Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 12a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
ArezzorinvFano
LegnagorinvImolese
Perugia00Gubbio
Triestina31Fermana
Matelica22Cesena
Modena12Sud Tirol
Feralpi Salò31Padova
Ravenna11Samb
V. Verona11Mantova
Vis Pesaro32Carpi
MONDO AMARANTO
Luca in luna di miele alle Seychelles
NEWS

Pro Vercelli prima da sola. Favarin, cose da pazzi. Cuneo e Pro Piacenza, arriva un altro -4

I piemontesi battono l'Albissola e volano al comando con il terzo 1-0 consecutivo. A fine match il difensore ligure Rossini colpisce il mister di casa, Grieco, con una capocciata: cinque turni di squalifica. Stesso episodio a Lucca, dove il tecnico rossonero rifila una testata al vice allenatore dei grigi, Mancino: fuori fino al 30 giugno. Pareggi ricchi di gol in Pisa-Piacenza e Pontedera-Siena. La Carrarese cade a Busto Arsizio. Sentenze del tribunale federale: ammende e penalizzazione per i due club in crisi. -26 per il Matera



la testata di Favarin a Mancino dopo l'espulsioneAnche in terra sarda l’Arezzo sfodera entrambe le facce della medaglia: votata al palleggio e all’attacco la prima, alla sofferenza e al sacrifico la seconda. E infatti dopo un primo tempo spumeggiante, dove la rete di Buglio sembrava star stretta, è servita la paratona di Pelagotti sul rigore di Cecconi per blindare l’1-0 sull'Arzachena che vale il terzo posto in coabitazione con la Carrarese.

I marmiferi riperdono così la vetta della classifica tornando da Busto Arsizio con un 3-1 sotto il segno di Le Noci (doppietta) e Gucci, con Tavano che a metà ripresa è riuscito solo ad accorciare.

La davanti ora c’è la Pro Vercelli, cinica come non mai a raccogliere il terzo 1-0 consecutivo regolando al Piola (gol di Berra) una coraggiosa ma poco pungente Albissola. Nel finale brutto episodio, con il difensore ligure Rossini che rifila una testata all'allenatore della Pro, Vito Grieco, beccando il rosso e una probabile lunga squalifica.

 

I bianchi in testa, dicevamo, perché anche il Piacenza perde il passo impattando per 2-2 in casa del Pisa. Da incubo l’avvio emiliano, con l’ex Pesenti autore della doppietta che aveva incanalato il match, salvo poi riuscire a rimettere tutto in carreggiata con Terrani e Nicco. Per i nerazzurri, invece, questa è la sesta gara senza vittorie.

 

 

Pure la Robur, prossima ospite al Comunale, a Pontedera ha dato vita ad una di quelle gare che certamente non annoiano: apre Benedetti per i granata, Gliozzi fa pari dopo solo 30’’, Capone riporta i suoi in vantaggio, poi ad inizio ripresa l’uno-due di Vassallo e ancora Gliozzi ribaltano il tutto. Finita? Macchè, a 10’ dalla fine Tommasini di sinistro pesca il 3-3 che splitta la posta in gioco.

Dopo lo stop di Olbia, torna a macinar punti l'Entella, che in casa si sbarazza agevolmente del Cuneo: pratica chiusa dopo 30' (Dany Mota e Iocolano), con Eramo che nel finale arrotonda prima del gol della bandiera di Gissi.

 

Non tiene il passo il Novara, fermato sull'1-1 nel derby piemontese con la Juventus Under 23 (Cacia dal dischetto riequilibra il vantaggio di Kastanos), mentre al Porta Elisa tra Lucchese e Alessandria succede di tutto: gli ospiti, avanti due a zero (Gemignani e Bellazzini) all'intervallo, prima beccano gol da Isufaj poi si fanno acchiappare a tempo scaduto da Provenzano. Il pari rossonero fa esplodere un vero e proprio parapiglia di cui fanno le spese il tecnico rossonero Favarin e il vice allenatore dei grigi, Mancino, che uscendo continuano a battibeccare finché Favarin non rifila una testata al rivale. Anche qui si attende una lunghissima stangata.

Manca all'appello la gara della Pro Piacenza, contro l'Olbia, in attesa dell'ormai prossima radiazione, mentre Gozzano-Pistoiese nel pomeriggio si è chiusa con la vittoria arancione (gol di Piu).

 

STANGATE DEL TRIBUNALE - Il tribunale federale nazionale sezione disciplinare presieduto da Cesare Mastrocola ha sanzionato su segnalazione della CO.VI.SO.C. cinque società di Lega Pro per diverse violazioni di natura amministrativa.

Il Tfn ha inflitto 26 punti di penalizzazione e un’ammenda di 6000 euro al Matera (Serie C – Girone C), 4 punti di penalizzazione e un’ammenda di 1000 euro a Cuneo e Pro Piacenza (Serie C – Girone A), 2 punti di penalizzazione a un’ammenda di 1000 euro al Rieti (Serie C – Girone C) e 2 punti di penalizzazione alla Reggina (Serie C – Girone C). È stata invece prosciolta dagli addebiti contestati la Pistoiese (Serie C – Girone A).

 

GIUDICE SPORTIVO - Squalificato fino al 30 giugno Giancarlo Favarin, allenatore della Lucchese, ''per aver proferito durante la gara espressioni blasfeme; per aver invitato un proprio
calciatore a "spaccare le gambe" ad un avversario; allontanato dall'arbitro iniziava una
polemica verbale con un tesserato della squadra avversaria al culmine della quale colpiva
quest'ultimo con una violenta testata al volto facendolo cadere a terra''.

Cinque giornate di squalifica per Jonathan Rossini, difensore dell'Albissola, ''perché negli ultimi minuti di gara in reazione ad un comportamento ostruzionistico dell'allenatore della squadra avversaria colpiva lo stesso prima con una violenta testata sul volto e poi con un pugno all'altezza dello zigomo. Nella successiva colluttazione con tesserati della squadra avversaria indirizzava verso uno di questi uno sputo che lo raggiungeva sulla coscia''.

Due giornate di squalifica e ammenda di mille euro per Vito Grieco, allenatore della Pro Vercelli, ''per comportamento gravemente antisportivo in quanto, negli ultimi minuti di gara, con la
propria squadra in vantaggio, tratteneva il pallone allo scopo di rallentare la ripresa del gioco
con un fallo laterale. Tale comportamento causava un principio di rissa tra i tesserati''.

 

scritto da: Daniele Marignani, 28/01/2019





Pisa-Piacenza 2-2, la sintesi della partita

comments powered by Disqus