Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina
PLAY OFF
Monopoli01Ternana
Juventus U2320Padova
Carpi22Alessandria
Renate12Novara
Potenza10Triestina
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
foto amaranto di gruppo a Bruxelles - Belgio
NEWS

Il bando per l'offerta d'acquisto dell'Us Arezzo. Base d'asta, assegni a cauzione, fideiussione

Base d'asta di 77.500 euro, 100mila euro di cauzione, 333.457 euro da pagare subito per la porzione di debito riferita al periodo che va dal 15 marzo al 30 aprile. Ecco le condizioni stabilite dalla curatela fallimentare per rilevare la società amaranto



Costituzione di una newco e presentazione di una offerta irrevocabile di acquisto dell'Us Arezzo srl. Questo prevede il bando che pubblichiamo integralmente e che fissa i termini per partecipare all'asta competitiva indetta dalla curatela fallimentare. Il termine ultimo per presentare le offerte scade lunedì prossimo alle ore 13. L'asta si terrà alle ore 15 del 16 aprile

 

La società

DICHIARA 

di essere perfettamente a conoscenza del bando di vendita, alle quali dichiara espressamente di aderire, e del contenuto della relazione di stima redatta dalla dott.ssa Patrizia Bartolini depositata agli atti della Procedura; 

di aver attentamente verificato l'Azienda Sportiva in ogni sua componente e di ben conoscerne lo stato di fatto e di diritto, e che la stessa sarà acquistata nello stato di fatto e di diritto in cui si trova; 

di avere compiuta conoscenza delle leggi, norme, regolamenti, discipline, comunicati ufficiali e disposizioni regolanti la materia delle società sportive calcistiche affiliate alla F.I.G.C., e prende atto della totale estraneità della Curatela in relazione al risultato sportivo della stagione in corso e alle vicende successive all'aggiudicazione nonchè dichiara che l'eventuale retrocessione nella categoria inferiore e/o l'eventuale diniego della F.I.G.C. all’affiliazione e/o al trasferimento/attribuzione del titolo sportivo non potranno costituire motivo di risoluzione, inefficacia o invalidità dell'aggiudicazione in danno del fallimento; 

di conoscere di tutti i requisiti di affiliazione alla F.I.G.C. previsti in particolare dagli artt. 52 e 16 delle N.O.I.F. (Norme Organizzative Interne della F.I.G.C.); 

il proprio impegno ad attivarsi con il Comune di Arezzo per definire le modalità di utilizzo dello stadio Comunale, con assunzione di tutti i diritti e le obbligazioni previste nella convenzione stessa; 

di essere consapevole che l’aggiudicazione dell’Azienda Sportiva di cui si propone l’acquisto dovrà avvenire nel rispetto di una procedura concorsuale ad evidenza pubblica secondo quanto meglio specificato dagli Organi della Procedura di fallimento e nel bando di vendita; 

di essere consapevole che ulteriori oneri (tra i quali la stipula di una nuova polizza fideiussoria) saranno a proprio carico per la partecipazione al campionato del prossimo anno e che nell’Allegato sub “A” alla perizia di stima agli atti della Procedura, redatta dalla dott.ssa Bartolini, è stata indicata la debitoria dell’Azienda Sportiva anche relativa alle rateizzazioni in corso con evidenziazione degli oneri presunti sino al 31.12.2018 e, in nota di detto allegato, sino agli anni 2023 e 2024;

 

FORMULA

offerta irrevocabile di acquisito della “Azienda Sportiva” della società UNIONE SPORTIVA AREZZO srl, in fallimento e in esercizio provvisorio (che verrà alienata nello stato di fatto e di diritto in cui si trova senza alcuna garanzia per evizione, molestie e pretese di terzi nella consapevolezza che alcune poste attive e/o passive potranno subire oggettivamente alcune modifiche senza che questo implichi responsabilità della Procedura. È pertanto esclusa in danno della Procedura qualsiasi forma di risoluzione, di risarcimento danni o di revisione del prezzo di aggiudicazione dell'Azienda Sportiva) così come è stata individuata, in tutte le sue componenti nell’ambito della Procedura di fallimento, nel bando di vendita e così come descritta e stimata nella relazione peritale redatta dal consulente della Procedura, dott.ssa Patrizia Bartolini, depositata in data 5.4.2018 agli atti della Procedura, nonché da tutti i rapporti contrattuali pendenti, per il prezzo di Euro ...

(N.B.: non potrà essere inferiore al prezzo base d'asta indicato nel bando di vendita pari a € 77.500,00)

che si obbliga a versare, successivamente all’aggiudicazione, contestualmente all’atto di trasferimento dell’Azienda Sportiva, così come si obbliga a versare il maggiore importo all’esito dell’eventuale gara tra gli offerenti in caso di aggiudicazione alla sottoscritta, a mezzo assegno circolare non trasferibile, intestato a “U.S. AREZZO srl in fallimento” che verrà incassato salvo buon fine.

La sottoscritta si fa carico di tutte le spese di trasferimento e conseguenziali e così quelle fiscali, di registrazione, trascrizione, voltura, cancellazioni, notarili e simili consequenziali;

 

SI OBBLIGA

altresì, a corrispondere alla Procedura, contestualmente al trasferimento dell’Azienda Sportiva, a mezzo assegno circolare non trasferibile, intestato a “U.S. AREZZO srl in fallimento” che verrà incassato salvo buon fine, il corrispettivo relativo alla porzione del debito dell’azienda sportiva riferita al periodo corrente dal 15.03.2018 (data di dichiarazione di fallimento) fino alla data di trasferimento dell’Azienda, che avverrà entro il 30.04.2018, per l’importo pari a € 333.457,00 (Euro trecentotrentatremilaquattrocentocinquantasette/00) oltre eventuali imposte di legge, salvo migliore specificazione ovvero salvo differenze positive o negative da registrare in ragione di pagamenti effettuati nelle more dai curatori ovvero di precisazioni della debitoria o di sopravvenienze passive intervenute nelle more.

 

SI OBBLIGA AD ACCOLLARSI

l’ulteriore debitoria dell’Azienda Sportiva risultante dall’allegato (sub “A”) alla perizia di stima agli atti della Procedura, redatta dalla dott.ssa Bartolini, e assicura alla Lega Pro una nuova fideiussione da stipulare dopo l’atto di cessione nei tempi e nei modi concertati con la Lega PRO finalizzata a garantire l’adempimento dei debiti sportivi relativi al campionato in corso

 

DEPOSITA 

un assegno circolare non trasferibile intestato a "Fallimento n. 16/2018 Unione Sportiva Arezzo s.r.l.", pari a Euro 25.000,00 (venticinquemila/00), a titolo di cauzione relativamente al “prezzo di vendita”; tratto circolare su n. Banca datato  un assegno circolare non trasferibile intestato a "Fallimento n. 16/2018 Unione Sportiva Arezzo s.r.l.", pari ad Euro 75.000,00 (settantacinquemila), a titolo di cauzione relativamente al corrispettivo relativo alla la porzione del debito dell’azienda sportiva;

 

SI IMPEGNA

a) a proseguire l’attività sportiva in tutte le sue componenti così come svolta dalla UNIONE SPORTIVA AREZZO srl oggi in fallimento e in esercizio provvisorio;

b) a iscrivere la società aggiudicataria al campionato sportivo di calcio 2018/2019 e a provvedere a tutti gli adempimenti connessi, ivi incluso il rilascio di garanzia fideiussoria;

d) a restituire eventuali beni rivendicati in favore di colui che ha presentato domanda di rivendica accolta dal Tribunale con provvedimento definitivo;

e) a garantire al fallimento la disponibilità di spazio archivio e un supporto tecnico/amministrativo per la fase successiva alla cessione dell’azienda sportiva, fino al termine della procedura fallimentare.

 

Si allega:

(I) n. 2 assegni circolari non trasferibili intestati alla Procedura di fallimento così come sopra descritti;

(II) la visura camerale storica di data non anteriore ai tre mesi rispetto alla data fissata per la vendita e il certificato di iscrizione della società offerente al Registro delle Imprese, nonché, ove i predetti documenti non risultino sufficienti, la procura notarile ovvero la copia della delibera dell'assemblea e/o dell'organo amministrativo, ovvero la delibera di nomina (corredata, qualora necessaria, da copia dello statuto e/o dei patti sociali in vigenza) o altro atto che attesti i poteri e la legittimazione del sottoscrittore dell'offerta;

(III) la copia del documento d'identità e del codice fiscale del sottoscrittore dell'offerta e i relativi recapiti: indirizzo, telefono, fax e/o Posta Elettronica Certificata;

(IV) un elenco da cui risulti il nominativo o la ragione/denominazione sociale, la residenza/sede sociale, codice fiscale/partita I.V.A. di tutti i soci della società offerente a far data dalle rispettive costituzioni, sottoscritto dal legale rappresentante pro tempore della società offerente;

(V) (VI) la dichiarazione sostitutiva di atto notorio, sottoscritta dal legale rappresentante della società offerente, attestante l'inesistenza di incompatibilità e/o conflitti di interesse in capo ai membri degli organi societari, come disciplinati dalle N.O.I.F. L'eventuale dichiarazione mendace sul punto, oltre alle conseguenze di natura penale, comporterà la revoca dell'aggiudicazione e la confisca della cauzione; la dichiarazione/attestazione di possedere i requisiti di onorabilità sportiva a mente delle disposizioni previste dall'Art. 22 delle N.O.I.F.

 

La presente offerta si intende irrevocabile per tutta la durata della procedura ad evidenza pubblica che verrà disposta dal Tribunale fino al momento del trasferimento dell’Azienda. Si impegna ad integrare e/o modificare il contenuto della presente proposta in ossequio ad eventuali prescrizioni degli Organi della Procedura.

 

scritto da: La Redazione, 08/04/2018





comments powered by Disqus