Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
il due aste della Falange amaranto
NEWS

Livorno e Siena fanno flop. Il Pisa rivede la vetta. La Carrarese non è più una sorpresa

Cadono le prime due della classe: i labronici battuti in casa dal Monza, i bianconeri perdono di misura nei minuti finali a Pontedera. Ne approfitta la squadra di Petrone, al debutto in panchina, che passa per 4-2 a Gorgonzola e risale a -5 dal primo posto. In coda il Gavorrano batte il Cuneo nello scontro diretto



colpaccio del Pisa in casa della Giana ErminioSarà l’aria di Pasqua, ma l’Arezzo è risorto. Nel momento più difficile, dopo la mazzata inflitta alla classifica e l’ormai comprovata puntualità nel dare notizie poco confortanti, Pavanel e i suoi ragazzi vanno ad espugnare il Garilli regalando ai tifosi un successo atteso tre mesi.

Gara di cuore e testa quella contro la Pro Piacenza, mai doma e capace di raddrizzare subito con Musetti il vantaggio amaranto targato Cutolo (dagli undici metri). La provvidenza, nella ripresa, assume i connotati di Semprini, che in proposizione offensiva piazza la zampata vincente.

 

Tre punti ancor più vitali in virtù del successo del Gavorrano in casa contro il Cuneo nello scontro diretto: 2-0 a firma Damonte e Remedi. I maremmani, 30 punti, salgono così al quartultimo posto, a +4 sull’Arezzo.

Raccoglie un punticino anche il Prato in casa dell’Arzachena, passando addirittura in vantaggio con Ceccarelli dal dischetto nonostante l’uomo in meno (doppio giallo a Ghidotti). Ci pensa Peana a 10’ dal termine a rimettere in gara i sardi, che all’alba del recupero ristabiliscono anche la parità numerica (fuori Piroli).

 

In testa procedono a braccetto, ma stavolta non è un gran bene: il Livorno viene giustiziato al Picchi dal Monza (a segno Giudici e D’Errico) già mattatore due settimane fa del Siena; la Robur va ko al Mannucci nel finale (gol di Frare). Secondo successo di fila per il Pontedera, che mette così 9 punti tra sé e la zona spareggi ed aggancia l’Olbia (fermo per riposo) al decimo posto.

E allora prova a rifarsi sotto il Pisa di Petrone, all'esordio in panchina, che nella gara più spettacolare del lotto va a vincere 4-2 a Gorgonzola in casa della Giana Erminio: Bruno pareggia nel finale di primo tempo la rete di Eusepi, poi nella ripresa i nerazzurri prendono il largo con Lisuzzo, Sabotic e l’autorete di Bonalumi. Inutile ai fini del risultato la rete di Perico in pieno recupero.

 

Nel gruppone dei playoff continua la strepitosa risalita della Carrarese che grazie a Coralli e Biasci stende il Piacenza e stacca in classifica l’Alessandria (0-0 al Moccagatta con la Lucchese) lanciando al contempo l’inseguimento alla Viterbese. Non benissimo la prima di Giannichedda sulla panchina dei laziali, visto che al Melani di Pistoia i suoi ragazzi non riescono a schiodarsi dallo 0-0 iniziale.

 

scritto da: Daniele Marignani, 31/03/2018





Giana Erminio-Pisa 2-4, la sintesi della partita

comments powered by Disqus