Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Serena e Ely
NEWS

Arezzo attento, il Todi di Nofri è in formissima

Domani gli amaranto affrontano una delle squadre più brillanti dell'ultimo periodo. Da quando l'ex capitano della promozione del '96 ne ha preso la guida, i biancorossi hanno scalato la classifica fino al punto che la salvezza senza play-out è un'impresa possibile. Conteranno le motivazioni, come aveva detto Bacis alla vigilia della trasferta di Terni. In difesa Pecorari e Pucci si contendono una maglia, mentre il debutto di Locatelli potrebbe essere rinviato alla prossima settimana



Bacis parla alla squadra durante l'allenamento allo JCLa ricetta per vincere il campionato di serie D bisognerebbe chiederla a Federico Nofri, allenatore del Todi che domani verrà a giocarsi la partita al Comunale. Era lui che indossava la fascia di capitano nella stagione 95/96, quella che si chiuse con la promozione in C2 e il ritorno tra i professionisti. L’Arezzo che riuscì a domare il Sansepolcro era solido, arcigno, capace di giocare bene a calcio ma soprattutto di non fallire le occasioni importanti. Non a caso perse solo due volte in tutta la stagione e vinse di misura con la rivale più forte nello scontro diretto (che guarda caso si disputò a dicembre come contro il Pontedera).
Adesso Nofri, che a Castel Rigone negli anni scorsi ha conquistato una Coppa Italia e una promozione in serie D, sta provando a fare il miracolo con il Todi. Ha preso in mano la squadra all’inizio del girone di ritorno, quando il capitombolo in Eccellenza sembrava cosa fatta e una rimonta in classifica aveva le sembianze dell’impresa disperata. Invece in 12 partite ha messo insieme 22 punti (appena 2 meno dell’Arezzo), ha perso solo contro Pontedera e Sansepolcro e soprattutto si è messo alle spalle diverse avversarie. La retrocessione diretta ormai è un pericolo scampato, mentre la salvezza senza play-out è diventata un obiettivo possibile.
Tutto ciò per dire che gli amaranto si troveranno davanti una delle squadre più in forma del momento, che oltretutto ha il morale alle stelle per aver vinto le ultime tre gare giocate: 1-0 alla Sansovino, 4-0 in trasferta a Viterbo, 1-0 alla Pianese. Se poi si allunga l’analisi all’ultimo mese e mezzo, si scopre che il Todi nelle ultime sei giornate ha guadagnato 16 punti, battendo pure Castello e Flaminia (entrambe per 1-0) e concedendo il pari solo al Deruta (1-1). Totale: 9 gol segnati, uno subito. Quella di Nofri è la seconda difesa del torneo: ha fatto meglio anche dell’Arezzo, che ha incassato 3 reti in più.

 

Federico Nofri, 42 anniI problemi semmai stanno davanti. Il Todi ha realizzato la miseria di 25 gol e ha l’attacco più sterile del campionato. I numeri, mettendoli tutti sulla bilancia, dicono che l’Arezzo è favorito, anche perché ha una qualità media decisamente più alta. Ma mai come domani saranno fondamentali le motivazioni, quelle che Bacis aveva chiamato in causa prima della trasferta di Terni. “Vincerà chi ne avrà di più” aveva detto l’allenatore e identico discorso si può mettere in tavola per la partita di domani. Contro un Todi che ha fame di punti-salvezza, ci vorrà una squadra agguerrita e battagliera. La formazione ha poche incognite: Pecorari (infiammazione al tendine) e Pucci (influenza) hanno saltato le ultime sedute d’allenamento e chi starà meglio giocherà in difesa a fianco di Chiarini. A centrocampo è aperto il ballottaggio per il ruolo di esterno destro fra Nofri e Bozzoni, mentre il resto dell’undici titolare sarà lo stesso che ha espugnato Terni, compresa la coppia Raso-Cissé.
Per Tomas Locatelli, neoacquisto amaranto, il debutto potrebbe arrivare la prossima settima a Castel Rigone. Domani, probabilmente, si vedrà la partita dalla tribuna nelle vesti di tifoso.

 

articolo pubblicato sul Nuovo Corriere Aretino


scritto da: Andrea Avato, 06/04/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: puma, il 06/04/2012 alle 10:44

Foto Commenti

forza ragazzi ... dimostriamo le nostre capacità! siete una grande squadra!

Commento 2 - Inviato da: G8, il 06/04/2012 alle 11:20

Foto Commenti

Vinciamo e passiamo una Buona Pasqua!!!

Nofri lo vedrei bene sulla panchina del Montevarchi.... il capitano ci volle andare nel 1997 perchè loro erano in C1...

Fatemi questo regalo VINCIAMO!!!

Commento 3 - Inviato da: frick, il 06/04/2012 alle 12:06

Foto Commenti

Arbitro:

Atletico Arezzo-Todi (Giovanna Farinelli di Roma 1).

Penso sia la prima volta Wink

Commento 4 - Inviato da: Marco Bianchi, il 06/04/2012 alle 12:12

Foto Commenti

Alò ragazzi!

Commento 5 - Inviato da: Amaranta, il 06/04/2012 alle 12:31

Foto Commenti

Wow, guardalinee donne si sono avute molte volte, ma arbitri, mai!

Commento 6 - Inviato da: Lorenzo75 , il 06/04/2012 alle 12:58

Foto Commenti

immagino che domani ad ogni errore arbitrale la proverbiale fantasia toscana partorirà perle a tutto andare Wink

Commento 7 - Inviato da: Giotto, il 06/04/2012 alle 14:47

Foto Commenti

con la rivale più forte nello scontro diretto (che guarda caso si disputò a dicembre come contro il Pontedera).

... in uno stadio bello colmo, una grande coreografia nella Sud (NOI UOMINI), un bel freddo decembrino, un gol di testa di Battistini su calcio d'angolo proprio sotto la Sud. Chissà perchè quel gol è forse quello che più di ogni altro mi è rimasto stampato negli occhi? L'altro è Scichilone in contropiede contro il Livorno all'ultima giornata in casa, davanti e diverse migliaia di labronici....

Quanto era bello entrare in curva dall'ingresso lato tribuna e, quando era piena, vedere quella lunga striscia di gradoni pieni di gente festante e colorata, i bandieroni e una bella fumogenata che per 5 minuti impediva la vista di ciò che accadeva, mentre si cantava lo stesso e si battevano le mani. Colori, sapori e suoni irripetibili.

Per Tomas Locatelli, [...] probabilmente, si vedrà la partita dalla tribuna nelle vesti di tifoso.

Se vuole fare il tifoso e il simpatico, come ha dimostrato in conferenza stampa, perchè domani non viene in curva? Cìè bisogno di voce!!!

Commento 8 - Inviato da: Andrea Avato, il 06/04/2012 alle 16:05

Foto Commenti

I 19 convocati per Arezzo-Todi. Portieri: Bucchi, Scarpelli. Difensori: Chiarini, De Martino, Macellari, Mencarelli, Pecorari, Pucci. Centrocampisti: Bozzoni, Ciasca, Crescenzo, Idromela, Mautone, Rubechini, Locatelli. Attaccanti: Borgogni, Cisse, Martinez, Raso.

Commento 9 - Inviato da: Hic Sunt Leones 75, il 06/04/2012 alle 16:09

Foto Commenti

come   ha detto Bacis in conferenza stampa quel quote di Avato, mi  stà proprio  qua..,  diteje  di toglierlo x favore..  è  mediovale .

Solo  Federico Nofri  allenatore delTodi  è ha favore  del  quote di   quell avato  là :P Sealed