Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 12a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
ArezzorinvFano
LegnagorinvImolese
Perugia00Gubbio
Triestina31Fermana
Matelica22Cesena
Modena12Sud Tirol
Feralpi Salò31Padova
Ravenna11Samb
V. Verona11Mantova
Vis Pesaro32Carpi
MONDO AMARANTO
Riccardo, Michele, Elisa, Paolo, Luca e Carlo in trasferta a Gallipoli
NEWS

Caos serie C, servono i ripescaggi. Lucca, dietrofront Grassini. C'è anche la Roma B

Se la Figc vorrà ripristinare il format a sessanta squadre, allora bisognerà completare gli organici. Il quadro comincia a delinearsi e la situazione, come prevedibile, è complicatissima. Reggiana praticamente fuori, Andria, Juve Stabia e Trapani a rischio esclusione, il Mestre ha già rinunciato. Al Porta Elisa il neo proprietario, che si era avvicinato all'Arezzo mesi fa, ha fatto marcia indietro. Oltre a Juve e Milan, pure i giallorossi preparano la seconda squadra. Ma fino ad agosto non ci sarà nulla di ufficiale né per il campionato né per i gironi



Se la Figc vorrà ripristinare il format a sessanta squadre della serie C, allora serviranno i ripescaggi. Il quadro comincia a delinearsi e la situazione, come prevedibile, è complicatissima. Lucchese e Reggiana sono praticamente fuori.

I rossoneri, dopo la cessione del club all'imprenditore Grassini con il direttore Lucchesi (i due si erano anche avvicinati all'Arezzo nel momento più acuto della crisi societaria) sono di nuovo in crisi perché il neoproprietario ha fatto marcia indietro. Stefano Galligani, presidente di Lucca United, il trust di azionariato popolare, non gliele ha mandate a dire: ''Hai preso in giro una città intera, tifosi appassionati e persone perbene. Puoi fare un'ottima carriera politica anche se forse gli incantatori in politica hanno fatto il loro tempo. Nel calcio invece c’è ancora spazio evidentemente. Mi chiedo se quando ti guardi allo specchio non provi vergogna''.

Tornando alla serie C. Fidelis Andria, Juve Stabia e Trapani rischiano l'esclusione, il Bassano è già uscito dopo la fusione con il Vicenza, il Mestre ha rinunciato.

Ecco che quindi ci sarebbe bisogno di colmare gli organici. Come anticipato dal dg Ermanno Pieroni un paio di giorni fa ad Am, Juventus e Milan sono pronte a iscrivere le squadre B, versando la quota d'ingresso di un milione e duecentomila euro. La Roma si sta attrezzando.

Secondo la Gazzetta dello Sport, ci sono poi Prato, Cavese, Como e Imolese che sarebbero in grado di risalire dalla serie D. 

Ma l'incertezza durerà ancora un bel po'. I tempi sono lunghi: giovedì ci sono i pareri Covisoc, fino al 16 si potranno fare i ricorsi e la Figc sembra disposta ad aspettare i primi di agosto per decidere. Anche la composizione dei gironi, ovviamente, slitta a data da destinarsi.

 

scritto da: La Redazione, 08/07/2018





comments powered by Disqus