Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolesesab17.30Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Francesca, Matteo, Fabio e Sara alle Mauritius
NEWS

Pieroni vede un Arezzo più forte: ''Obiettivi centrati al cento per cento. Noi non svendiamo''

Il mercato invernale dell'Arezzo si è chiuso con quattro innesti e dieci partenze. Il direttore generale ha commentato con soddisfazione: ''Nessun affollamento in attacco, Butic poi ci porta la fisicità che mancava''. Sulle cessioni sfumate di Basit al Genoa e Buglio al Brescia: ''Per il primo l'offerta era alta ma secondo noi non congrua al valore del giocatore. Per il secondo devo fare un encomio al presidente La Cava: ha rinunciato a diversi soldi per non lasciar partire subito un elemento fondamentale della nostra squadra''



i direttori Pieroni e Testini con il presidente La Cava''Abbiamo raggiunto il cento per cento degli obiettivi che ci eravamo prefissati. E' una dichiarazione ufficiale ed è giusto che i tifosi ne siano a conoscenza''. Ermanno Pieroni parla dopo i cunque giorni più lunghi e frenetici del calcio mercato, a Milano.

L'Arezzo ha rimpolpato l'attacco con due innesti mirati: un over (Rolando) e un under (Butic), cui vanno aggiunto Remedi per il centrocampo e Sereni per la difesa. Se ne sono andati in dieci, sfoltendo la rosa che adesso dovrà chiudere la stagione.

''Troppo affollamento in attacco? No'' spiega il direttore generale. ''Abbiamo lasciato partire Bruschi e Keqi, li abbiamo rimpiazzati con Rolando e Butic. Quest'ultimo ci porta quella fisicità che era venuta a mancare in alcune circostanze. Sereni è giocatore esperto, motivato, può rimpiazzare Sala quando ce ne sarà bisogno. Siamo soddisfatti anche della permanenza di Zappella''.

Bilancio positivo, quindi, nonostante in cassa non siano arrivati i soldi della cessione di Basit, che sembrava imminente e invece non è andata in porto.

''Il Genoa aveva formulato un'offerta alta, superiore al milione, ma secondo noi non ancora congrua rispetto al valore del calciatore. E siccome non dobbiamo svendere il nostro patrimonio, abbiamo deciso di non fare nulla. Nije adesso va a Genova perché ad Arezzo avrebbe avuto poco spazio, ma abbiamo l'accordo per il prestito a partire da luglio''.

E poi c'è il caso Buglio che ha monopolizzato le ultime ore di mercato: ''Devo fare un pubblico encomio al presidente La Cava che ha rinunciato a diversi soldi. Ma il Brescia voleva il giocatore subito e noi non potevamo privarci di una pedina fondamentale per la nostra squadra. Siamo convinti che nei prossimi mesi il valore del cartellino di Buglio, e anche di quello di Basit, sarà ancora maggiore''.

 

IL MERCATO DELL'AREZZO

Acquisti

Sereni (d, 88) Imolese; Remedi (c, 91) Pro Piacenza; Butic (a, 98) Torino; Rolando (a, 92) Gozzano

Cessioni

Melgrati (p, 94) rescissione/Siena; Belvisi (d, 97) rescissione; Danese (d, 95) Arzachena; Mosti (d, 98) Fiorentina/Bisceglie; Nije, (d, 99) Genoa; Varutti (d, 90) Imolese; Cenetti (c, 89) rescissione; Keqi (96, c) Floriana Malta; Stefanec (c, 98) Hellas Verona; Bruschi (a, 98) Gozzano

 

scritto da: Andrea Avato, 01/02/2019





comments powered by Disqus