Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 12a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
ArezzorinvFano
LegnagorinvImolese
Perugia00Gubbio
Triestina31Fermana
Matelica22Cesena
Modena12Sud Tirol
Feralpi Salò31Padova
Ravenna11Samb
V. Verona11Mantova
Vis Pesaro32Carpi
MONDO AMARANTO
Claudio e Daniele in trasferta a Venezia
NEWS

''Il calcio toglie, il calcio rende'': l'Entella si gode la serie B. Siena, vendetta sul Piacenza

I liguri conquistano la promozione all'ultimo minuto dopo il mancato ripescaggio dell'estate scorsa e una stagione tribolata: battuta la Carrarese con un gol di Mancosu. Sul sito ufficiale un commento emblematico: ''rivincita contro tutto e contro tutti''. La Robur, sgambettata dagli emiliani un anno fa, rende la pariglia e vince 2-0. Bene il Pisa che chiude al terzo posto. L'Alessandria ora sogna lo sgambetto alla Pro Vercelli nei play-off



l'Entella torna in serie B (foto virtusentella.it)Arezzo, tre gol e quarto posto. L’ultima gara della regular season giocata a Pistoia regala agli amaranto, complici i ko di Carrarese e Pro Vercelli, una posizione di privilegio in ottica play-off, oltre allo sconto di un turno. Borghini, Brunori e Rolando regolano senza troppi problemi gli arancioni, Pelagotti tiene la porta inviolata per la terza volta in quattro gare, insomma i requisiti per giocarsela ci sono tutti.

Nella volata per la promozione diretta, alla fine la spunta l’Entella; i liguri, nonostante le ottime notizie proveniente da Siena, hanno dovuto attendere l’89’ per sbloccarla con Mancosu e domare la Carrarese. Ma non si può parlare di vero e proprio suicidio del Piacenza, quanto di vendetta della Robur: anno scorso i bianconeri hanno infatti visto sfumare la serie B nella gara interna contro gli emiliani (0-2, guarda un po’) e quest'anno hanno reso la pariglia (reti di Cianci e Gliozzi).

 

 

Sul sito ufficiale della Virtus Entella si legge: ''Il calcio toglie, il calcio rende, quest’oggi il calcio ha restituito all’Entella qualcosa che le spettava come espresso chiaramente nello striscione esposto dall’incredibile Gradinata Sud mai come oggi dodicesimo uomo in campo. Una vittoria che ha un sapore particolare, il sapore della rivincita contro tutto e tutti, il sapore della giustizia, quella fatta sul rettangolo verde da tanti uomini veri che, più forti di tutte le difficoltà ed incuranti anche delle critiche più ingiuste, hanno risposto nell’unico modo possibile riportando, dopo solo un anno, Chiavari e la sua squadra in serie B, forse una dimensione più grande di noi che tuttavia negli ultimi 4 anni ci aveva visti protagonisti di splendide imprese su tanti campi in giro per l’Italia''.

 

 

Il terzo posto se lo prende il Pisa, che nell’ultima gara casalinga straccia il Novara con una tripletta di Minesso (una dal dischetto). Per i piemontesi era comunque una gara superflua, visto che non si sarebbero schiodati dalla 9a posizione.

Sorprende invece il ko della Pro Vercelli in casa di un Olbia già salvo. A decidere la gara, e condannare quindi i piemontesi ad un turno ulteriore di play-off, è la rete di Ceter Valencia sul finire della prima frazione.

 

 

E lo spareggio potrebbe non essere così agevole per Grieco. L’ultimo slot valevole per i play-off se lo aggiudica infatti l’Alessandria, che con Maltese, De Luca e Akammadu regola un già tranquillo Albissola sfruttando il suicidio, stavolta per davvero, del Pontedera in casa Lucchese (1-0, Lombardo). Per i rossoneri, salvo stravolgimenti fuori dal terreno di gioco, ci sarà la possibilità di giocarsi la salvezza con il Cuneo (0-0 con la Pro Patria).

Ininfluenti ai fini della classifica la vittoria a tavolino della Juventus under 23 e dell’Arzachena in casa del Gozzano (apre Palazzolo, poi gli ospiti a valanga con La Rosa, Baldan e Diop), che chiude la stagione con una poco invidiabile striscia di cinque ko di fila.

 

scritto da: Daniele Marignani, 06/05/2019





comments powered by Disqus