco del calcio.FORZA AREZZO

Commento 11 - Inviato da: il ferro, il 23/03/2012 alle 21:08

Foto Commenti

I PERDENTI danno la colpa al mondo. i vincenti se la assumono e ne fanno tesoro.

QUESTA SEMMAI è PROPRIO LA MANCANZA DI CULTURA SPORTIVA.....DARE SEMPRE LA COLPA AGLI ALTRI MA MAI A CHI COMANDA.....

Commento 12 - Inviato da: il ferro, il 23/03/2012 alle 21:09

Foto Commenti

comunque PALERMO è più vicino alla libia che a arezzo....perchè lo mandon qua???

E IO PAGO!!!!

Commento 13 - Inviato da: Andruca, il 23/03/2012 alle 22:25

Foto Commenti

Bene, diamo la colpa agli arbitri, che pessima filosofia, con qs mentalità caro Luca non siamo nemmeno da serie d. E te invece di dare il buon esempio metti benzina sul fuoco..ad Arezzo non solo non c'è cultura sportiva di imprenditori, politici, ed il resto ma anche di alcuni giornalisti come te... Ma hai guardato lo score di tutto il campionato del pontedera? Hai visto quante partite ha perso e cosa ha fatto con noi e per di più in casa nostra? Non è che se lo meritano il campionato, se lo strameritano!

Commento 14 - Inviato da: Hic Sunt Leones 75, il 24/03/2012 alle 08:06

Foto Commenti

Quando  sè  vinto il campionato di serie D con Cosmi, e la C1  con Somma.., mi ricordo chi èra dietro .. ci  diceva che  a noi  la lega e gli albitri ci   staforivano, esempio  in c1  la partita casalinga con la speziamerda.., dopo pohi secondi gli buttarono fuori  il portiere x che prese la palla con le mani fuori area.., e   giu  a scassare le palle  x che ci avevano  favorito   .., e non èra possibile  che spesso  agli avversari gli buttavano fuori i giocatori...,  e che cazzo..,  se li buttavano  fuori  un motivo  serio c'èra.. !!  a vigna lo massacravano sempre !!!

VABBè  TUTTO MONDO è PAESE   e in tutte le zone d'ITALIA  la pensano cosi .

Noi  si sono  buttatii  via dei punti fondamentali,   potevamo  èssere a meno 5, o  6  ma da qui alla fine  il campionato  con piu cattiveria   fame  e voglia di  inculare il pontedera  lo vinvevamo noi ,  con o senza torti   subiti .  chi è piu forte   ( anche con la testa ) vince 

Commento 15 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 24/03/2012 alle 09:38

Foto Commenti

Ragazzi, non facciamo discorsi, se si vuol dare tutta la colpa alla squadra si sbaglia, come se si vuole dare tutta la colpa agli arbitri. io vado in campo (nova, iolai!) e da pochi metri vedo e sento cose innominabili. per me si puo dare tutte le colpe del mondo alla squadra, ma un giorno ho urlato a un badastrisce

"questo è rigore!!!"

e l'omino giallo mi ha risposto, papale papale

"lo so, ma se l'arbitro non fischia...."

giratela come vi pare, a casa mia quell'evidenziatore ha volontariamente e innegabilmente cambiato l'esito di una gara

p.s. ho fatto solo UN esempio di quel che in campo e dal campo si vede/sente e che alla curva/tribuna/giornalisti non arriva

Commento 16 - Inviato da: andrea_amaranto, il 25/03/2012 alle 11:07

Foto Commenti

X hic

La partita che fai riferimento tu era contro la lucchese alla quale venne buttato fuori il portiere(Sarti ex) per un intervento con le mani fuori dell'area di rigore, anche contro lo Spezia comunque gli buttarono fuori un giocatore per un fallaccio su Javorcic.

Ma senza fare tanti discorsi bisogna riconoscere che il Pontedera il campionato lo ha strameritato siamo stati inferiori punto e basta,sul fatto degli errori c'è da dire che quando tutto gira bene anche le decisioni arbitrali hanno un peso specifico minore o spesso pure loro ti girano a favore questo vale sempre e per tutti, aiutati che dio ti aiuta,il vittimismo o il piangersi addosso nello sport come nella vita non potra alcun che, volevo chiudere con una frase che disse Somma a un progrqamma di rai sport ad inizio stagione di quella che per me rimane una delle più belle pagine del nostro calcio, io con questa squadra faccio la guerra, penso che qui ci stia tutto di quella stagione e di quello che è mancato in questa

Commento 17 - Inviato da: Perennium, il 25/03/2012 alle 12:25

Foto Commenti

comunque PALERMO è più vicino alla libia che a arezzo....perchè lo mandon qua???

E IO PAGO!!!!

Possibile che al giorno d'oggi nessuno abbia fatto capire a quei cervelloni l'insensatezza di certe scelte così costose?