Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Ilaria in trasferta a Modena
NEWS

L'Arezzo non si ferma. Il prossimo obiettivo è tornare all'antistadio

Il primo giorno in amaranto di Tomas Locatelli ha certificato l'importanza di un progetto che potrebbe rivoluzionare l'approccio al sistema calcio e le prospettive di una società che finora, a un anno e mezzo dal suo arrivo, ha ricevuto dalla città molto meno di quanto ha dato. Ma forse, ora che Zerbini ha rotto il ghiaccio, le cose cambieranno. Intanto ieri c'è stato un summit positivo con il sindaco Fanfani, con il Coni al corrente del piano operativo e l'idea di riprendere ad allenarsi ai campini. In questo contesto, non sarebbe male se Marco Massetti rientrasse dentro la società col suo 8 per cento



l'Arezzo potrebbe riprendersi in affitto i campini dell'antistadioE’ uno simpatico Locatelli, ha la battuta pronta, ha trasformato la conferenza stampa di ieri in un gustoso siparietto con Martucci a fargli da spalla, all’inizio un po’ imbarazzato e poi più sciolto pure lui. Anche perché il diggì è una miniera di freddure e nel contesto ci si è calato con disinvoltura. Ma Locatelli, ai momenti di sorridente leggerezza, ha alternato anche discorsi seri, illustrando concetti molto importanti per l’Arezzo. Del resto l’ha detto lui stesso: il Locatelli calciatore per le prossime cinque, dodici o cinquanta partite conta fino a un certo punto. Conta molto di più ciò che c’è dietro il suo ingaggio, vale a dire un disegno condiviso per costruire un settore giovanile vero, forte, competitivo e anche una casa dove respirare aria amaranto. Ovviamente, come sempre e in ogni contesto, non basta il tono serioso del discorso per dare attendibilità alle parole. Serve anche credibilità personale e Locatelli è uno che ha investito ad Arezzo il suo tempo e i suoi soldi già da dieci anni e passa. Lo Junior Camp è andato avanti grazie a lui e al suo socio Umberto Zerbini, quindi se parla di programmi per il futuro e di idee da concretizzare, lo fa a ragion veduta e senza alimentare il sospetto che sia uno di passaggio. E’ vero che nel calcio di oggi il termine più abusato di tutti è “progetto”, in qualsiasi categoria, e che spesso è solo il paravento per nasconderci dietro gli insuccessi sportivi o i buchi finanziari delle società, ma in questo caso obiettivamente la situazione è diversa. Per come ha funzionato il calcio ad Arezzo, da sempre, la sensazione a pelle è che siamo di fronte a una rivoluzione copernicana. Per questo, memori delle scottature del passato, sarà bene mantenere un minimo di prudenza, anche se stavolta forse si riesce a fare il salto di qualità veramente.
Alle notizie già riportate sulle intenzioni di Severini e Zerbini, che sono quelle di ampliare le strutture esistenti in via Divisione Garibaldi, vanno aggiunti alcuni dettagli pesanti. Il primo riguarda il Comune. Ieri c’è stato un summit di grande rilievo specifico a palazzo Cavallo, con la presenza del sindaco Fanfani e i tecnici dell’amministrazione. Ci saranno tempi burocratici da rispettare, ma verranno ridotti all’osso, con alcuni permessi già concessi e altri per i quali bisognerà attendere un altro po’. Il centro tecnico sarà funzionale, sarà più grande di adesso e diventerà un circolo amaranto. Secondo dettaglio: il Coni è al corrente di tutto il piano operativo e proprio dagli uffici del Comitato olimpico provinciale partiranno i primi input per i finanziamenti da richiedere al Credito Sportivo. Terzo: Severini e Zerbini non hanno intenzione di fermarsi qui. Fra poco scade il termine per l’utilizzo del “Lorentini” di Pescaiola e allo Junior Camp, anche in caso di un celere start ai lavori, ci vorrà comunque qualche mese per tirare su la piscina, la club house e un altro campo a undici. Quindi la soluzione è semplice: l’Arezzo proverà a mettere una pietra sopra al passato e riprendere in affitto i due campini del’antistadio. Occorrerà la mediazione del Comune, visto che la situazione si è aggrovigliata col trascorrere dei mesi, ma l’obiettivo è definito. I due terreni verranno curati e rimessi a nuovo dall’Arezzo fin da subito, in modo che siano pronti per la prossima stagione e che, in aggiunta a quelli dello JC, consentano la possibilità di far allenare senza scompensi logistici prima squadra, Juniores e tutte le altre giovanili ai nastri di partenza.
C’è lavoro da fare quindi, ma il progetto ha già prodotto un risultato: ha dissolto i dubbi sulla stabilità societaria dell’Arezzo, ha posto un obiettivo per il futuro, ha dato una scrollone al clima di pessimistica depressione che c’era in giro. Adesso non sarebbe male, rileggendo a ritroso gli accadimenti degli ultimi venti mesi, che Marco Massetti tornasse a pieno titolo dentro la stanza dei bottoni. Il suo 8 per cento è sempre lì e un suo rientro avrebbe un valore simbolico importante quanto quello del 17 aprile, data scelta come inaugurazione del nuovo corso.
Poi a tempo debito bisognerà pure approfondire il discorso riguardante Gino Severini, che per mesi se n’è stato zitto e buono (e ha fatto bene) perché doveva lavorare di diplomazia. Quindi ha deciso di cacciare fuori un bel po’ di soldoni per un’operazione di questa portata. A un anno e mezzo dal suo arrivo, messo tutto sulla bilancia, questa società ha dato più di quel che ha avuto e il riferimento è alla partecipazione della città intesa non come i mille malati della domenica ma come tutto il resto. Magari adesso che Zerbini ha rotto il ghiaccio, le cose cambiano per davvero. Sarebbe ora.

 

scritto da: Andrea Avato, 04/04/2012





Tomas Locatelli, primi calci in amaranto

Il primo giorno in amaranto di Tomas Locatelli
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Moderato, il 04/04/2012 alle 12:51

Foto Commenti

Mi unisco al commento fatto da Mino. Credo che il suo nome, caro dottore, entrerà sicuramente nella storia del calcio aretino!! Complimenti pertanto a lei alla società amaranto ed al grande calciatore Locatelli!!

Commento 2 - Inviato da: Paul, il 04/04/2012 alle 12:57

Foto Commenti

Prima di tutto benvenuto Sig. Umberto, mi auguro, ci auguriamo tutti di cuore che tutti i progetti vadano a buon fine, ho letto che lei è tifoso del "nostro" Arezzo allora qui si troverà bene, siamo tutti "malati" per l'Arezzo. Il nostro sogno, scrivo al plurale perchè penso, immagino sia il sogno di tutti noi tifosi amaranto, è quello di ritornare celermente alla categoria che più ci compete, lasciando questo purgatorio...Grazie ancora e benvenuto!

Commento 3 - Inviato da: ciabu, il 04/04/2012 alle 13:00

Foto Commenti

penso di non avere mai visto un personaggio  che sta "al di là della scrivania" che va a commentare su un blog di una squadra di calcio qualcosa che lo riguarda... :D un sentito abbraccio sig. Zerbini!

Commento 4 - Inviato da: ciabu, il 04/04/2012 alle 13:01

Foto Commenti

p.s. giovedi vengo a farvi visita e a darvi 7 euri così do una mano... ;D

Commento 5 - Inviato da: Giotto, il 04/04/2012 alle 13:11

Foto Commenti

Sono contento che abbia deciso di iscriversi e commentare il blog, Dotto Zerbini. Anche io avevo qualche remora all'inizio, poi mi sono convinto con le sue stesse motivazioni, cioè che se ha una passione così forte non vedo perchè non condividerla con altre persone.

Sul lavoro che sta facendo per l'Arezzo dico solo che se ce ne fossero altri 100 di Zerbini ad Arezzo, imprenditori, medici o professionisti che siano, queste idee sarebbero state già realizzate da tempo. Comunque grazie per l'impegno, sappia che per quanto vale, il mio cintributo da tifoso e spettatore continuerò a darlo.

Commento 6 - Inviato da: Roby, il 04/04/2012 alle 13:53

Foto Commenti

Benvenuto dot. Zerbini, io frequento il suo centro sportivo da tre anni in quanto mio figlio frequenta la sua scuola calcio, vorrei approfittare della sua disponibilità semplicemente per farle una domanda siccome sento tutti giustamente parlare di settore giovanile ( é da li in effetti che dovranno uscire i giocatori dell'Arezzo del futuro ) ma nessuno ha ancora chiarito se anche i nostri bambini della scuola calcio potranno cullare il sogno di vestire questa gloriosa maglia. Lo so é una domanda interessata, ma come ho detto giorni fa l'idea di vedere i nostri pulcini far parte di questa favola mi fa venire la pelle d'oca. E comunque sia un grande in bocca al lupo per questa nuova avventura!

Commento 7 - Inviato da: teba02, il 04/04/2012 alle 14:28

Foto Commenti

ormai il 1°aprile è passato da un bel pezzo... allora qui le cose son due: o sto sognando ad occhi aperti oppure qualcuno mi venga a svegliare sennò va a finire che tra un pò mi ritrovo a Wembley con la sciarpa amaranto al collo e vedo Locatelli e Pecorari che sollevano la ChampionsLeague....

Commento 8 - Inviato da: alti60, il 04/04/2012 alle 15:15

Foto Commenti

Da vecchio tifoso malato del colore e maglia AMARANTO dell'AREZZO (qualcuno potrebbe pensare al colore simil m...a del livorno) ringrazio sentitamente per i progetti che stanno per partire il Sig.Umberto Zerbini il Presidente Severini e il sig.Massetti che ci ha permesso di ripartire,il mio modesto apporto in fatto di presenza e abbonamento allo stadio non gli mancherà mai grazie di tutto e sempre FORZA AREZZO Laughing

Commento 9 - Inviato da: micio73, il 04/04/2012 alle 15:30

Foto Commenti

Che spettacolo...io , Teba el Gruppo Lingua al completo a Wembley.....

Commento 10 - Inviato da: Giotto, il 04/04/2012 alle 16:03

Foto Commenti

Ma la teglia in alluminio de lasagne ce la fanno entrare a Wembley????

Commento 11 - Inviato da: Toni, il 04/04/2012 alle 17:38

Foto Commenti

lode lode lode

Commento 12 - Inviato da: ARITIM, il 04/04/2012 alle 17:41

Foto Commenti

ma lascia perdere, sono sempre i soliti due gatti 

Non è vero: io sono uno di quelli (e ne conosco tanti credetemi!) che ho sempre letto ma mai commentato perchè non ero iscritto.

Adesso visto il momento e quello che sta nascendo ad Arezzo mi sembrava doveroso commentare.

Grazie per tuto quello che state facendo.

Commento 13 - Inviato da: ARITIM, il 04/04/2012 alle 17:47

Foto Commenti

perchè non mi si vede l'immagine che ho scelto?

Commento 14 - Inviato da: DaM, il 04/04/2012 alle 17:58

Foto Commenti

Non è vero: io sono uno di quelli (e ne conosco tanti credetemi!) che ho sempre letto ma mai commentato perchè non ero iscritto.

e sai anche giá quotare Surprised

Aritim? O Ariti? Wink

Commento 15 - Inviato da: Amaranta, il 04/04/2012 alle 18:46

Foto Commenti

Ma la teglia in alluminio de lasagne ce la fanno entrare a Wembley????

Ovviamente fatte col mio sugo...Tongue out

Benvenuto, dott. Zerbini, io sono uno dei due gatti. Mi associo alle parole degli utenti che mi hanno preceduto nel manifestarle i miei complimenti e la mia gioia di sentirle dire "la nostra passione" riferendosi all'Arezzo. 

Commento 16 - Inviato da: classe69, il 04/04/2012 alle 19:03

Foto Commenti

Sinceramente proprio 2 gatti non siamo !!!!! Anzi stiamo diventando GRANDI e in questa città le novità porteranno tanti gatti qua dentro !!!! Tutti uniti è ora del salto di QUALITA'!!!! 

Commento 17 - Inviato da: Secco69, il 04/04/2012 alle 19:17

Foto Commenti

quattro gatti na sega!!...ma se c'è Micio73...ce ne sono almeno altri 72. Yell

 

alò che se vede la luce alò...

Commento 18 - Inviato da: Hic Sunt Leones 75, il 04/04/2012 alle 20:23

Foto Commenti

gatto  na sega  SealedSealedSealedTongue outInnocentCool

Commento 19 - Inviato da: soloArezzo, il 04/04/2012 alle 22:12

Foto Commenti

Speriamo Dott.Zerbini che sia l'inizio di un progetto VERO che purtroppo ad Arezzo non c'è mai stato. Certo se questo accordo ci fosse stato con l'Arezzo in B magari avrebbe avuto più visibilità e partecipazione però sono convinto che lavorando con criterio sul settore giovanile torneremo presto nelle categorie che ci competono.

Commento 20 - Inviato da: Amaranta, il 05/04/2012 alle 00:36

Foto Commenti

ed iniziare a riscrivere la nostra storia.

WinkWink

Commento 21 - Inviato da: alti60, il 05/04/2012 alle 08:50

Foto Commenti

Uddio come mi piace sta cosa so elettrico come un citto bighino davanti alle giostre alò che sartorna in giro per l'Italia per ora ci si accontenta poi ahahahah Forza Arezzo Wink