Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Ciabu a San Siro prima di Milan-Arezzo
NEWS

Squadre B, mercato, rosa. Pieroni fa il punto e congeda il Mosca: ''Adesso voltiamo pagina''

Di ritorno da Milano, il direttore generale ha parlato degli sviluppi della campagna acquisti. Con qualche anticipazione: ''Juventus e Milan iscriveranno le seconde squadre e questo ci crea disagi per arrivare a qualche under. Ma non disperiamo. Siamo pronti a chiudere diverse trattative, dateci tempo. I gironi? Resteranno come quest'anno: a noi toccheranno piemontesi, liguri e toscane''. Sull'addio del capitano: ''Professionista esemplare, ragazzo splendido. Ma l'amore per la maglia è un'altra cosa. Ora dobbiamo guardare avanti. L'Arezzo sarà giovane, con un'ossatura importante e con legittime ambizioni'' 



Ermanno Pieroni, direttore generale della Ss ArezzoErmanno Pieroni predica calma. Di ritorno da Milano, il direttore generale fa il punto della situazione in chiave mercato. Sabatino ha firmato a Trieste, Muscat a Pistoia, Moscardelli a Pisa, anche De Feudis probabilmente saluterà. In attesa della presentazione di mister Dal Canto, lunedì prossimo, i tifosi attendono i primi botti.

''So che c'è smania e lo capisco, ma i moduli federali per i contratti ci sono arrivati da poche ore. Dateci qualche giorno e poi cominceremo a mettere tutti i tasselli al loro posto''.

Brunori, Keqi, Rossi, Muratore: i nomi più caldi per il momento sono questi. Ce lo può confermare?

''Sapete che non confermo finché non c'è nero su bianco. Posso garantire che in queste settimane io e Testini abbiamo avuto decine di colloqui con agenti, direttori sportivi e società importanti. Siamo pronti a chiudere diverse trattative''.

I primi acquisti saranno under?

''Vedremo. Qualche complicazione su questo fronte esiste. Credo che a breve, nonostante resistenze da più parti, verrà ufficializzato l'inizio della sperimentazione per le squadre B. Oggi si iscriverebbero solo la Juventus e il Milan ma questo a noi crea qualche difficoltà''.

Avevate nel mirino giocatori della Juve?

''Logicamente sì. Il mister ci aveva segnalato alcuni nomi, solo che adesso è più difficile arrivarci. Ma non disperiamo''.

Juventus B e Milan B verranno inserite nel girone nord?

''Anche questa è un'incognita. Il direttivo della Lega Pro sembra intenzionato a confermare la suddivisione di quest'anno: girone nord ovest, girone nord est, girone sud. All'Arezzo toccherebbero la Juve B, le piemontesi, le liguri e le toscane. Avrei preferito un gruppo dell'Italia centrale''.

La rosa sarà pronta per il primo giorno di ritiro?

''In gran parte sì. Noi comunque non abbiamo fretta: ricordiamoci quello che ha fatto la dirigenza negli ultimi mesi. Ha saldato la debitoria sportiva, ha onorato i contratti che erano stati firmati dalla vecchia società, ha prodotto garanzie a tutti i livelli. Piano piano faremo anche il resto''.

 

la prima foto di Moscardelli con la maglia del PisaDirettore, l'addio di Moscardelli per lei è stato una sorpresa?

''Nella sua permanenza ci speravo ma temevo che, essendo agli ultimi anni di carriera, potesse sfruttare qualche occasione. E così è stato''.

Vi siete sentiti? 

''Dopo la fine del campionato, poi i contatti li ha tenuti Testini. Vorrei dire questo: Moscardelli è stato un professionista esemplare e un ragazzo umanamente splendido. Mi era piaciuta moltissimo l'intervista con Scanzi al Passioni Festival: lui in quell'occasione si era esposto pubblicamente, ´╗┐´╗┐pensavo veramente che avrebbe scelto Arezzo. E' andata in un altro modo, questo è il calcio''.

Ma la società voleva veramente andare avanti con Moscardelli? Oppure i costi dell'ingaggio vi hanno frenato?

''Noi l'avremmo tenuto. Io non dimentico che Moscardelli a gennaio è rimasto qui quando le cose andavano a rotoli. E non dimentico nemmeno il pallone che ha recuperato al novantesimo a Carrara, propiziando il gol di Cellini. Certo, noi quest'anno dobbiamo stare dentro al budget, siamo all'inizio di un percorso ed è vietato sforare. Aggiungo una mia riflessione''.

Prego.

''A Moscardelli faccio un grande in bocca al lupo. Ripeto, è un professionista inappuntabile. Però l'amore per la maglia è un'altra cosa, l'attaccamento ai colori ormai ce l'hanno in pochi. I giocatori pensano ai propri interessi e non dico che sia sbagliato, anzi. Però è così''.

Il Mosca disse che avrebbe parlato con Dal Canto per capire bene il progetto tecnico. C'è stato questo colloquio?

''Non credo, anche se il mister aveva dato l'assenso alla conferma del capitano. Ai tifosi comunque mando questo messaggio: voltiamo pagina. Nessuno scorderà Moscardelli, ma l'Arezzo va avanti''.

Dal Canto arriva con il suo team. Lo staff che ha collaborato con Pavanel che fine farà?

''Vediamo, dobbiamo riflettere su alcune cose. Di sicuro mi dispiace, sono tutti uomini di calcio che hanno dato moltissimo alla causa. Ma oggi ogni allenatore ha la sua squadra di fiducia''.

Come sarà il nuovo Arezzo?

''Diverso da prima, più giovane, con un'ossatura importante. E qualche legittima ambizione''.

 

scritto da: Andrea Avato, 05/07/2018





comments powered by Disqus