Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Claudio di Subbiano in Thailandia
NEWS

Il capitano sognatore si prende gli applausi del Passioni. Il futuro può restare amaranto

Davide Moscardelli, con quel tocco di timidezza che lo accompagna quando si trova sotto i riflettori dei media, è salito sul palco del Festival diretto da Andrea Scanzi. Totti, la serie A, il milione del Rubin Kazan, la barba, i social, la birra, la carriera, i gol: c'è stato moltissimo da raccontare, compreso quello che succederà nella prossima stagione. ''Prenderemo la decisione migliore per il bene dell'Arezzo'' ha detto il bomber. E per uno come lui, che a 38 anni continua a sognare il calcio che amava da bambino, il rinnovo di contratto non è una soluzione impossibile



Davide Moscardelli sul palco del Passioni FestivalTotti, la serie A, il milione del Rubin Kazan, la barba, i social, la birra, la carriera, i gol. Davide Moscardelli aveva molto da raccontare all'Arena Eden e non si è sottratto al dovere/piacere, lui che a 38 anni non ha perso quel tocco di timidezza che lo accompagna quando si trova sotto i riflettori dei media. 

Andrea Scanzi, direttore artistico del Passioni Festival, lo ha voluto nella carrellata di ospiti di un'edizione che ha portato ad Arezzo, per citarne alcuni, Andrea Purgatori e Achille Occhetto, Yuri Chechi e Massimo Carlotto, e che oggi si chiuderà con Pupi Avati. 

Il Mosca, in mezzo a questo parterre, ha fatto la sua figura. Prima un po' impacciato, poi più sciolto, infine a suo agio, sorridente e con la battuta pronta. Davanti a una platea numerosa, con tanti cuori amaranto che battevano per lui, ha spaziato dai temi più frivoli a quelli più impegnati.

In un'ora di intervista, che Scanzi ha condotto insieme al giornalista Mattia Cialini, si è parlato del fanciullino che Moscardelli conserva dentro e che gli consente di segnare gol belli e impossibili, della lotta all'omofobia, della passione per la Roma, del primo incontro con Totti, del Mosca antidivo che, parole sue, ''non so cosa voglia dire''.

Curioso e simpatico il siparietto con Gene Gnocchi, arrivato tra il pubblico mentre il centravanti era ancora sul palco. ''Chi è la mezz'ala più forte con cui hai giocato?'' ha chiesto il comico. ''Ebbene sì, sei tu'' la risposta, con Moscardelli che ha ricordato quelle volte che a Piacenza Gnocchi andava ad allenarsi con la squadra allenata da Pioli.

 

 

Ovviamente, c'è stato spazio per Arezzo e per l'Arezzo. Qui Moscardelli è stato accolto da eroe, con una fascia da capitano messagli al braccio il primo giorno, coccolato anche quando non la buttava dentro, perdonato dopo le espulsioni, applaudito dopo i gol, osannato con cori e ovazioni che la curva sud da anni non riservava a un singolo calciatore. 

''Il primo striscione della carriera me l'hanno dedicato ad Arezzo. E riguardava anche il Moscardelli uomo, non lo posso dimenticare'' ha detto l'attaccante, che alla città ha associato uno stato d'animo speciale, il segreto della sua seconda giovinezza sportiva: serenità.

Poi, ovviamente, il discorso è scivolato sul futuro. E l'idolo dei tifosi amaranto ha annunciato un breve periodo di riflessione: ''Ho incontrato il ds Testini, abbiamo parlato, ci siamo presi qualche giorno. Voglio sentire anche il mister, confrontarmi con lui. Sceglieremo con calma, i contratti si firmano sempre in due. Io sono tranquillo, qua sto benissimo. Prenderemo la decisione più giusta per il bene dell'Arezzo, che viene prima di tutto''.

Poi i saluti, le foto, gli autografi, le strette di mano. E la dedica che Scanzi ha firmato all'interno del suo ultimo libro, ''Con i piedi ben piantati sulle nuvole'': ''A Davide, capitano sognatore''. Una terza stagione ad Arezzo non è scontata. Ma non è impossibile per uno come il Mosca, che a 38 anni continua a sognare il calcio che amava da bambino.

 

scritto da: Andrea Avato, 16/06/2018





Moscardelli parla del suo futuro al Passioni Festival

Davide Moscardelli ospite del Passioni Festival
comments powered by Disqus