Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Nanci sulla neve con la papala amaranto
NEWS

Arezzo, tre punti senza faticare. Ma Dal Canto guarda avanti: l'obiettivo è la capolista

Un sabato alla finestra: gli altri giocano, gli amaranto incassano la vittoria a tavolino e salgono a quota 58, dando una bella accelerata verso l'alto, anche se fino al 4 maggio la griglia dei play-off non sarà delineata chiaramente. Borghini, Pinto, le mezzeali, la vittoria di Alessandria, le condizioni di Butic, l'importanza di Belloni: l'allenatore fa il punto della situazione e pensa già al big match contro la Virtus Entella



gli amaranto in allenamento allo stadioUn sabato alla finestra per l'Arezzo. Gli altri giocano, gli amaranto incassano tre punti a tavolino e salgono a quota 58, dando una bella accelerata verso l'alto. La classifica è fluida, tra i 59 punti del Pisa e i 56 di Carrarese e Siena ci sono cinque squadre e la sensazione è che fino al 4 maggio la griglia dei play-off non sarà delineata chiaramente.

La pausa coatta serve a staccare la spina per un po', anche se Dal Canto in conferenza stampa ha lasciato intendere che oggi non è il giorno della partita fantasma con la Pro Piacenza ma il giorno che segna il -5 nel conto alla rovescia verso Chiavari.

''E' una delle poche volte in cui rimetterei le scarpe e giocherei anch'io'' ha detto il mister, lasciando intendere che non ci sarà bisogno di chissà quali alchimie per preparare la sfida alla capolista. ''E non è vero che noi non abbiamo nulla da perdere'' ha aggiunto Dal Canto ''perché vogliamo arrivare nella migliore posizione possibile e ci servono i punti''.

Se anche prima di Alessandria, il tecnico si era sempre dichiarato sereno e fiducioso, dopo il 3-2 di lunedì scorso è più sollevato. Questo soprattutto perché la vittoria, che ha interrotto il digiuno di cinque turni, ha allentato le tensioni sulla squadra. Di qui in avanti, senza tralasciare il valore degli avversari, sarà tutto un po' più semplice.

 

 

Dal punto di vista tecnico, Dal Canto ha parlato dell'assetto difensivo e delle scelte legate al centrale a fianco di Pelagatti: ''Borghini aveva fatto bene, mi è sembrato giusto confermarlo ad Alessandria. Ma non è stata una bocciatura per Pinto, per Chiavari devo ancora decidere cosa fare. Tendenzialmente, nel reparto arretrato preferisco sempre accoppiare un destro e un mancino, anche se ci sono le eccezioni''.

A centrocampo invece funziona diversasmente, tant'è che Foglia e Buglio giocano spesso da intermedi sulla zona opposta al piede forte: ''Voglio che la squadra, per assecondare le caretteristiche che ha, giochi per linee interne. Foglia a sinistra, Buglio a destra possono convergere e andare al tiro. E' questa la spiegazione''.

Per il rush finale, nessun problema per Sereni (risentimento all'adduttore) né per Luciani (uscito dolorante al ''Moccagatta''), mentre per Salifu (frattura del metacarpo) la stagione sembra compromessa e Butic deve rimettersi al pezzo come se fosse in ritiro precampionato.

Resta alta la fiducia in Belloni, anche se il giocatore non riesce a trovare spazio con continuità. Dal Canto ha spiegato: ''Sembra che mi contraddica da solo, perché lo sto facendo giocare poco. Ma il calcio è così, ci sono mille variabili legate anche allo sviluppo delle partite. Lui sa che deve allenarsi bene e che potrebbe arrivare il suo momento''.

Domani seduta mattutina allo stadio, poi il countdown verso Chiavari (partita in calendario alle ore 20.30) entrerà nel vivo. 

 

scritto da: Andrea Avato, 13/04/2019





comments powered by Disqus