Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Roberto e Niccolò allo stadio olimpico di Berlino
NEWS

Semprini, un partitone. Assist e gol, bentornato Cellini. Moscardelli la nota amara

Il difensore giganteggia da quinto a destra e se la cava anche quando cambia ruolo nella ripresa; l'attaccante torna a segnare dopo un digiuno durato oltre un anno. Muscat conferma il suo momento d'oro, bene Cenetti a centrocampo, decisivi gli ingressi di De Feudis, Luciani e Cutolo. Il capitano sfiora la rete, colpisce una traversa e poi si fa cacciare per proteste



Fabio Foglia in azione durante il primo tempoLe pagelle di Olbia-Arezzo.

SEMPRINI 8 Migliore in campo. Interpreta il ruolo di quinto a destra con gamba e spavalderia, come fosse un novello Luciani. Spinge bene, non soffre dietro, mette in testa a Cellini un pallone morbido da trequartista che vale il 2-2. Dopo l'intervallo va a fare prima il centrale dei tre e poi il braccetto. E non soffre mai. Partitone.

CELLINI 8 Dal 22 gennaio 2017 al 10 aprile 2018. Un'astinenza dal gol lunghissima, chiusa nel giorno in cui gioca per la prima volta titolare e in cui indossa la fascia da capitano. Si muove bene fin dai minuti iniziali e il primo pericolo per Aresti porta la sua firma. Suo l'assist per il gol di Cenetti, suo il gol del 2-2. Bentornato! (st 8' Moscardelli 5 Di testa si mangia due gol, colpendo una traversa che grida vendetta. Gli va male quando calcia quasi dalla riga di fondo, poi Aresti gli dice no con le gambe. Quindi becca la terza espulsione amaranto per una parola di troppo. E mette una punta d'amaro in una giornata dolcissima).

MUSCAT 7.5 Sta bene, si vede, si sente. Concede a Ragatzu la sterzata dell'1-0, ma non è errore quello. Poi sale in cattedra e le prende tutte lui, di piede e di testa, concedendosi finanche una sortita palla al piede nella metà campo sarda. Ottimo e abbondante.

CENETTI 7 Primo gol in amaranto in una delle giornate più delicate e importanti. La rete che riapre il match è il suggello a una prestazione volitiva e combattiva. Coltello tra i denti per larga parte di match, andatura claudicante alla fine. 

LULLI 6.5 Vice De Feudis per un tempo, spalla di De Feudis per l'altro. Intraprendente ma non sempre lucido da regista, tenace e vivace da mezz'ala. In crescita.

FOGLIA 6.5 Dà il là all'azione che frutta il pareggio di Cellini, gioca tanti palloni, si dà da fare. In zona gol continua a girargli male: anche oggi murato in extremis a un passo dalla segnatura (st 1' De Feudis 6.5 Taglia, cuce e ricama, gestendo il forcing amaranto che dura per tutto il secondo tempo).

VARGA 6.5 Ammonito per un fallo d'ingenuità su Senesi, che peraltro si fa male ed esce. Non in grande spolvero come altre volte, lucido in palleggio, più in sofferenza sull'uomo. Un po' di stanchezza ci sta, Pavanel gli risparmia il secondo tempo (st 1' Luciani 7 Contribuisce al monologo amaranto della ripresa, scodellando cross a ripetizione, compreso quello per il Mosca che timbra la traversa. Dinamico).

DELLA GIOVANNA 6.5 Passivo nell'azione del raddoppio sardo, con Biancu che gli prende tempo e posizione, anticipandolo di testa. E' l'unica sbavatura di una gara accorta, arcigna, con un'ammonizione e un atteggiamento da giocatore esperto (st 16' Ferrario 6 Fa il suo là dietro, prendendone diverse di testa).

FERRARI 6 Peccato per quel pallone al veleno che gli scaglia contro Ragatzu. Il rimbalzo è fasullo, lui non è posizionato benissimo e va giù un po' a rilento. E' il gol che mette la gara in salita, anche se poi non si smonta e recupera fiducia, oltre che efficacia, senza sbagliare più.

BENUCCI 6 Dopo i lustrini di Cuneo, qualche magagna in più. Meno pulito, meno bello, meno efficace. Però resta sul pezzo e la ripresa è molto migliore del primo tempo.

DI NARDO 6 Progressi sul piano fisico e tecnico. Partecipa all'azione del pareggio, sfiora il gol su assist di Benucci, si muove con più convinzione (8' st Cutolo 7 Cambia la partita, alzando la qualità amaranto e spingendo l'Olbia alle corde. Ci prova da fuori, senza esito. Gli va alla grande in extremis e il gol, ancorché fortunoso, è di quelli che non si scordano).

 

scritto da: Andrea Avato, 10/04/2018





Olbia-Arezzo 2-3, la sintesi della partita

Olbia-Arezzo 2-3
comments powered by Disqus