Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 36a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pro Piacenza0-3tavArzachena
Gozzano12Juventus U23
Cuneo11Albissola
Siena30Carrarese
Alessandria12Pro Patria
Lucchese12Piacenza
Olbia12Novara
Pisa00Pontedera
Pistoiese12Pro Vercelli
Virtus Entella21Arezzo
MONDO AMARANTO
il gruppo lingua in curva sud
NEWS

L'Arezzo la sblocca ma non la chiude. Pinzauti risponde a Foglia. Pontedera campo tabù (1-1)

Gli amaranto pareggiano nell'anticipo del sabato e non mettono a frutto il predominio evidente per almeno settanta minuti. Foglia la sblocca alla mezz'ora del primo tempo, ma le occasioni di Serrotti e Brunori per raddoppiare non vanno a segno. Così, su uno scivolone di Zappella, arriva il pareggio dei granata. Al ''Mannucci'' soltanto una vittoria in tutta la storia



Foglia ha appena segnato il gol dello 0-1La rimonta nel derby da cancellare, la cabala del ''Mannucci'' da buttarsi alle spalle. L'Arezzo gioca in anticipo a Pontedera, dove ha vinto solo una volta nella storia, per voltare pagina dopo il 3-3 contro il Siena e riprendere la marcia nell'alta classifica.

Luciani è fuori per influenza, Buglio è squalificato, Dal Canto rilancia Basit (l'ultima da titolare il 30 dicembre) e Belloni (ultima dall'inizio il 4 novembre). Più di 300 i tifosi amaranto al seguito. 3-5-2 per Maraia con la coppia formata da Tommasini e Pinzauti in attacco. 

In tribuna, seduti molto distanti, il presidente La Cava e il vice Anselmi. C'è anche Piero Mancini, sistemato in zona d'onore accanto al dg Pieroni e al ds Testini.

Per un quarto d'ora succede poco, le squadre si studiano e il sintetico accelera la velocità del pallone. Al 15' prima fiammata di Cutolo: sinistro dal limite che Biggeri intercetta. Bis del capitano al 22': stavolta la rasoiata è fuori di poco. La partita è rognosa come ci si aspettava: il Pontedera corre tanto e aggredisce, ma il possesso amaranto è ispirato. Al 30' il match si sblocca: cross di Zappella, mischia in area granata e Foglia la risolve con una bella torsione di destro. 1-0 amaranto, secondo gol in stagione per il numero 8.

Il Pontedera prova a reagire ma trova pochi spazi. Dietro l'Arezzo tiene alla grande e la linea di difesa consente a Pelagotti di rischiare zero. Lucido Basit in mezzo al campo, meno presente Belloni. Colombo, dopo il giallo a Mannini, fischia l'intervallo senza neanche un minuto di recupero.

Nessun cambio nell'intervallo. Tornano dentro gli stessi ventidue, con il Pontedera che inizia spingendo. Ma Pelagatti e Pinto sono in una serata di grazia e dietro non passa neanche uno spillo. Anzi, al 6' l'occasionissima ce l'ha l'Arezzo: break di Zappella e Serrotti, dopo aver vinto un contrasto, batte a rete di sinistro. Palla fuori.

Il primo rischio vero cade all'11', quando La Vigna manda in area una parabola forte e tesa che Borri, in proiezione offensiva, sfiora a pochi metri da Pelagotti. Risponde Foglia, uno dei migliori: tiro parato. L'Arezzo sta bene in campo e attacca gli spazi a pieno regime. Come al 19', quando Belloni manda Zappella al cross. Velo di Cutolo e destro di Brunori che la manda sul fondo. Peccato.

La partita si fa maschia, Colombo ammonisce Fontanesi, Basit (per un fallo che non c'è) e Foglia. Dal Canto pesca dalla panchina: Rolando per Belloni e Salifu per Basit, in modo da non correre rischi. La beffa però è in agguato: Mannini sfugge a Zappella (che scivola) e crossa per Pinzauti che di prima intenzione fulmina Pelagotti. 1-1.

Per gli ultimi dieci minuti, Dal Canto si gioca la carta Butic al posto di Cutolo. I padroni di casa prendono verve e attaccano, l'Arezzo si disunisce. Però Serrotti al minuto 42 fa gridare al gol: riconquista palla, sfonda in area e di destro la mette vicinissima al palo.

E' l'ultima azione della partita, nonostante i 4 minuti di recupero concessi dall'arbitro. Finisce 1-1, un risultato che all'Arezzo va stretto. Su questo campo, lo dice la storia, vincere resta una chimera.

 

Pontedera. Stadio ''Ettore Mannucci'', ore 20.45.

PONTEDERA (3-5-2): 12 Biggeri; 13 Fontanesi, 6 Borri, 15 A. Benedetti; 23 Magrini, 17 Serena, 19 Calcagni, 10 La Vigna (35' st 4 Giuliani), 7 Mannini; 9 Pinzauti (42' st 20 R. Benedetti), 18 Tommasini.

A disposizione: 1 Sarri, 22 Marinca, 2 Benassai, 5 Vettori, 16 Raimo, 21 Massetti, 24 Marseglia, 29 Prete. 

Allenatore: Ivan Maraia.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 2 Zappella, 6 Pelagatti, 26 Pinto, 32 Sala; 11 Serrotti, 13 Basit (30' st 17 Salifu), 8 Foglia; 39 Belloni (22' st 23 Rolando); 9 Brunori, 10 Cutolo (35' st 27 Butic).

A disposizione: 1 Bertozzi, 3 Sereni, 7 Zini, 18 Remedi, 19 Persano, 21 Benucci, 24 Burzigotti, 29 Tassi, 33 Borghini.

Allenatore: Alessandro Dal Canto.

Indisponibili: 16 Luciani. Squalificati: 4 Buglio (1). Diffidati: 6 Pelagatti, 9 Brunori.

ARBITRO: Andrea Colombo di Como (Pietro Lattanzi di Milano - Veronica Vettorel di Latina).

NOTE: spettatori presenti circa 700. Ammoniti: pt 44' Mannini; st 24' Fontanesi, 26' Basit, 27' Foglia. Angoli: 3-0. Recupero tempi: 0' e 4'

RETI: pt 31' Foglia; st 32' Pinzauti

 

scritto da: Andrea Avato, 09/02/2019





Pontedera-Arezzo 1-1, intervista a Ivan Maraia

Pontedera-Arezzo 1-1
comments powered by Disqus