Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Alessio, Francesco, Luchino, Poggio e Peiote allo stadio
NEWS

Amaranto, va bene così: un girone a manetta e tanta qualità. La sosta cade a puntino

Un po' di fiatone e gambe più imballate del solito nella gara contro la Lucchese, che si è portata a casa lo 0-0. L'Arezzo nelle cinque partite casalinghe di dicembre, ne ha vinta solo una e pareggiato le altre quattro: considerando tutta la prima parte di stagione, però, di rimpianti ce ne sono pochi. La squadra ha raccolto 34 punti, perdendo solo due volte e mettendo in vetrina gioco e giocatori. Adesso break fino all'8 gennaio, il campionato ripartirà il 20. Da parte di Amaranto Magazine, tanti auguri a tutti!



la formazione amaranto schierata contro la Lucchese1. È mancata la riserva di energie per andare a vincerla. La terza partita in una settimana, un girone di andata tirato a mille con 14/15 giocatori, l'incrocio dei pali di Brunori, la resistenza di una Lucchese tignosa e pungolata dal marasma societario: è finita 0-0 e amen.

2. L'impressione generale, alla luce del punto 1, è che la sosta cada proprio a fagiolo per l'Arezzo. Break fino all'8 gennaio, poi allenamenti fino al ritorno in campo del 20, a Vercelli. Auguri vivissimi a Francesco Carchedi, il preparatore atletico che sinora ha lavorato bene e che dovrà rifornire d'energia la squadra fino a maggio. Magari fino a giugno o fino a chissà quando termineranno i play-off (non lo sa nessuno).

3. Collegato al punto 2. La Lega Pro è quel campionato dove avevano deciso di chiudere il mercato il 18 gennaio per non sovrapporlo alle partite che ricominciano il 20. Adesso il mercato è stato posticipato fino al 31. E' quel campionato dove si vive di campanile e invece ci infilano le squadre B con la scusa di valorizzare i giovani e invece lo fanno perché la Juve, e l'anno prossimo anche l'Inter, il Milan, la Fiorentina, la Roma, il Napoli, versano un milione e 200mila euro a fondo perduto. E' quel campionato cominciato in ritardo per il clamoroso caso ripescaggi e dove, a giugno, solo quattro squadre saranno promosse per meriti acquisiti sul campo. Altre tre le porteranno di sopra indovinate come? Con i ripescaggi.

4. Dal Canto onestissimo a fine partita: ''Negli ultimi venti minuti non abbiamo creato niente. Colpa mia, ho cambiato modulo e la squadra non è più riuscita a palleggiare. Scelta sbagliata''. Tutto vero e tutto apprezzabile sul piano intellettuale. L'allenatore in questa prima parte di stagione è stato un valore aggiunto, sia in campo che nell'immagine di sé e della squadra trasmessa all'esterno.

5. Lo 0-0 di ieri, per com'è andata, per le circostanze, per l'assenza di Tassi e l'infortunio di Basit, lascia pochi rimpianti. Il fatto che la squadra, nelle cinque partite dicembrine giocate in casa, ne abbia vinta soltanto una (e pareggiato le altre quattro) ne lascia qualcuno in più.

 

 

6. Resta il fatto che 34 punti dopo la prima giornata del girone di ritorno, con 8 vittorie, 10 pareggi e 2 sole sconfitte, sono la riprova di una macchina tirata a manetta, con pochissime sbandate e un pedale del gas costantemente premuto. Difficile pensare, considerando le premesse estive, che l'Arezzo potesse fare di più. 

7. Per la partita con la Lucchese 1.668 paganti e un totale di 2.862 spettatori, compresi i 139 di Lucca. Seconda affluenza in assoluto dopo Arezzo-Carrarese (lì i paganti furono 1.755). Il pubblico di Arezzo, al netto di un trend che accomuna quasi tutte le piazze italiane, ce l'hanno in pochissimi in serie C.

8. E' curioso come la storia si ripeta ciclicamente. Quante volte abbiamo detto e scritto che ad Arezzo allenatori e attaccanti trovano spesso affermazione, rilancio, seconde giovinezze? Pensiamo a Dal Canto e Brunori e ci accorgiamo che, toccando ferro, al libro dei personaggi positivi si potrebbero aggiungere un altro paio di pagine interessanti.

9. Addio 2018, l'anno della battaglia totale che ha trasformato i tifosi dell'Arezzo in un gruppo di sopravvissuti. Il racconto di questi mesi non è mai stato cronaca. È stato storia fin da subito.

10. Auguri a tutti, buona fine e buon inizio. Auguri al nostro editore, Atlantide Adv, che ormai da dodici anni sta alle spalle di questa testata in modo serio e rassicurante. Auguri agli sponsor che ci assicurano un sostegno economico e morale. Auguri a tutta la redazione, che porta avanti un lavoro encomiabile grazie a quell'arma straordinaria che si chiama passione. Auguri alla Ss Arezzo, alla curva sud Lauro Minghelli e a chi, almeno una volta nella vita, ha esultato, pianto, gioito e sofferto per questi colori. Buon 2019!

 

scritto da: Andrea Avato, 31/12/2018





Arezzo-Lucchese 0-0, la sintesi della partita

Arezzo-Lucchese 0-0
comments powered by Disqus