Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Elisa a Lisbona
NEWS

L'Arezzo la sblocca ma non la chiude. Pinzauti risponde a Foglia. Pontedera campo tabù (1-1)

Gli amaranto pareggiano nell'anticipo del sabato e non mettono a frutto il predominio evidente per almeno settanta minuti. Foglia la sblocca alla mezz'ora del primo tempo, ma le occasioni di Serrotti e Brunori per raddoppiare non vanno a segno. Così, su uno scivolone di Zappella, arriva il pareggio dei granata. Al ''Mannucci'' soltanto una vittoria in tutta la storia



Foglia ha appena segnato il gol dello 0-1La rimonta nel derby da cancellare, la cabala del ''Mannucci'' da buttarsi alle spalle. L'Arezzo gioca in anticipo a Pontedera, dove ha vinto solo una volta nella storia, per voltare pagina dopo il 3-3 contro il Siena e riprendere la marcia nell'alta classifica.

Luciani è fuori per influenza, Buglio è squalificato, Dal Canto rilancia Basit (l'ultima da titolare il 30 dicembre) e Belloni (ultima dall'inizio il 4 novembre). Più di 300 i tifosi amaranto al seguito. 3-5-2 per Maraia con la coppia formata da Tommasini e Pinzauti in attacco. 

In tribuna, seduti molto distanti, il presidente La Cava e il vice Anselmi. C'è anche Piero Mancini, sistemato in zona d'onore accanto al dg Pieroni e al ds Testini.

Per un quarto d'ora succede poco, le squadre si studiano e il sintetico accelera la velocità del pallone. Al 15' prima fiammata di Cutolo: sinistro dal limite che Biggeri intercetta. Bis del capitano al 22': stavolta la rasoiata è fuori di poco. La partita è rognosa come ci si aspettava: il Pontedera corre tanto e aggredisce, ma il possesso amaranto è ispirato. Al 30' il match si sblocca: cross di Zappella, mischia in area granata e Foglia la risolve con una bella torsione di destro. 1-0 amaranto, secondo gol in stagione per il numero 8.

Il Pontedera prova a reagire ma trova pochi spazi. Dietro l'Arezzo tiene alla grande e la linea di difesa consente a Pelagotti di rischiare zero. Lucido Basit in mezzo al campo, meno presente Belloni. Colombo, dopo il giallo a Mannini, fischia l'intervallo senza neanche un minuto di recupero.

Nessun cambio nell'intervallo. Tornano dentro gli stessi ventidue, con il Pontedera che inizia spingendo. Ma Pelagatti e Pinto sono in una serata di grazia e dietro non passa neanche uno spillo. Anzi, al 6' l'occasionissima ce l'ha l'Arezzo: break di Zappella e Serrotti, dopo aver vinto un contrasto, batte a rete di sinistro. Palla fuori.

Il primo rischio vero cade all'11', quando La Vigna manda in area una parabola forte e tesa che Borri, in proiezione offensiva, sfiora a pochi metri da Pelagotti. Risponde Foglia, uno dei migliori: tiro parato. L'Arezzo sta bene in campo e attacca gli spazi a pieno regime. Come al 19', quando Belloni manda Zappella al cross. Velo di Cutolo e destro di Brunori che la manda sul fondo. Peccato.

La partita si fa maschia, Colombo ammonisce Fontanesi, Basit (per un fallo che non c'è) e Foglia. Dal Canto pesca dalla panchina: Rolando per Belloni e Salifu per Basit, in modo da non correre rischi. La beffa però è in agguato: Mannini sfugge a Zappella (che scivola) e crossa per Pinzauti che di prima intenzione fulmina Pelagotti. 1-1.

Per gli ultimi dieci minuti, Dal Canto si gioca la carta Butic al posto di Cutolo. I padroni di casa prendono verve e attaccano, l'Arezzo si disunisce. Però Serrotti al minuto 42 fa gridare al gol: riconquista palla, sfonda in area e di destro la mette vicinissima al palo.

E' l'ultima azione della partita, nonostante i 4 minuti di recupero concessi dall'arbitro. Finisce 1-1, un risultato che all'Arezzo va stretto. Su questo campo, lo dice la storia, vincere resta una chimera.

 

Pontedera. Stadio ''Ettore Mannucci'', ore 20.45.

PONTEDERA (3-5-2): 12 Biggeri; 13 Fontanesi, 6 Borri, 15 A. Benedetti; 23 Magrini, 17 Serena, 19 Calcagni, 10 La Vigna (35' st 4 Giuliani), 7 Mannini; 9 Pinzauti (42' st 20 R. Benedetti), 18 Tommasini.

A disposizione: 1 Sarri, 22 Marinca, 2 Benassai, 5 Vettori, 16 Raimo, 21 Massetti, 24 Marseglia, 29 Prete. 

Allenatore: Ivan Maraia.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 2 Zappella, 6 Pelagatti, 26 Pinto, 32 Sala; 11 Serrotti, 13 Basit (30' st 17 Salifu), 8 Foglia; 39 Belloni (22' st 23 Rolando); 9 Brunori, 10 Cutolo (35' st 27 Butic).

A disposizione: 1 Bertozzi, 3 Sereni, 7 Zini, 18 Remedi, 19 Persano, 21 Benucci, 24 Burzigotti, 29 Tassi, 33 Borghini.

Allenatore: Alessandro Dal Canto.

Indisponibili: 16 Luciani. Squalificati: 4 Buglio (1). Diffidati: 6 Pelagatti, 9 Brunori.

ARBITRO: Andrea Colombo di Como (Pietro Lattanzi di Milano - Veronica Vettorel di Latina).

NOTE: spettatori presenti circa 700. Ammoniti: pt 44' Mannini; st 24' Fontanesi, 26' Basit, 27' Foglia. Angoli: 3-0. Recupero tempi: 0' e 4'

RETI: pt 31' Foglia; st 32' Pinzauti

 

scritto da: Andrea Avato, 09/02/2019





Pontedera-Arezzo 1-1, intervista a Ivan Maraia

Pontedera-Arezzo 1-1
comments powered by Disqus