Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 17a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzodom14.30Virtus Entella
Arzachenadom14.30Pro Piacenza
Carraresedom14.30Siena
Novaradom14.30Olbia
Piacenzadom14.30Lucchese
Pro Vercellidom14.30Pistoiese
Juventus U23dom16.30Gozzano
Pro Patriadom16.30Alessandria
Albissoladom18.30Cuneo
Pontederadom18.30Pisa
MONDO AMARANTO
Caterina, Sara, Marta e Sarah
NEWS

Girone A, classifica parziale ma i recuperi iniziano a gennaio. E Gravina insiste con le squadre B

La Virtus Entella deve ancora giocare sei partite, Pro Vercelli, Piacenza e Pistoiese due, Piacenza, Pisa, Siena, Novara, Cuneo e Lucchese una ciascuno. Però a dicembre il calendario è ingolfato e allora la Lega le metterà in programma nel 2019, quando sarà cominciato il girone di ritorno. Intanto il presidente Figc ribadisce: ''le seconde squadre valorizzano i nuovi talenti''



Cuneo-Virtus Entella, Virtus Entella-Pistoiese, Pro Piacenza-Virtus Entella, Pro Vercelli-Virtus Entella, Virtus Entella-Lucchese, Novara-Pro Piacenza, Piacenza-Virtus Entella, Pisa-Pro Vercelli, Siena-Pistoiese. 

Sono le partite che devono ancora essere recuperate nel girone A di serie C. Sei deve giocarle la Virtus Entella (compresa quella già disputata a Cuneo ma annullata per errore tecnico dell'arbitro), due la Pro Vercelli, la Pro Piacenza e la Pistoiese, una ciascuno Piacenza, Pisa, Siena, Novara, Cuneo e Lucchese.

In questa settimana, complice la Coppa Italia, la Lega non ha calendarizzato nessuna gara. Mercoledì prossimo, 12 dicembre, c'è il turno infrasettimanale di campionato. Il 19 resta una data libera che però non verrà occupata perché il programma di partite in questo mese è strapieno e a Firenze non lo vogliono ingolfare ulteriormente.

Quindi i recuperi riprenderanno soltanto a gennaio, quando sarà già cominciato il girone di ritorno. La classifica resterà parziale e con diversi asterischi fino quasi a primavera (e forse anche oltre), condizionando i possibili scenari in chiave promozione, play-off e play-out.

Sono gli strascichi della folle estate del calcio italiano, prigioniero della riforma del format di serie B e del blocco dei ripescaggi che innescò una lunghissima e grottesca serie di ricorsi e sentenze. 

Il presidente Francesco Ghirelli ha detto al Corriere dello Sport: ''Ora servono le riforme: solo così il nuovo corso in Figc può recuperare credibilità e reputazione. In un mese il presidente Gravina ha scritto le norme per iscriversi al campionato: data unica, niente deroghe, tempi certi, ripulire i bilanci dalla spazzatura e dalla finanza creativa. Una rivoluzione''.

Gabriele Gravina, presidente Figc, ha però aggiunto anche altro riguardo le squadre B: ''Sono molto importanti, devono servire per formare e valorizzare nuovi talenti. Non devono essere uno sfogo comodo a chi non trova spazio, ma un vero e proprio trampolino di lancio''.

 

scritto da: La Redazione, 06/12/2018





comments powered by Disqus