Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpi41Matelica
Fano01Modena
Fermana14Feralpi Salò
Padova10Gubbio
Perugia21Triestina
Samb02Cesena
Arezzo42Vis Pesaro
Mantova02Legnago
Sud Tirol20V. Verona
Imolese02Ravenna
MONDO AMARANTO
Lally e Eli a Londra
NEWS

25 aprile 2004, quando le vie del centro si colorarono d'amaranto

A proposito di date simbolo: dopo il 17 aprile e il 22 maggio, merita una citazione anche l'anniversario dell'ultima promozione in serie B conquistata dell'Arezzo. Quel giorno il pareggio casalingo per 0-0 contro il Varese, in uno stadio stracolmo di gente, dette il via alla festa che si snodò dallo stadio fino alle strade e alle piazze della città



via Roma imbandierata dopo la promozione dell'ArezzoA proposito di date e di simboli. Dopo il 17 aprile, giorno scelto per ufficializzare l'accordo fra Severini e Zerbini (anniversario del fallimento dell'Arezzo nel '93), e dopo il 22 maggio in cui verrà inaugurato il villaggio amaranto (ricorrenza della prima promozione in B nel '66), oggi merita una citazione anche il 25 aprile, festa nazionale e festa aretina in particolare, visto che nel 2004 l'Arezzo conquistò la matematica certezza del salto in serie B, l'ultimo della sua storia. Al Comunale contro il Varese finì 0-0 e il punticino bastò a tenere il Lumezzane a distanza di sicurezza. Non fu una partita memorabile quella, in una giornata spazzata da un vento forte, ma fu memorabile il contorno, con tutti i settori dello stadio gremiti in ogni ordine di posti. Tribuna strapiena, maratona affollata fino all'orlo, curva sud ovviamente zeppa come un uovo e perfino la curva nord assiepata di gente, con un manipolo di tifosi varesotti in un angolino. La festa si celebrò a bordo campo, negli spogliatoi e poi per le vie del centro fino a tarda sera. L'Arezzo di Mario Somma chiuse il torneo a quota 67 punti, dopo averne messi insieme 42 al giro di boa (record imbattuto) e 25 nel girone di ritorno, amministrando il vantaggio sulle inseguitrici. Memorabili alcune partite di quel campionato: il 3-0 casalingo allo Spezia, la vittoria di misura sulla Reggiana nel posticipo del lunedì, il 3-0 esterno a Lumezzane in mezzo alla nebbia, il 5-0 di Reggio Emilia. Reduce da una disastrosa retrocessione in C2, l'Arezzo venne ripescato in C1 a metà estate e andò a sbaragliare la concorrenza. Abbruscato firmò 20 gol, Serafini 15, Mario Somma si ritagliò uno spazio nel calcio dei grandi. Sono passati otto anni e molti dei tifosi che compaiono nelle foto di quel giorno, probabilmente allo stadio ci hanno rimesso piede un paio di volte...

 

scritto da: Andrea Avato, 25/04/2012





Amaranto story - La promozione in serie B

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: chiana, il 25/04/2012 alle 12:59

Foto Commenti

Quanta gente inutile...

Commento 2 - Inviato da: ciabu, il 25/04/2012 alle 13:52

Foto Commenti

mi ricordo che Mussi era l'unico che voleva giocare un minimo seriamente...infatti poi lui fu tolto e subito dopo anche Elvis...

Commento 3 - Inviato da: classe69, il 25/04/2012 alle 18:39

Foto Commenti

Da 10000 persone di quella domenica ai 117 paganti di oggi ,considerando 2 anni di SERIE D, 3 di lega pro 1 divisione i conti non tornano troppo!!!! 

Commento 4 - Inviato da: Amarantegnene, il 27/04/2012 alle 13:07

Foto Commenti

nn ha senso...fare analisi e commenti da 4 soldi!!!! tutti le realta` escluse piazze importanti e prestigiose...soprattutto con citta` importanti....sono come la nostra!!! poi da noi e ancora peggio...questo e vero! basta vedere che nn c e uno sport che da noi...tira!!! 

Commento 5 - Inviato da: DaM, il 27/04/2012 alle 15:09

Foto Commenti

eppure c'é bisogno di ogni singolo "inutile", altrimenti tutto quanto non ha senso