SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 8a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arzachena01Alessandria
Arezzo20Albissola
Juventus U2322Siena
Pistoiese02Novara
Pro Patria14Piacenza
Pro Vercelli00Pontedera
Pro Piacenza01Cuneo
Carrarese34Olbia
Gozzano02Pisa
Virtus EntellarinvLucchese
MONDO AMARANTO
Elena di Cortona
NEWS

Pelagotti paratutto. Il portiere mette le mani sul derby e su un'altra notte da applausi

La perla amaranto stavolta va al numero 22: dopo gli interventi decisivi a Lucca e Pisa, è andato ancora meglio a Siena. Il rigore parato a Cianci è la ciliegina sulla torta di una prestazione impeccabile. Secondo posto per Pelagatti, che nel derby ha tirato fuori esperienza, cuore e tutta la sua aretinità. In terza posizione si piazza Pinto: al primo anno tra i prof, sta dimostrando l'affidabilità di un veterano



Alberto Pelagotti, 29 anni, migliore in campo a SienaVince Alberto Pelagotti e l'esito della votazione è unanime. Non poteva essere altrimenti dopo la splendida notte di Siena, in cui il portiere si è ritagliato il ruolo di migliore in campo senza se e senza ma (l'Arezzo gli ha anche dedicato una foto speciale su Instagram). La redazione ha assegnato a lui la perla amaranto di giornata, in virtù di un'altra prestazione maiuscola. Anche a Lucca, anche a Pisa, Pelagotti era stato decisivo per mantenere la porta inviolata e spingere la squadra verso la conquista di 4 punti pesanti. Al ''Franchi'' ha fatto ancora di più, parando il calcio di rigore che, con gli avversari in doppia superiorità numerica, avrebbe spostato il derby dalla parte bianconera. E' rimasto fermo fino all'ultimo, ha intuito che Cianci avrebbe aperto il mancino e si è tuffato a destra, deviando il pallone in calcio d'angolo. Un gesto tecnico determinante per l'ennesima volta in questo avvio di stagione. ''Sogno di tornare in serie A'' ha detto Pelagotti in sala stampa, lui che ha 9 presenze con l'Empoli nella massima serie. Se continua così, perché no?

 

Secondo posto per Carlo Pelagatti, aretino verace, baluardo della difesa, che a Siena ha francobollato Gliozzi, Aramu, Cianci e tutti quelli che transitavano dalle sue parti. Aggressivo in marcatura, vispo quando c'è stato da chiudere i varchi che si aprivano, lucido fino a quando ha potuto impostare la manovra, aprendo il gioco soprattutto verso sinistra. Con gli avversari in undici contro dieci e poi in undici contro nove, una piccola crepa sarebbe diventata voragine e lui ha provveduto a tenere saldo il muro. Gli anni della B gli hanno dato esperienza, la reattività fisica è ancora intatta e di sicuro Carlino, a 29 anni, è uno dei migliori acquisti dell'ultimo mercato amaranto. In più è uno del popolo e questo è un dettaglio che può fare la differenza in positivo.

 

Terza posizione per Pierluigi Pinto. Classe '98, al primo anno tra i professionisti, ha avuto un impatto splendido con la categoria e con il calcio dei grandi. L'antifona si era capita già nelle prime gare e domenica sera se n'è avuta una ulteriore ripova. Mancino, forte fisicamente, Pinto ha convinto la redazione con una prova senza sbavature. E' bravo di testa, ha un piede che gli consente di dare avvio alla manovra, sa tenere un alto livello di concentrazione, che per un giovane come lui è caratteristica non comune. Dal Canto gli ha consegnato una maglia da titolare e la scelta, fino a questo momento, ha pagato alla grande.

 

CLASSIFICA PERLA AMARANTO

Pelagotti - 7 punti

Basit, Brunori, Buglio, Persano - 3 punti

Pelagatti - 2 punti

Foglia, Pinto, Sala, Serrotti - 1 punto

 

scritto da: Andrea Avato, 09/10/2018





Siena-Arezzo 0-0, intervista ad Alberto Pelagotti

Perla amaranto Siena-Arezzo 0-0
comments powered by Disqus