Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 16a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Gozzano11Carrarese
Virtus Entella01Pro Patria
Olbia01Juventus U23
Pro Piacenza21Arezzo
Siena41Albissola
Pistoiese01Pontedera
Alessandria11Novara
Pisa20Arzachena
Cuneo00Piacenza
Lucchese11Pro Vercelli
MONDO AMARANTO
Sara e Laura tifose sfegatate
NEWS

Classifica inattendibile, recuperi da giocare e Camilli alla finestra: la dura vita del girone A

Ricapitolando: l'Entella è ferma e non sa dove in quale categoria deve giocare. Però nel frattempo ha convinto Cassano a tornare ad allenarsi (ieri gol e assist in amichevole). Siena, Novara e Pro Vercelli hanno tre partite in meno, mentre Arzachena, Cuneo, Pro Piacenza e Pro Patria ne hanno due. Il Tar respinge i ricorsi sui ripescaggi perché ormai ''va tutelato il diritto del campionato di B a un regolare svolgimento'', mentre quello di C tanto regolare non è. In più c'è la Viterbese che non è mai scesa in campo perché non vuole fare le trasferte al sud e spera di prendere il posto dell'Entella. La situazione è grave ma non seria



Piero Camilli, patron della ViterbeseDunque, ricapitolando. Il 16 dicembre l'Arezzo avrebbe in calendario la partita contro la Virtus Entella. La società di Chiavari però non sa ancora se quel giorno giocherà al Comunale o magari a Padova o Venezia o Foggia, perché la giustizia sportiva non si decide a decidere.

Il collegio di garanzia del Coni l'avrebbe reintegrata (e non ripescata) in B, ma la Lega di B e la Figc non vogliono toccare il format a 19 squadre deciso con un blitz normativo in estate. Nonostante il governo abbia varato un decreto legge per dirimere tutte le controversie, il Tar del Lazio se n'è lavato le mani.

Nel frattempo, comunque, l'Entella ha convinto Antonio Cassano a tornare ad allenarsi. Il funambolo di Bari ha 36 anni, tanto talento e una condizione fisica tutta da verificare, visto che viene da anni d'inattività. Per adesso non è stato tesserato, anche perché il club vorrebbe capire in quale categoria deve giocare. 

Però ieri, in un'amichevole contro una squadra dilettanti, Cassano ha dato spettacolo, segnato e regalato assist. Il test era tutt'altro che attendibile, ma i giornali ci si sono tuffati a pesce e il ritorno di Fantantonio stimola le penne dei cronsiti oltre che l'immaginazione dei tifosi.

Il girone A, nel frattempo, resta monco e con una classifica parziale. La Virtus Entella, dopo aver vinto al debutto con il Gozzano, non ha più giocato e chissà quando giocherà (con quella di domenica saranno quattro, eventualmente, le gare da recuperare).

Siena, Novara e Pro Vercelli (tre dei club che volevano il ripescaggio in B) hanno tre partite in meno. Sempre il Tar ha respinto ieri i ricorsi di Catania e Siena con una motivazione a dir poco surreale, mettendo nero su bianco che ormai, più che il diritto dei ricorrenti, va tutelato il diritto del campionato di B a un regolare svolgimento. Considerando che siamo arrivati a ottobre per l'inerzia dei tribunali, è veramente grottesco.

Fatto sta che la serie C un regolare svolgimento finora non ce l'ha avuto, ma non frega a nessuno. L'Arezzo è una delle società più fortunate, perché ha da recuperare solo una gara (quella interna con la Pro Vercelli), mentre Arzachena, Cuneo, Pro Piacenza e Pro Patria dovranno recuperarne due.

La classifica, dicevamo, è a oggi inattendibile. Con un'ulteriore elemento di incertezza: la Viterbese. Inserita nel girone sud per mere questioni geografiche, ha contestato la decisione della Lega e ha ottenuto il rinvio di tutte le partite in calendario. Per ora non ne ha giocata nemmeno una, non giocherà nemmeno domenica con il Monopoli e resta alla finestra in attesa che si risolva il caso Entella.

Piero Camilli, patron della società laziale, vuole essere inserito nel girone A per risparmiare denari sulla logistica delle trasferte (o chissà per quale altro motivo). L'Entella in B gli aprirebbe il varco e lui resta irremovibile. Il 16 dicembre, al posto di Cassano, al Comunale potrebbe esserci lui.

 

scritto da: Andrea Avato, 11/10/2018





comments powered by Disqus