Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Andrea all'Isola del Giglio
NEWS

Pavanel deve riannodare i fili. ''Siamo sulle montagne russe. Mi adeguo e combatto''

Dalla sesta giornata in avanti, l'Arezzo sarebbe secondo in classifica con 26 punti, alle spalle soltanto del Livorno. L'allenatore punta sulla forza del lavoro svolto in questi mesi per riprendere a fare risultati. Domani a Pistoia probabile 3-5-2 con Lulli a centrocampo e Di Nardo in attacco. Foglia regolarmente in gruppo. Mercato: Ferrario, Yebli, Cellini e Cutolo verso la cessione. Tra gli obiettivi c'è Tiscione della Ternana



Massimo Pavanel, punto di riferimento dell'ArezzoMassimo Pavanel parla di ottovolante in conferenza stampa. Il concetto è quello delle montagne russe: su e giù, su e giù da settimane. Il campo c'entra fino a un certo punto, perché poi ci sono le penalizzazioni date e tolte, quelle che devono arrivare, giocatori che sono partiti, altri che partiranno, giocatori che sono arrivati pronti e giocatori ancora fuori condizione. Con il campionato che ricomincia domani a Pistoia.

''Quando il direttore Gemmi mi ha chiamato, a settembre, ho rescisso il contratto con il Verona. E' chiaro che lui non sapeva cosa sarebbe venuto dopo, né io potevo immaginarlo. Però siamo qua e dobbiamo combattere fino all'ultima giornata. Mi conforta il fatto che dalla sesta giornata in avanti, il mio Arezzo sarebbe secondo in classifica. Vuol dire che i ragazzi mi hanno seguito''.

 

In effetti i numeri dicono proprio questo. Pavanel arrivò alla quinta, confermò modulo e undici titolare di Bellucci, perse (senza meritarlo) in casa con la Lucchese. Di lì in avanti l'Arezzo ha inanellato 26 punti come il Siena, dietro soltanto al Livorno che ha marciato a ritmi altissimi. 

 

 

Domani bisogna riprendere la marcia, in casa di un avversario tosto e con un assetto da rimettere in piedi. Probabilmente sarà 3-5-2, Lulli debutterà a centrocampo, Di Nardo affiancherà Moscardelli in attacco. Mazzarani e Campagna hanno acciacchi, Regolanti non è ancora al top, Semprini andrà in panca con Belvisi. Ferrari ha un piccolo malanno muscolare, ma il ballottaggio con Perisan dovrebbe vincerlo lui.

 

In parallelo c'è il mercato, con tutti gli annessi e connessi. Foglia per ora è in gruppo (''mi ha dato disponibilità totale''), mentre Ferrario, Yebli, Cellini e Cutolo non rientrano nei piani tecnici della società e domani, salvo sorprese, non verranno utilizzati. Considerando che Disanto, Borra, Rinaldi e Corradi sono già andati, la campagna trasferimenti non porterà solo un puntellamento dell'organico ma un cambiamento profondo. Tra gli obiettivi comunque c'è il trequartista Tiscione ('85) della Ternana.

''Egoisticamente avrei voluto e vorrei toccare il meno possibile. Però l'aspetto economico in questo momento è prevalente per la vita del club e quindi devo adeguarmi. Ciò che conta è avere gente che combatte come me, unita e convinta di centrare l'obiettivo, a cominciare da domani a Pistoia''.

 

scritto da: Andrea Avato, 20/01/2018





Riprende il campionato. Intervista a mister Pavanel

comments powered by Disqus