Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 17a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzodom14.30Virtus Entella
Arzachenadom14.30Pro Piacenza
Carraresedom14.30Siena
Novaradom14.30Olbia
Piacenzadom14.30Lucchese
Pro Vercellidom14.30Pistoiese
Juventus U23dom16.30Gozzano
Pro Patriadom16.30Alessandria
Albissoladom18.30Cuneo
Pontederadom18.30Pisa
MONDO AMARANTO
il due aste della Falange amaranto
NEWS

Brunori, che lampo. Bruschi e Belloni, ingressi positivi. Pelagotti un po' meno spiderman

Il centravanti segna un altro bel gol con una giocata da centravanti vero. Pelagatti tiene su la baracca, Buglio viene fuori alla distanza dopo un inizio impacciato come tutta la squadra. Basit, stavolta poco fosforo. Varutti, Serrotti e Persano sotto la sufficienza



corpo a corpo tra Buglio e Zanimacchia nel primo tempoLe pagelle di Juventus U23-Arezzo.

PELAGATTI 6.5 Carlino tiene su la baracca quando la Juve sembra avere una marcia in più. Sbuffando e soffrendo, riesce a contenere Mavididi e Olivieri, limitando i danni. Cresce col passare dei minuti, fa valere il fisico. Così così l'uscita in chiusura sulla trequarti che apre la difesa ed è proprio lì che s'infila Toure, originando il 2-1 non senza un rimpallo fortunato.

BUGLIO 6.5 Anche il suo sinistro resta impantanato nella ragnatela bianconera, appiccicosa e soffocante per 35 minuti buoni. Poi la partita cambia verso e il 4 ne ritorna attore primario, ricominciando a fare gioco e a spingersi avanti. Un suo colpo di testa viene respinto sulla riga da Zappa. Sarebbe stato il quarto centro personale. 

BRUNORI 6.5 Un lampo in 93 minuti, ma di quelli che lasciano il segno. Stop spalle alla porta, controllo, sterzata e sassata che spacca la porta. Secondo centro in due giornate, firma sul pareggio. Prima e dopo la squadra lo aiuta poco e lui resta ai margini.

LUCIANI 6 La prima mezz'ora è insolitamente farraginosa. Il giro palla di destra con lui, Pelagatti e Foglia, procede a strappi, meno fluido delle altre volte. Buona l'applicazione, ferrea la forza di volontà, apprezzabile il generoso finale di gara, anche se Beruatto e Zappa qualche patema glielo danno.

PINTO 6 Una prestazione normale dopo settimane di lustrini. Alti e bassi dentro una partita scivolosa, con Bunino che entra e manda in ansia lui e tutta la linea di difesa.

 

 

FOGLIA 6 Lui che sprizza energia da tutti i pori, oggi si mette in moto come un diesel, lentamente e a intermittenza. Però è dal suo piede che parte il segnale della riscossa: un destro secco e improvviso che Nocchi devia sul palo (secondo legno in due gare) al minuto 37. Volenteroso ma con la gamba impastata (st 32' Bruschi 6.5 Dribbling, uno contro uno, cross, un tiro che scalda i guanti di Nocchi. Venti minuti molto interessanti).

PELAGOTTI 5.5 La palla di Pereira è di qua dalla riga, di là, mezza e mezza? Boh, non si capisce. Però lui sembra sorpreso dalla traiettoria. Smanaccia solo il diagonale di Toure, che è ravvicinato ma non irresistibile, poi Muratore la mette dentro a porta vuota. E il tracciante di Bunino per il tris gli passa sotto le gambe. Oggi un po' meno spiderman del solito.

VARUTTI 5 Uno di quelli che pagano di più. Due partite in due giorni e mezzo lo mandano fuori giri: unico amaranto ammonito, in difficoltà su Zanimacchia, poco preciso nel palleggio. Dal canto lo toglie nell'intervallo (st 1' Sala 6 Comincia malino, quasi che l'aria della nazionale gli avesse tolto smalto. Per fortuna ritrova sveltezza e intraprendenza cammin facendo. Lucido nel forcing conclusivo).

BASIT 5 Poco fosforo, poco coraggio, impacci inediti. Al rientro dopo la squalifica, soffre la fisicità di Toure e la verve di Emmanuello. All'Arezzo viene meno il suo metronomo, un po' più ispirato e presente nell'ultimo spezzone di gara.

SERROTTI 5 Dal Canto, dopo la partita da intermedio con il Pontedera, lo riporta a galleggiare sulla trequarti, confidando nel suo estro. Ma la giornata non è propizia: dal caratteristico moto perpetuo, stavolta, si spreme poco (st 18' Belloni 6.5 Porta freschezza, cambio passo e vivacità. Suo il tiro dalla distanza che Nocchi manda a sbattere sull'incrocio. Sarebbe stato il 2-2 pochi minuti dopo il gol di Muratore. Amen).

PERSANO 5 Il cross che Brunori trasforma in gol. Un colpo di testa allo scadere che Nocchi manda a sbattare sulla traversa. Non c'è molto altro nella sua prestazione.

 

scritto da: Andrea Avato, 18/10/2018





Juventus U23-Arezzo 3-1, intervista a Carlo Pelagatti

Juventus U23-Arezzo 3-1
comments powered by Disqus