Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 10a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Olbiamer15Albinoleffe
Carraresemer18.30Como
Giana Erminiomer18.30Pergolettese
Leccomer18.30Juventus U23
Pontederamer18.30Pro Patria
Renatemer18.30Novara
Alessandriamer20.45Pistoiese
Monzamer20.45Gozzano
Pro Vercellimer20.45Arezzo
Sienamer20.45Pianese
MONDO AMARANTO
Nanci sulla neve con la papala amaranto
NEWS

Una lancia d'oro bellissima. I simboli di Arezzo nel trofeo di giugno. Siamo in clima Giostra

La 136esima edizione del Saracino è dedicata al cinquantesimo anniversario della Fiera Antiquaria, una delle attrattive turistiche più importanti della città. Nell'elsa realizzata dall'artista Vittorio Angini le immagini di piazza Grande, Ivan Bruschi e Giorgio Vasari. Il vicesindaco Gamurrini: ''In piazza ricordando tutti gli amici della Giostra che non ci sono più''. Al via un contest fotografico su Instagram: in palio omaggi per l'edizione di settembre. Stasera l'estrazione delle carriere



Nella sala del Consiglio Comunale è stata presentata la lancia d’oro della 136esima edizione della Giostra del Saracino, dedicata alla Fiera Antiquaria nei 50 anni dalla prima edizione tenutasi in Piazza Grande il 2 giugno 1968.

Hanno partecipato il sindaco Alessandro Ghinelli, il vicesindaco e assessore alla Giostra Gianfrancesco Gamurrini, i rettori dei quattro quartieri Andrea Fazzuoli, Maurizio Carboni, Roberto Felici e Ezio Gori, il direttore del Servizio Cultura e Turismo Roberto Barbetti, il presidente dell’Istituzione Giostra Franco Scortecci, il direttore territoriale Arezzo e Provincia di Ubi Banca, istituto sostenitore del progetto “Adotta una lancia”, Luca Scassellati, il consulente storico della Giostra Luca Berti, il maestro intagliatore Francesco Conti che ha completato la lancia la cui elsa è stata dipinta dall’artista aretino Vittorio Angini presente alla conferenza.

 

Il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli nel dare iI benvenuto alla conferenza stampa di presentazione della Lancia d’oro ha commentato: “Questa della 136ma edizione della Giostra è una Lancia particolarmente significativa, che celebra insieme due tra gli eventi più caratterizzanti la Città, il Saracino, del quale è trofeo ambito, e la Fiera Antiquaria, alla quale è dedicata nel 50° anniversario della sua fondazione.

Ancora una volta la maestria di Francesco Conti, abile intagliatore, ha rappresentato mirabilmente l'opera di Vittorio Angini, affermato artista aretino, ispiratosi per la sua creazione proprio alla Fiera e al suo fondatore, Ivan Bruschi. Una Lancia, questa, che racchiude e celebra in sé due manifestazioni che, molto amate e molto vissute dagli aretini, hanno contribuito a diffondere la conoscenza di Arezzo nel mondo, e che continuano con il loro fascino ad attirare appassionati e turisti.

La lancia parla da sola, la parte principale rappresenta la Fiera con la Piazza e i suoi i banchi, le altre due facce rappresentano Giorgio Vasari e Ivan Bruschi mentre sulla parte alta si riconoscono vari motivi dell’antiquariato. Una lancia fortemente simbolica così come simbolica sarà la vittoria che il quartiere più bravo si aggiudicherà. Il mio augurio è di poter consegnare la lancia nel corso del mio mandato ad ognuno dei quattro quartieri”.

 

La parola è passata poi all’Assessore alla Giostra Gianfrancesco Gamurrini il quale, oltre a complimentarsi con il l’artista Vittorio Angini per la realizzazione di una splendida e significativa elsa della lancia d’oro e con il Mastro Francesco Conti che di anno in anno riesce sempre a trovare spunti nuovi e originali nel realizzare il prezioso trofeo, ha voluto rivolgere un pensiero a chi alla Giostra ha dato tanto e non c’è più.

“L’anno giostresco che sta per entrare nel vivo sarà ricco di novità e cose positive ma si lascia alle spalle anche perdite importanti che ci tengo a ricordare. Sandro Sganappa e Dario Bonini ai quali sono dedicate le Prove Generali delle giostre di giugno e settembre, Massimo Bianchini il “Nonno” degli Sbandieratori, “Ciuffino” il capitano di Porta Crucifera Guido Raffaelli che ci ha lasciato ormai da diversi mesi e per ultimo, qualche settimana fa, Marcello Innocenti, storico capitano di Porta del Foro. Tutte persone che hanno fatto la storia del Saracino e che è giusto ricordare poiché è grazie a loro che la giostra è arrivata a questi livelli. Occorre ripercorrere i loro passi per ritrovare quei valori di educazione ed appartenenza che devono guidare ogni quartiere”.

A margine della conferenza stampa di presentazione della lancia c’è stato anche modo di annunciare una piccola novità che animerà, sui social, l’estate della Giostra.

“Da domani partirà un contest fotografico su Instagram al quale potrà partecipare chiunque postando foto di Giostra fino al 19 agosto. Il vincitore avrà un omaggio per venire in Piazza a vedere la Giostra di settembre. Un modo per avvicinare sempre di più alla Giostra aggiungendo un ulteriore tassello di interesse”.

 

Stasera l'estrazione delle carriere che stabilità l'ordine con cui i quattro quartieri si presenteranno davanti al Buratto. 

 

scritto da: La Redazione, 16/06/2018





comments powered by Disqus