Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolese11Padova
Modena20Gubbio
Legnago21Vis Pesaro
Fano00Perugia
Mantova10Fermana
Matelica32Triestina
Samb51Carpi
Sud Tirol21Ravenna
Cesena13V. Verona
MONDO AMARANTO
Elisabetta e Silvia in visita al Camp Nou di Barcellona
NEWS

Severini guarda avanti: "Giovani e strutture di proprietà, ci stiamo lavorando"

Il presidente ha spiegato in conferenza stampa i motivi della rottura con l'Orange Chimera ("massima riconoscenza, ma i contratti prevedono accordi economici che vanno rispettati, altrimenti si annullano") e ha ammesso l'esistenza di una trattativa con lo Junior Camp ("è una possibilità concreta, a una società come la nostra serve un vivaio e serve una casa")



Martucci e Severini in conferenza stampaI retroscena della rottura col Chimera, la trattativa con lo Junior Camp, i progetti per il futuro. Il presidente Gino Severini ha preso la parola poco fa nella sala stampa del Comunale, con il direttore generale Walter Martucci al suo fianco. E dopo mesi di silenzio, ha confermato che sta lavorando per dare solidità all’Arezzo, soprattutto con il settore giovanile.
LA ROTTURA – “E’ vero che i contratti non si rescindono con i fax” ha detto Severini. “Ma noi non abbiamo portato alla luce il problema adesso, bensì a dicembre con una lettera raccomandata cui sono seguiti diversi incontri con i vertici dell’Orange Chimera, compreso uno a Roma nel mio studio in cui avevamo già raggiunto l’accordo per la risoluzione consensuale. Poi purtroppo le cose sono state cambiate in corso d’opera e non per colpa dell’Atletico Arezzo. E’ altresì vero, come è stato ricordato, che il contratto in essere comprende una quarantina di punti, ma soltanto uno non è stato rispettato. E l’inadempienza del Chimera è calcolata al netto degli oneri che noi dovevamo a loro e che loro dovevano a noi. Per quanto ci riguarda, l’accordo è da intendersi risolto”.
LA RICONOSCENZA – “Ci dispiace essere arrivati a questo punto” ha aggiunto Severini “perché posso confermare che alle Caselle abbiamo sempre trovato accoglienza cortese e massima disponibilità, sia umana che professionale. Purtroppo però i contratti prevedono anche degli impegni economici che vanno onorati da ambo le parti, altrimenti si annullano”.
I DETTAGLI – Il presidente dell’Arezzo ha poi snocciolato una lunga serie di chiarimenti riguardo lo sponsor tecnico Puma, il cartellinamento di alcuni giovani del Chimera, la figura del responsabile del vivaio Angelo Alessandro, lo spostamento degli allenamenti a Pescaiola e la cena di beneficenza dello scorso aprile (“non voglio fare cifre o scendere nello specifico, ma su questo punto ci tengo a chiarire che tutta quella serata è stata a carico dell’Arezzo, com’era giusto che fosse, con tanto di fattura che abbiamo in contabilità”).
I PROGETTI – “Per avere futuro, una società di calcio deve avere un settore giovanile forte. E i ragazzi devono essere tesserati come giocatori dell’Arezzo, non di altro club. Inoltre una società che si rispetti deve avere strutture sue, perché andare a bussare alle porte degli altri, a lungo andare, diventa troppo penalizzante. Noi ci stiamo muovendo in questa direzione, cioè quella di creare un villaggio amaranto. E' ovvio che le condizioni che poniamo oggi sono diverse da quelle che erano alla base del contratto con il Chimera”.
LO JUNIOR CAMP – “E’ una possibilità. Io e i miei collaboratori stiamo lavorando perché certe nostre idee trovino concretizzazione reale. Chiarisco che finora non si è parlato di ingressi in società né di nuovi dirigenti per l’Arezzo. La nostra è una casa aperta a tutti, l’ho sempre detto e lo ribadisco, ma per adesso stiamo ragionando su altre basi. Ottimista? Io lo sono di natura, stavolta non faccio eccezione. Non è semplice portare a compimento una trattativa così complessa, ma ce la stiamo mettendo tutta. Anche allo Junior Camp ci sono più teste pensanti, come da noi. Quindi c’è bisogno di pazienza e di tempo. Di sicuro se il discorso che abbiamo avviato arrivasse a felice conclusione, lo saprete subito. E noi ne saremmo entusiasti”.

 

scritto da: Andrea Avato, 29/03/2012





Severini parla di Chimera e Junior Camp

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: il ferro, il 29/03/2012 alle 18:10

Foto Commenti

e questo per quanto riguarda i campi da gioco.....FUORI UNO. non credo che abbiano lasciato il chimera senza avere in mano altro di concreto......

 

ora i programmi calcistici futuri e s'è finito. tanto per sapere de che morte se deve mori'.....

IO MI ASPETTO UN PERENTORIO:

rimaniamo,investiamo,teniamo i pezzi meglio, si inizia a fare un bel settore giovanile e si lotterà per la c2 in tutti i modi sempre che non arrivi quest'anno per altre vie che percorreremo felici se ce ne sarà la possibilità. prenderemo un mister con le palle e giocatori affamati e non ci fermerà manco i comunisti russi coi carriarmati.

 

AVANTI RAGAZZI DI BUDA-PEST!!! studenti braccianti operai il sole non nasce più ad est...

6 giorni bagnati di gloria durò questa nostra vittoria,al settimo sono arrivati i russi con i carriarmati

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 29/03/2012 alle 18:11

Foto Commenti

e voglio il presidente in conferenza stampa con la sciarpa al collo e a mani alzate canta:-scaaapaaa coniglio peruginooooo......

Commento 3 - Inviato da: Briaschi, il 29/03/2012 alle 20:59

Foto Commenti

Scusate l'o.t. ma stamani ho letto su La Nazione che Pozzebon (idolo del Ferro) è stato messo fuori rosa dalla  Sansovino.

Il calciatore è sempre di proprietà dell'Arezzo??

Commento 4 - Inviato da: DaM, il 29/03/2012 alle 21:28

Foto Commenti

ragazzi, MBP, si parla di Arezzo Village e voi andate a cercare Pozzebon!

Arezzo Village! Le parole le porta il vento, e siamo d'accordo, ma una cosa del genere come fa a passare inosservata?

Commento 5 - Inviato da: Amaranta, il 29/03/2012 alle 22:45

Foto Commenti

ma una cosa del genere come fa a passare inosservata

veramente la prima cosa che ho notato in tutto l'articolo sono state le parole:  villaggio amaranto.

Commento 6 - Inviato da: Hic Sunt Leones 75, il 30/03/2012 alle 08:17

Foto Commenti

 contratto in essere comprende una quarantina di punti, ma soltanto uno non è stato rispettato. E l’inadempienza del Chimera è calcolata al netto degli oneri che noi dovevamo a loro e che loro dovevano a noi. Per quanto ci riguarda, l’accordo è da intendersi risolto”.

 

MA  DIRE SEMPLICEMENTE  :  mi  dispiace x il Chimera ma io  essendo presidente dell Arezzo  devo guardare al futuro,e il futuro si chiama settore  giovanile  proprio, e la  meglio soluzione  x  tirarlo su' l ho trovata  in un altra location ..,  quindi  chiedo la recissione  del contratto???  senza  dire tante parole  modello mi arrampico sugli specchi x non ammettere  cio  che  molti  pensano...

O dai  su non  fare come quello di prima...,  

Commento 7 - Inviato da: baicol, il 30/03/2012 alle 08:50

Foto Commenti

L'unica strada da percorrere è il VILLAGGIO AMARANTO , che mi sembra un sogno solo a nominarlo, eppure non dovrebbe essere così difficile da realizzare se se ne ha la vera intenzione e la giusta disponibilità economica senza aspettare politica, imprenditori ecc, che tanto chiacchierano chiacchierano ma a fatti poi....te saluto!!!

La storia con il Chimera era meglio gestirla diversamente, la cosa strana è che se ascolti le due conferenze stampa, sia l'Arezzo che il Chimera pensano che bisogna sedersi ad un tavolo e risolvere la questione...o che ve ce vole per trovare un tavolo?? Se fa una colletta e ve se compra noi? Le varie divergenze che si sono venute a creare (campi del Funghini, Comune, stipendi) la società poteva gestirle meglio, non credo che abbiano sempre avuto ragione al 100%.

Comunque l'Arezzo dovrà farsi amiche tutte le realtà calcistiche cittadine e della provincia, qualcosa è stato già fatto (un'enormità rispetto al nulla degli anni precedenti) ma ancora c'è molto da fare, sistemare subito la situazione con il Chimera sarebbe un segnale anche per tutte le altre società.

Avanti Arezzo!!! Fosse la volta buona!!!

Commento 8 - Inviato da: pipanos, il 30/03/2012 alle 08:50

Foto Commenti

Villaggio amaranto ??Ma siamo su scherzi a parte o in un film di fantascienza!!!!!!!

Commento 9 - Inviato da: Moderato, il 30/03/2012 alle 09:14

Foto Commenti

Io credo che il Presidente Severi, quale persona corretta, ha fatto una conferenza stampa dove ha chiarito tutti i dubbi riguardanti il futuro e la questione con il Chimera. Con il Sig. Incitti avevano scelto la strada della risoluzione consensuale già da tempo in quanto il Chimera non poteva far fronte alle ulteriori spese derivanti da questo tipo di contratto. Visto che il Chimera non ha rispettato i patti è giusto interrompere il rapporto. E adesso pensiamo al Villaggio Aamaranto!!! 

Commento 10 - Inviato da: alti60, il 30/03/2012 alle 09:17

Foto Commenti

L'unica strada da percorrere è il VILLAGGIO AMARANTO , che mi sembra un sogno solo a nominarlo, eppure non dovrebbe essere così difficile da realizzare se se ne ha la vera intenzione e la giusta disponibilità economica senza aspettare politica, imprenditori ecc, che tanto chiacchierano chiacchierano ma a fatti poi....te saluto!!!

Dai gente il signor sindaco deve occuparsi di eliminare le p.....e dalle strade della ztl del chiasso la sera mica dei villaggi che vogliono quelli dell'Arezzo su via siamo seri è..........Cry

Tornando seri speriamo di vederlo presto sto villaggio per sperare in una programmazione seria e rivolta ad un futoro migliore per la nostr magli e dico nostra.Forza Arezzo

Commento 11 - Inviato da: Moderato, il 30/03/2012 alle 09:19

Foto Commenti

Il Chimera non può fare vittimismo, tra privati funziona così. I contratto vanno rispettati, se non siamo in grado di rispettarli si risolvono. Non mi è parso che il Presidente abbia chiesto danni, ha riconosciuto a loro quello che poi è stato cioè grande ospitalità e disponibilità, ma l'Arezzo ha necessità, per crescere, di una sua casa dove far crescere i propri ragazzi e cominciare a pensare ad un futuro più roseo. Ma ci rendiamo conto che ad Arezzo c'è programmazione ci sono progetti? quando mai è stato cosi? Grazie Presidente Grazie Direttore Martucci... 

Commento 12 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 30/03/2012 alle 09:30

Foto Commenti

Sono sempre stato dalla parte del Presidente e Martucci ma devo riconoscere che questo modo di fare da "schiacciasassi" non so se aiuterà la società a "fraternizzare" con le realtà locali.Voglio sperare che la sicurezza che traspare dal modo di fare di Severini sia segno di forza e consapevolezza che ce la possono fare da soli.Effettivamente per quello visto quest'anno non credo che ci sia una moltitudine d'imprenditori disposti ad investire sull'Arezzo quindi spero che sia la strada giusta......sinceramente per la prima volta sono un po' perplesso!Comunque fiducia massima sempre in chi ha creduto nelle potenzialità della nostra città.

Commento 13 - Inviato da: baicol, il 30/03/2012 alle 10:14

Foto Commenti

Lo so Pipanos, anche a me il Villaggio Amaranto sa tanto di film di fantascienza, però se ci pensi bene è l'unico modo per fare soldi nel calcio ai nostri livelli e per cercare di arrivare dove conta. Ti faccio un esempio, mio nipote (8 anni) va alla scuola calcio, hanno iniziato adesso una specie di torneo tra le varie società del circondario, un pomeriggio sono andato a vederlo giocare, lo sai che tra bambini, accompagnatori, genitori ecc c'era più gente che a vedere l'Arezzo domenica scorsa (unn'è che ce voleva parecchio lo so), questo fa capire le potenzialità di un centro sportivo tutto per l'Arezzo.

Commento 14 - Inviato da: il ferro, il 30/03/2012 alle 10:32

Foto Commenti

ARRETIUM.: ti quoto senza quotare. la penso esattamente uguale. inizio ad avere più fiducia.

 

aspetto solo i progetti CALCISTICI per l'anno prossimo e le intenzioni della società in caso si potesse ottenere il famoso REINTEGRO di macalli. poi via,che non ci deve fermare più nessuno.

 

ultimo pensiero: AHHH,SE S'AVESSE UN ALTRO SINDACO.....

Commento 15 - Inviato da: alti60, il 30/03/2012 alle 15:56

Foto Commenti

ultimo pensiero: AHHH,SE S'AVESSE UN ALTRO SINDACO

nooo ma dai Ferro il fanfa legge bene dante dai non ti lamentare Sealed

 

visto che aderisco allo sciopero del quote

Commento 16 - Inviato da: il ferro, il 30/03/2012 alle 20:57

Foto Commenti

dante era un topo. e baetrice una maiala che faceva le orge col guinizzelli,il cavalcanti e cecco angiolieri. lo stil novo era solo la pecorina