Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpi41Matelica
Fano01Modena
Fermana14Feralpi Salò
Padova10Gubbio
Perugia21Triestina
Samb02Cesena
Arezzo42Vis Pesaro
Mantova02Legnago
Sud Tirol20V. Verona
Imolese02Ravenna
MONDO AMARANTO
Nanci sulla neve con la papala amaranto
NEWS

Burzigotti senza paura. Serrotti uomo ovunque. Assist, tiro e quasi gol: frizzante Rolando

Il difensore gioca una signora partita contro attaccanti di livello assoluto come Eusepi, Cacia e Gonzalez. L'11 amaranto buca la mediana novarese, soprattutto in combinazione con Cutolo e l'ex Gozzano, vicino al raddoppio nel finale. Buono il rientro di Basit, positivi gli spezzoni di Buglio e Belloni



esultanza amaranto dopo il gol di CutoloLe pagelle di Arezzo-Novara.

BURZIGOTTI 7 Se tralasciamo il dettaglio che uno è mancino e uno no, a tratti sembra Materazzi veramente. Per come svetta di testa, per come imposta senza remore. Eusepi e Caccia sono vecchi volponi, forse da pellicceria ma con i denti affilati. Lui li tiene a bada senza tremare. 

SERROTTI 7 E' in una di quelle giornate in cui lo trovi ovunque e sempre a passo svelto. Il 4-4-2 novarese è fragile anche perché l'11 lo buca a ripetizione, collaborando soprattutto con Cutolo e Rolando. Morde il freno dopo il pari ospite, ma è fatto di carne come noi e ci sta. Torna su nel finale. Bene.

ROLANDO 7 Micidiale tra le linee, nonostante Dal Canto lo veda meglio a ridosso dell'area. Ha l'intuito del rifinitore, il dribbling sul breve. E quando ha preso un metro, addio, il difensore non lo becca più. I compagni lo trovano nel posto giusto al momento giusto: lui tira in porta, offre assist e, quando sembra in riserva, piazza l'uno contro uno stile Siena che poteva valere il raddoppio. Guizzante.

LUCIANI 6.5 Pronti via e regala un angolo al Novara, mettendo in bocca ai giornalisti i soliti discorsi sulla pubalgia, sul ''perché non c'è Zappella'' eccetera eccetera. Invece poi zittisce tutti, con museruola a Gonzalez (che difatti trasloca altrove) e altra roba buona. 

PINTO 6.5 Ormai lo conosciamo, non lo scalfisce niente. E' in calo, è in calo, è in calo: l'abbiamo detto, scritto e ripetuto. Lui evidentemente non ha letto né sentito e fa il suo con l'aria da marpione consumato. Invece ha vent'anni.

 

 

BASIT 6.5 Se oggi qualcuno l'ha visto per la prima volta, ha capito perché se ne parla tanto e bene: autorevole, destro e sinistro, smista e contrasta. La bacchettate sulle dita dei mesi scorsi hanno sortito effetto, tant'è che un paio di volte gli viene la tentazione di gambizzare l'avversario e neutralizza il raptus. Perde due palloni che fanno smoccolare l'allenatore, compito peraltro non difficilissimo: il primo è perdonato, il secondo no (st 16' Buglio 6 Quando la panchina è la medicina giusta. Entra bello frizzante, gestisce buoni palloni, slalomeggia e tira due volte in porta. Mezz'ora vivace dopo qualche prova moscia).

FOGLIA 6.5 Primo tempo di nobiltà a centrocampo, con Bastoni e Buzzegoli che girano come trottole, presi in mezzo dal palleggio amaranto di cui lui è uno dei principali artefici. Beccato il gol, con Gonzalez fisso a fare il trequarti, Dal Canto lo sposta in posizione di play, rinunciando a qualche incursione in favore dell'equilibrio generale.

CUTOLO 6.5 Protagonista del primo tempo. Apre la difesa a quattro del Novara e con Serrotti e Rolando forma una sorta di triangolo magico. Freddo dal dischetto (9 gol in stagione), poi chiama la truppa all'abbraccio collettivo con l'allenatore. Nel secondo tempo pecca di generosità e crossa invece di tirare, entra meno nel gioco e lascia (st 26' Belloni 6 Sia detto sottovoce e toccando l'amuleto: finalmente sprazzi del Belloni vero. Era ora).

PELAGOTTI 6 Trentesimo compleanno in quasi totale serenità. Visconti pennella una punizione a pochi centimetri dal suo palo, poi spara in curva l'occasionissima novarese. Bove di testa scheggia la traversa nella ripresa. Sembra che da lassù qualcuno lo aiuti a festeggiare, invece Tartaglia gli rovina parzialmente la giornata. In ogni caso, auguri.

SALA 6 Buccia di banana a inizio gara: palla persa, randellata e punizione dal limite che non costa il gol perché Eupalla soffia forte. Di lì in poi benino, non benissimo.

ZINI 6 Rigione e Bove sono due corazzieri, lui li sfida senza paura, prendendo randellate dal primo all'ottantanovesimo minuto. In quanto a tigna, generosità, impegno, nulla da dire e una pacca sulle spalle: Dal Canto gli ha ridato fiducia dopo tre mesi e non è stata una scelta sbagliata. Sul piano tecnico, non incide. Un tentativo murato in zona Cesarini e poco altro (st 44' Persano ng).

 

scritto da: Andrea Avato, 09/03/2019





Arezzo-Novara 1-1, intervista a Mattia Rolando

Arezzo-Novara 1-1
comments powered by Disqus