Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 14a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Legnago01Cesena
Matelica13Gubbio
Modena10Fermana
Arezzodom15Sud Tirol
Ravennadom15Padova
Triestinadom15Samb
Feralpi Salòdom17.30Mantova
Perugiadom17.30Imolese
V. Veronadom17.30Carpi
Vis Pesarodom17.30Fano
MONDO AMARANTO
Alessio, Leonardo, Emanuele sulle montagne russe di Mirabilandia
NEWS

Mosca-gol! L'Arezzo batte il Pisa, scavalca Cuneo e Gavorrano e mette la salvezza diretta a -1

Gli amaranto risalgono al quart'ultimo posto, con il Prato ultimo a -8. Se dalla corte d’appello arrivasse anche solo un punto di sconto sulle penalizzazioni, una vittoria a Carrara sabato prossimo vorrebbe dire salvezza diretta. Contro i nerazzurri la decide il capitano a inizio ripresa, di nuovo a bersaglio dopo un digiuno che durava dal 28 gennaio



Moscardelli match winner contro il PisaSconsiderati no, coraggiosi sì. Parole di Pavanel alla vigilia di Arezzo-Pisa: la formazione ne è la logica conseguenza. Difesa a quattro, rombo in mezzo al campo, Foglia dietro le punte. Gli amaranto devono vincere in una volata salvezza che passerà anche dai tribunali (due ricorsi pendenti contro le penalizzazioni, più i deferimenti di Gavorrano e Pro Piacenza). I nerazzurri, già sicuri del terzo posto e all’ultima gara stagionale, sono schierati con il 4-4-2: in difesa, nonostante la diffida, gioca anche Ingrosso.

Fa molto caldo al Comunale, dove c’è un bel colpo d’occhio sulle tribune. I primi squilli sono di Masucci (alto) e di Moscardelli dalla distanza (fuori). Il capitano, a digiuno dal 28 gennaio, sfiora l’1-0 al 18’: Cutolo lavora un gran pallone a sinistra e pennella in testa al Mosca, che la mette pochi centimetri sopra la traversa. E’ un buon momento per l’Arezzo: poco dopo, sul primo angolo amaranto calciato da Cutolo, Muscat la tocca in anticipo ma il pallone attraversa tutta l’area e termina fuori.

La gara è piacevole, il Pisa non vuole concedere spazi agli attaccanti avversari e resta schiacciato nella sua metà campo. L’Arezzo tiene palla con bella padronanza e al 36’ costruisce una nitida palla gol: Lulli, Luciani, Foglia, Cenetti portano Moscardelli al tiro, ma il sinistro a giro del centravanti è smanacciato da Voltolini. Poco dopo Lulli, su assist di Cutolo, chiude troppo il piattone e spedisce sul fondo. Il primo tempo finisce 0-0, con l'Arezzo pimpante che avrebbe meritato perlomeno un gol.

 

 

Il derby si sblocca dopo 4 minuti della ripresa. Cutolo manda Foglia in profondità: cross in area deviato da Ingrosso che finisce sul sinistro di Moscardelli, bravo a coordinarsi in controtempo e a metterla alle spalle del portiere. E’ il gol numero 12 per il bomber, che interrompe il digiuno che durava dal 28 gennaio. Su azione, addirittura, il Mosca non segnava dal 30 dicembre.

La partita si fa più accorta. L’Arezzo non vuole rischiare nulla, Petrone inserisce Mannini, Giannone e Negro dalla panchina. Pavanel invece dà spazio a Della Giovanna per Foglia, passando al 3-5-2 quando siamo a metà frazione.

Dopo quattro minuti di recupero, Amabile fischia la fine. Sono tre punti pesantissimi per l’Arezzo, che scavalca Gavorrano e Cuneo (oggi battute entrambe), agguanta il quart’ultimo posto e mette il Prato 8 punti sotto. Se dalla corte d’appello arrivasse anche solo un punto di sconto sulle penalizzazioni, una vittoria a Carrara vorrebbe dire salvezza diretta. Ma per le tabelle ci sarà tempo, oggi gli amaranto si godono un altro derby vinto con il cuore e la qualità.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 16.30.

AREZZO (4-3-1-2): 1 Ferrari; 16 Luciani (44' st 2 Talarico), 13 Muscat, 5 Varga, 30 Semprini; 7 Lulli (39' st 6 Yebli), 18 De Feudis, 20 Cenetti; 8 Foglia (23' st 25 Della Giovanna); 9 Moscardelli (44' st 19 Di Nardo), 10 Cutolo.

A disposizione: 33 Basile, 14 Ferrario, 15 Ravanelli, 21 Benucci, 23 Criscuolo, 27 Belvisi, 32 Regolanti.

Allenatore: Massimo Pavanel.

Indisponibili: 3 Mazzarani, 4 Sabatino, 11 Cellini, 22 Perisan, 26 Franchetti, 29 Campagna. Diffidati: 5 Varga, 7 Lulli, 18 De Feudis.

PISA (4-4-2): 32 Voltolini; 2 Birindelli, 28 Ingrosso, 4 Lisuzzo (1' st 6 Sabotic), 21 Cagnano; 11 Lisi (20' st 17 Giannone), 19 Izzillo (38' st 16 Sainz Maza), 8 Maltese, 10 Di Quinzio (12' st 7 Mannini); 9 Ferrante (20' st 29 Negro), 26 Masucci.

A disposizione: 1 Reinholds, 22 Petkovic, 3 Filippini, 18 Setola, 30 De Vitis.

Allenatore: Mario Petrone.

ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza (Giorgio Rinaldi di Roma - Daisuke Yoshikawa di Roma).

NOTE: spettatori presenti 2.395, incasso non comunicato. Ammoniti: st 5' Sabotic. Angoli: 9-7. Recupero tempi: 0' e 4'

RETI: st 4' Moscardelli

 

scritto da: Andrea Avato, 28/04/2018





Arezzo-Pisa 1-0, intervista a Mario Petrone

Arezzo-Pisa 1-0
comments powered by Disqus