SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Livorno / Padova / Lecce / Cosenza
PLAY-OFF - Finale
Siena13Cosenza
PLAY-OUT
Cuneo10Gavorrano
Gavorrano00Cuneo
IN SERIE D
Prato, Gavorrano / Santarcangelo / Akragas, Racing Fondi
MONDO AMARANTO
Orla e Bigio in Sardegna
NEWS

L'esercizio provvisorio va avanti, Anselmi e La Cava ci sono. Tre tecnicalità da correggere

I due imprenditori e Orgoglio Amaranto, pochi minuti dopo mezzogiorno, hanno presentato un'offerta al giudice fallimentare Antonio Picardi, allegando tre assegni circolari da 21mila, 40mila e mille euro, garantendo altri 200mila euro entro il 4 maggio per le spese correnti. I curatori in conferenza stampa: ''Non siamo freddi ragionieri, ci stiamo mettendo il cuore anche noi''. A giorni il responso del tribunale



Anselmi e La Cava in tribunale insieme al presidente di OA BorselliOre 18.30 - ''Non siamo freddi ragionieri, ci stiamo mettendo il cuore anche noi''. Parola di curatore, del professor Lucio Francario per l'esattezza, che in conferenza stampa ha ricostruito il percorso compiuto dai commissari per garantire un futuro all'Us Arezzo.

Insieme all'avvocato Vincenzo Ioffredi, ha fatto il punto della situazione a poche ore dalla scadenza fissata dal bando per questa mattina. L'asta è andata deserta, ma subito dopo è arrivata la manifestazione d'interesse di Massimo Anselmi e Giorgio La Cava, sostenuti da Orgoglio Amaranto, che hanno messo in tavola tre assegni circolari per un totale di 62mila euro e la garanzia di un nuovo versamento da 200mila euro per sostenere le spese correnti.

''Ci sono tre tecnicalità che vanno corrette'' ha detto Francario ''e ci attendiamo i necessari correttivi entro domattina. Poi porteremo le nostre considerazioni al giudice delegato che a sua volta metterà al corrente il tribunale. Avremo un responso nel giro di qualche giorno''.

La sensazione è quella di un cauto ottimismo. Di tutta la situazione, compresi gli sviluppi contabili e il variare della debitoria e della creditoria sportiva, è stato messo al corrente anche il comitato dei creditori.

 

 

Ore 14.30 - Massimo Anselmi e Giorgio La Cava, con il sostegno di Orgoglio Amaranto, hanno presentato la loro offerta appena dopo mezzogiorno, quando l'ora fissata dal bando era scaduta da pochi minuti. L'asta indetta dalla curatela era andata deserta. 

Nella busta consegnata al giudice fallimentare Antonio Picardi c'erano tre assegni circolari da 40mila, 21mila e mille euro, sottoscritti rispettivamente da La Cava, Anselmi e OA. In più l'impegno a garantire altri 200mila euro entro il 4 maggio per le spese correnti. I due imprenditori hanno quindi dato un ulteriore contributo economico per la sopravvivenza del club.

In tal modo gli acquirenti hanno assicurato la prosecuzione dell'esercizio provvisorio, in attesa di costituire la newco che poi presenterà la proposta d'acquisto della società, accollandosi gli oneri legati alla debitoria sportiva.

I commissari Francario e Ioffredi hanno poi convocato Anselmi, La Cava, OA e il comitato dei creditori allo stadio, dove oggi alle 16 terranno una conferenza stampa. Anselmi e La Cava, accompagnati dal consigliere comunale Paolo Bertini, ne hanno approfittato per un sopralluogo in tribuna. 

 

scritto da: Andrea Avato, 16/04/2018





Arezzo, partita doppia in campo e fuori

Anselmi e La Cava, offerta per l'Us Arezzo
comments powered by Disqus