Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Sara e Laura tifose sfegatate
NEWS

Brunori-Cutolo, che coppia. Sfida all'ultimo gol con gli attaccanti più prolifici del girone

Il tandem migliore del gruppo A, per adesso, ce l'ha la Carrarese: Tavano e Caccavallo sono a quota 25, seguiti da Cacia ed Eusepi del Novara a 18. Poi vengono i due bomber amaranto: 9 reti uno, 8 l'altro, con la possibilità di migliorare ulteriormente lo score. E nel finale di stagione proprio le punte saranno l'arma decisiva per vincere le partite e conquistare punti pesanti per la classifica



Tavano e Caccavallo sono quelli che hanno segnato di più: 15 + 10, totale 25. Se aggiungiamo che Piscopo ne ha messi dentro 7, si arriva a 32 gol in tre e si capisce perché la Carrarese abbia l'attacco più prolifico del torneo. Eppure Baldini deve inseguire.

L'Arezzo non se la sta cavando male, anzi. Nonostante la squadra raccolga poco in proporzione alla mole di gioco che crea, e nonostante abbia segnato 3 gol nella stessa partita soltanto due volte (alla Pro Vercelli e al Siena), i migliori marcatori amaranto formano un tandem di alto livello, sia dal punto di vista tecnico che qualitativo. Brunori l'ha buttata dentro 9 volte (senza rigori), Cutolo è a 8 (due penalty, una punizione) per un totale di 17.

Meglio ha fatto soltanto il Novara, che in attacco ha due pezzi da novanta come Cacia (10 gol) ed Eusepi (8 gol). Ma i piemontesi, una delle corazzate del torneo, arrancano in classifica, hanno appena cambiato allenatore e se la passano peggio dell'Arezzo.

Tra le coppie più prolifiche del girone A ci sono Le Noci-Gucci della Pro Patria (9 + 8 come l'Arezzo) e, udite udite, Martignago-Cais dell'Albissola (10 + 6). La posizione di classifica della squadra, in questa fattispecie, conta relativamente e se uno ha il gol nel sangue, segna anche quando deve lottare per non retrocedere. 

Meritano menzione Gliozzi-Guberti del Siena (9 + 6, anche se il secondo è un trequarti e non una punta vera) e il duo Ragatzu-Ceter dell'Olbia: 8 reti il primo, 7 il secondo. E Ogunseye, terzo attaccante della batteria, è a 7 pure lui. Non male.

Più indietro le due favorite per la B, cioè Pro Vercelli e Virtus Entella, che però hanno rispettivamente tre e cinque partite da recuperare. I piemontesi hanno mandato a segno Morra 9 volte e Gerbi 3, i liguri Mota 9 volte e Eramo, un centrocampista, 4. 

Brunori, in classifica marcatori, è quinto a pari merito con altri colleghi, ma se togliamo i tiri dal dischetto, sarebbe secondo insieme a Mota, alle spalle soltanto di Tavano. Uno score positivo per un attaccante prelevato dalla serie D, a un passo dalla doppia cifra senza aver mai timbrato doppiette. Il 9 ne ha firmati sei di destro (Juventus U23 all'andata, Novara, Pro Patria, Piacenza, Pistoiese, Juventus U23 al ritorno) e tre di sinistro (Pontedera, Virtus Entella, Albissola), tutti molto belli.

Per Cutolo, nonostante l'infortunio, c'è la possibilità di battere il record personale (in amaranto) dell'anno scorso, quando segnò 9 gol. La sua abilità sui calci piazzati potrebbe dargli una grande mano, dentro un finale di stagione in cui ogni squadra si affiderà agli attaccanti per vincere le partite e conquistare punti sempre più preziosi per la classifica.

 

scritto da: Andrea Avato, 20/02/2019





comments powered by Disqus