Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
il due aste della Falange amaranto
NEWS

La settimana del nuovo allenatore. Ipotesi Elvis. Altri due nomi in lista: Alvini e Calori

In settimana si chiude. Salvo imprevisti, entro domenica l'Arezzo avrà il successore di Pavanel. Chiusi nel bunker di viale Gramsci, Pieroni e Testini lavorano al riparo da occhi e orecchie indiscreti. ''Non voglio aste e corse al rilancio con altre società'' ha spiegato il direttore generale. Esaminata la possibilità Abbruscato, restano in piedi più soluzioni: dagli emergenti a qualche ex amaranto, dagli esperti a un paio di new entry. In ballo anche il tecnico dell'Albinoleffe e quello del Trapani



Massimiliano Alvini, quest'anno nono con l'AlbinoleffeIn settimana si chiude. Salvo imprevisti, entro domenica l'Arezzo avrà il nuovo allenatore. Chiusi nel bunker di viale Gramsci, Pieroni e Testini stanno lavorando al riparo da occhi e orecchie indiscreti. ''Non voglio aste e corse al rilancio con altre società'' disse qualche giorno addietro il direttore generale, ragion per cui le trattative procedono a fari spenti.

All'inizio la lista dei nomi era corposa, poi si è arrivati a una scrematura. Le necessità del club amaranto sono quelle di scegliere un allenatore con un minimo di esperienza, motivato, che abbia voglia di affermarsi o di rilanciarsi dopo annate così così. ''Non sarà un neofita'' ha spiegato Pieroni, confermando l'obiettivo di ringiovanire la rosa, ridurre il monte ingaggi ma salvaguardare la competitività della squadra.

 

 

EMERGENTI - Nella categoria rientrano Mauro Zironelli del Mestre (che però potrebbe continuare con i veneti), Mauro Antonioli del Ravenna (ufficializzato poche ore fa l'addio consensuale), Carmine Parlato del Rieti (quattro promozioni dalla D alla C in carriera) e anche Elvis Abbruscato. L'ex bomber ha allenato la Berretti dell'Arezzo due stagioni fa e lavorato come vice di Bellucci e Pavanel quest'anno. E' una soluzione che la dirigenza ha preso in esame, anche se l'ipotesi di un profilo più esperto della categoria resta più concreta.

EX AMARANTO - In ballo ci sono allenatori che l'amaranto l'hanno già vestito. Loris Beoni, per esempio, ha giocato nelle giovanili e adesso è alla guida della Primavera del Napoli. Una settimana fa al Timone d'oro ha parlato a lungo con Emiliano Testini, suo vice sulla panchina del Bastia in serie D. Pierfrancesco Battistini, reduce da un'annata alla Pavanel con L'Aquila (play-off nonostante la crisi societaria), è libero. Ad Arezzo vinse da centravanti il Cnd 95/96. Il suo capitano era Federico Nofri, che sulla panchina del Comunale è tornato per pochi mesi nel 2013. Dopo il campionato di D vinto a Viterbo, esperienze agrodolci tra i prof con Teramo e ancora Viterbese.

 

Alessandro Calori, aretino, da un anno e mezzo al TrapaniESPERIENZA - Uno come Stefano Sanderra, a Latina ricordato come un mito, porterebbe conoscenza profonda della categoria, ma le sue ultime annate non sono state granché. Paolo Indiani, toscanaccio che ama lanciare giovani, coronerebbe la sua ambizione di approdare all'Arezzo, sempre sfumata in passato. Guido Carboni ha l'aretinità dalla sua e rimettersi l'amaranto addosso a distanza di trentasei anni dalla promozione conquistata da calciatore, sarebbe la chiusura del cerchio. Più difficile, adesso, arrivare a Mimmo Toscano, che con la Feralpi Salò è arrivato addirittura qi quarti dei play-off e dovrà affrontare il Catania.

NEW ENTRY - Due i nomi nuovi circolati nelle ultime ore. Uno è quello di Massimiliano Alvini, 48 anni, toscano di Fucecchio, artefice del miracolo Tuttocuoio portato dall'Eccellenza alla C. Non granché l'esperienza di un anno fa a Pistoia, migliore quella appena conclusa a Bergamo con lAlbinoleffe. E' uno che sa lavorare con gli under e pratica un calcio propositivo. L'altra novità porta a un altro aretino, cioè Alessandro Calori. Il suo Trapani è uscito male dai play-off contro il Cosenza e il futuro sembra lontano dalla Sicilia, con il patron Morace che potrebbe mettere in vendita il club. 52 anni, è un tecnico con tanti estimatori in B, ma un progetto triennale ad Arezzo potrebbe spingerlo a valutare un ritorno a casa.

 

scritto da: Andrea Avato, 28/05/2018





Arezzo, Alvini e Calori nomi nuovi per la panchina

comments powered by Disqus