Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Silvia sulla Marmolada
NEWS

L'Arezzo a bagnomaria, ma Pavanel prepara la battaglia. Con il Fano biglietto unico a 10 euro

Amichevole con i marchigiani: domani calcio d'inizio alle 14.30, aperti tutti i settori dello stadio, botteghini in funzione dalle 12. La squadra non gioca una gara ufficiale dalla sera del 18 febbraio a Pontedera ed è appesa al verdetto del giudice fallimentare. Gli amaranto, in attesa di altre due penalizzazioni, sono già dentro i play-out, con la concorrenza che tifa per un'esclusione del torneo. Il tecnico, infastidito, non demorde: ''Avremo una molla motivazionale in più''



Tutti si augurano che sia l'ultimo fine settimana senza calcio vero. L'Arezzo è appeso alla sentenza del 15 marzo non soltanto da un punto di vista amministrativo e finanziario, ma anche sportivo. La squadra è a bagnomaria da venti giorni e l'ultima gara ufficiale risale ormai al 18 febbraio nella fredda serata di Pontedera, quando giocatori e staff si recarono allo stadio ''Mannucci'' a bordo delle proprie auto.

Se il giudice darà il responso sperato, gli amaranto torneranno in campo a distanza di un mese, il prossimo 17 marzo, in casa della Viterbese. Sarebbe una notturna dai mille significati, che però è ancora avvolta nella nebbia dell'incertezza.

Pavanel in quest'ultimo periodo ha dovuto lavorare più sulla testa dei calciatori che sulle gambe, cercando di tenere il gruppo sulla corda nonostante i rinvii disposti di comune accordo da Lega e Aic, le chiacchiere sul fallimento, le carte bollate, le bollette da pagare e tutto il resto.

Con quale condizione psico-fisica si ributterà eventualmente nell'agone la squadra, è difficile prevederlo. Di sicuro andrà incontro a un vero e proprio tour de force, perché il campionato si chiude il 5 maggio a Carrara e ci sono ben tre partite da recuperare: due in casa contro Livorno e Monza, una in trasferta a Olbia.

Gli amaranto adesso sono scivolati dentro la zona play-out: quart'ultimi a quota 28. Finisse oggi il torneo, l'Arezzo sarebbe salvo senza spareggi, perché ha più di 8 punti di vantaggio sull'ultima, cioè il Prato.

Ma è una classifica bugiarda: qualche squadra ha già riposato, qualcun'altra no. Ci sono stati diversi rinvii per maltempo e per Moscardelli e compagni devono ancora arrivare due stangate dal tribunale: 4 punti di penalizzazione per l'inadempienza del 16 dicembre, altri 4 per l'inadempienza del 16 febbraio. Totale stagionale: -11, salvo diversa applicazione della recidiva.

E quindi l'Arezzo è virtualmente penultimo, con una salvezza tutta da guadagnare contro una concorrenza che probabilmente tifa per l'esclusione dal torneo. Un atteggiamento emerso da più parti e che ha infastidito anche Pavanel. ''Ci danno per morti - ha detto ieri sera a Teletruria - ma se il collegio ci concederà l'ok per giocare, avremo una molla motivazionale in più. E sarà battaglia totale''.

Domani intanto amichevole con il Fano, ultimo nel girone B, che in questo weekend osserva il turno di riposo. Calcio d'inizio alle 14.30. Aperti tutti i settori dello stadio. Biglietto unico a 10 euro senza prevendita. Botteghini in funzione dalle ore 12.

 

scritto da: La Redazione, 09/03/2018





Pavanel: ''Se rigiochiamo, sarĂ  battaglia totale''

comments powered by Disqus