Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Davide, Nicola e Niccolò all'Emirates Stadium di Londra
NEWS

Più arrivano le bastonate, più cresce la voglia di farcela. Buona Pasqua al popolo amaranto

Sarebbe facile giocare questo post sul fatto che a Piacenza si è interrotta la via crucis e che confidiamo in una resurrezione a tutti gli effetti. La metafora ben si adatta al clima pasquale, anche se l'Arezzo ha il diritto e il dovere di guardare più in là, fino alla prossima stagione. Di sicuro la mobilitazione della gente resterà un punto focale nella storia ultra novantennale della società e speriamo che anche gli imprenditori si comportino di conseguenza. Quindi auguri a noi stessi e a tutti coloro che amano la propria squadra, simbolo di una città che troppo spesso è andata in battaglia divisa ma che stavolta sta dimostrando di marciare unita e compatta



Sarebbe facile giocare questo post di auguri sul fatto che a Piacenza si è interrotta la via crucis amaranto e che l'augurio che possiamo farci è quello di una resurrezione a tutti gli effetti. La metafora ben si adatta al clima pasquale, anche se l'Arezzo ha il diritto e il dovere di guardare più in là, fino alla prossima stagione.

Da quando la società è stata rifondata, cioè nell'estate del 2010, questo è il periodo più critico, più difficile, più ansiogeno. Lo stillicidio dura ormai da mesi, caratterizzato da una lunga serie di alti e bassi che avrebbero messo in ginocchio tifoserie ben più numerose della nostra.

Qua invece, probabilmente perché abituati a soffrire e a convivere con i contrattempi, più arrivano bastonate e più cresce la voglia di farcela, di gettare il cuore oltre l'ostacolo. Se gli sforzi di generosità, di attaccamento ai colori, di fedeltà alla causa, verranno premiati, non lo sappiamo ancora. Di sicuro la mobilitazione della gente resterà un punto focale nella storia ultra novantennale dell'Us Arezzo e speriamo che anche gli imprenditori si comportino di conseguenza.

Con il derby dietro l'angolo e un calendario che si allungherà fino al 26 maggio (salvo miracoli), gli auguri è giusto rivolgerli a noi stessi e a tutti coloro che amano la propria squadra, simbolo di una città che troppo spesso è andata in battaglia divisa ma che stavolta sta dimostrando di marciare unita e compatta. Buona Pasqua!

 

scritto da: Andrea Avato, 01/04/2018





comments powered by Disqus