Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
il tifosissimo Luca
NEWS

Segna Buglio, poi l'Arezzo si sfalda. Nolè-Sanseverino, rimonta rossonera. Basit espulso di nuovo

Dopo un primo tempo equilibrato, in cui Persano non concretizza l'occasione da gol più nitida, gli amaranto la sbloccano a inizio ripresa con una prodezza del centrocampista. Ma dura poco: Nolè pareggia su azione d'angolo, poi Remedi si fa cacciare per un fallaccio su Luciani. Due minuti dopo, rosso diretto anche per Basit. In dieci contro dieci, la Pro Piacenza sorpassa e poi difende il vantaggio con le unghie e con i denti. Nel finale ammonito Pinto: era in diffida, salterà la Virtus Entella



Persano vicino al gol a inizio partitaDal Canto aveva detto che non si fidava della Pro Piacenza né del turno infrasettimanale e la formazione ne è una conferma: in difesa gioca Borghini perché Pelagatti è squalificato e a centrocampo torna Basit. Per il resto, squadra tipo. I rossoneri vengono da quattro sconfitte di fila, Maspero opta per il 3-4-1-2.

L'Arezzo, in completo bianco, parte bene. Serrotti dopo tre minuti si guadagna una punizione che Foglia calcia troppo centrale. Al 7' gran palla di Buglio per Persano: l'attaccante, dopo uno stop così così, recupera e calcia forte, ma Bertozzi si oppone con il corpo. La Pro fatica a trovare continuità di manovra: il primo tiro è di Kalombo al 14', parato da Pelagotti. Ma sono gli amaranto a tenere l'iniziativa: Luciani a destra va come un treno, Buglio è pimpante, anche Serrotti si muove meglio. In mezz'ora arrivano cinque corner che però non danno frutti.

I padroni di casa si rendono veramente pericolosi al minuto 35, quando Volpicelli e Scardina duettano bene dietro la linea difensiva dell'Arezzo. Borghini però chiude alla grande e concede solo un angolo. La partita è viva, si ribalta celermente e anche Foglia va al tiro da fuori (corner). Al 40' primo giallo del match: tocca a Luciani per fallo tattico su Nolè. Dopo un minuto di recupero, Annaloro manda le squadre al riposo sullo 0-0.

La ripresa comincia come meglio non potrebbe: Serrotti serve Buglio che controlla palla dentro l'area e la infila sul palo lontano con un sinistro potente e preciso. Bellissimo il gol, il quinto per lui in campionato. Il vantaggio amaranto però dura solo 8 minuti: Ledesma calcia dalla bandierina, Polverini la allunga sul primo palo e Nolè, sul secondo, la insacca di testa. Dal Canto, subito dopo, fa uscire Brunori e inserisce Cutolo

L'Arezzo reagisce, Serrotti in rovesciata mette alto sulla traversa dopo una buona manovra amaranto. Poi al 19' Remedi spacca la partita con un fallaccio inutile su Luciani a metà campo: entrata con il piede a martello, da dietro. Annaloro gli mostra il rosso diretto e lo espelle. Anche in questo caso, però, la gioia è breve: l'arbitro vede Basit scalciare al capo Nolè dopo aver già giocato palla. Un intervento difficile da decifrare, forse involontario o forse no. Per l'arbitro è rosso anche stavolta.

Si ricomincia in dieci contro dieci e Sanseverino taglia da sinistra sulla trequarti, poi azzecca la traiettoria micidiale: palla nell'angolo, Pelagotti battuto, Pro Piacenza avanti 2-1. Per gli assalti finali vanno dentro Choe (esordio assoluto per lui) e Varutti. Il coreano becca un giallo per simulazione, Persano incorna debolmente un cross da destra di Luciani. L'Arezzo preme ma non sfonda e l'ultima beffa è il giallo per Pinto al 92': diffidato, salterà la Virtus Entella. 

Dopo nove giornate, gli amaranto interrompono la serie utile. Fatale, come ad Alessandria contro la Juventus under 23, il turno di metà settimana.

 

Piacenza. Stadio ''Leonardo Garilli'', ore 18.30.

PRO PIACENZA (3-4-1-2): 22 Bertozzi; 9 Nava, 20 Polverini, 2 Pasqualoni; 32 Kalombo, 24 Ledesma, 25 Remedi, 28 Buongiorno (23' pt 7 Sanseverino); 10 Nolè (32' st 17 Milani); 11 Scardina (20' st 16 Sicurella), 31 Volpicelli (32' st 19 Perrotti).

A disposizione: 12 Di Maio, 6 Bajic, 14 Zola, 18 Kadi, 21 Poddie, 29 Urso.

Allenatore: Riccardo Maspero.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 16 Luciani, 33 Borghini, 26 Pinto, 32 Sala (39' st 3 Varutti); 4 Buglio (36' st 25 Choe), 13 Basit, 8 Foglia; 11 Serrotti; 19 Persano, 9 Brunori (12' st 10 Cutolo).

A disposizione: 1 Melgrati, 2 Zappella, 5 Mosti, 7 Zini, 23 Stefanec, 24 Burzigotti, 27 Bruschi, 28 Keqi, 29 Tassi.

Allenatore: Alessandro Dal Canto.

Squalificati: Pelagatti (2). Diffidati: Pinto. Indisponibili: 15 Nije, 17 Salifu, 21 Benucci, 39 Belloni.

ARBITRO: Riccardo Annaloro di Collegno (Francesco Biava di Vercelli - Fabrizio Giorgi di Legnano).

NOTE: spettatori presenti circa cento. Espulsi Remedi al 19' st per gioco scorretto e Basit al 21' st per gioco scorretto. Ammoniti: pt 40' Luciani; st 40' Choe, 41' Perrotti, 46' Bertozzi, 47' Pinto, 49' Kalombo. Angoli: 3-9. Recupero tempi: 1'

RETI: st 3' Buglio, 11' Nolè, 24' Sanseverino

 

scritto da: Andrea Avato, 12/12/2018





Pro Piacenza-Arezzo 2-1, intervista a mr Maspero

Pro Piacenza-Arezzo 2-1
comments powered by Disqus