Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Margherita, Angiolo e Sara - Bruxelles
NEWS

Caso Basit, gli ispettori hanno sentito anche Giusti. Quaranta giorni per chiudere le indagini

La procura federale ha ascoltato la scorsa settimana l'agente del ventenne ghanese, al quale sarebbe spettata una maxi provvigione in caso di cessione del calciatore, finito nel mirino di club di serie A come Genoa e Milan. La questione potrebbe essere archiviata oppure portare a un deferimento e finire sui tavoli della giustizia sportiva. La Ss Arezzo, assistita dall'avvocato Chiacchio, ha fornito agli sportivi ''le più ampie rassicurazioni''



Quaranta giorni di tempo per decidere se la storia va archiviata oppure se sarà necessario sottoporla all'esame della giustizia sportiva. Gli ispettori federali la scorsa settimana hanno sentito anche Leonardo Giusti, agente del calciatore amaranto Abdallah Basit, e adesso dovranno esaminare la documentazione raccolta prima di stabilire il da farsi.

Improbabile che venga sentito qualcun altro dopo le audizioni che hanno riguardato il presidente Giorgio La Cava, l'ex vicepresidente Massimo Anselmi, il direttore generale Ermanno Pieroni e l'ex consigliere d'amministrazione Roberto Cucciniello.

Il caso è nato per la maxi provvigione che sarebbe spettata a Giusti in caso di cessione del cartellino di Basit, acquistato da svincolato la scorsa estate e finito nel mirino di club di serie A come Genoa (dove sembrava dovesse trasferirsi a gennaio) e Milan.

La valutazione del cartellino del 20enne ghanese, superiore al milione di euro, e la percentuale del cinquanta per cento pattuita tra la Ss Arezzo e Giusti, ha messo in allerta la procura, che ha avviato un'indagine per vederci chiaro, acquisendo i verbali dei consigli d'amministrazione della società, articoli di stampa e filmati televisivi.

Giusti, alla fine del mercato di gennaio, avrebbe anche depositato presso la commissione agenti una copia della scrittura con l'accordo stipulato insieme all'Arezzo.

Il club amaranto, la cui difesa legale è stata assunta dall'avvocato Eduardo Chiacchio, ha da subito fornito agli sportivi ''le più ampie rassicurazioni, certa che nelle sedi istituzionali verrà ampiamente dimostrato ancora una volta il rispetto delle regole da parte dei propri dirigenti''.

La procura, come detto, ha quaranta giorni a disposizione per chiudere le indagini in un senso o nell'altro, ma potrebbe anche accelerare i tempi. L'Arezzo, comunque, non rischia penalizzazioni. Previste, nell'eventualità, soltanto ammende e inibizioni per i tesserati.

 

scritto da: Andrea Avato, 24/04/2019





comments powered by Disqus