Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Sava, Poggio, Strip e Gamba in posa con Riccardo Schicchi
NEWS

Spuntano bandiere ovunque. La città e la provincia si colorano d'amaranto per i play-off

L'iniziativa lanciata da OA sta riscuotendo un successo clamoroso e inatteso. I vessilli sventolano ad Arezzo ma anche in provincia: a Badia al Pino e Santa Mama, Capolona e Pieve al Toppo, Pratantico e Pozzo della Chiana, Olmo e la Chiassa, Policiano e Palazzo del Pero, Battifolle e San Polo, Cortona e Bibbiena, Cesa e Castiglion Fiorentino, Terontola e Civitella, Indicatore e perfino Genova. Un grande spettacolo di popolo



Bandiere dell'Arezzo praticamente ovunque, in città e nei dintorni, alle terrazze e alle finestre, in casa e nei luoghi di lavoro, nei giardini e lungo le strade. L'iniziativa lanciata da Orgoglio Amaranto sta riscuotendo un successo clamoroso e inatteso, visto che al comitato arrivano ogni giorno decine e decine di fotografie con il vessillo immortalato al vento.

La foto che abbiamo scelto per l'articolo non è una foto qualunque. L'ha scattata Elena Terziani, figlia dell'ex presidente Narciso, dal balcone del B&B Cameracaffè di via Guido Monaco: il cavallino, i colori del cuore, la scritta "curva sud", uno scorcio bellissimo della città sullo sfondo.

I tifosi stanno rispondendo alla grande all'invito di amarantizzare le vie, le piazze, le abitazioni, gli uffici, gli esercizi commerciali, in attesa del grande colpo d'occhio che accoglierà Arezzo e Novara all'ingresso in campo di mercoledì sera.

Orgoglio Amaranto ha pubblicato scatti da ogni dove: Badia al Pino e Santa Mama, Capolona e Pieve al Toppo, Pratantico e Pozzo della Chiana, Olmo e la Chiassa, Policiano e Palazzo del Pero, Battifolle e San Polo, Cortona e Bibbiena, Cesa e Castiglion Fiorentino, Terontola e Civitella, Indicatore e perfino Genova.

Senza contare tutte le immagini ai quattro angoli di Arezzo, dal centro storico alle periferie. Un grande spettacolo di popolo per rendere la città unita per un solo obiettivo, sostenere la squadra dell’Arezzo nelle sfide play off.

 

scritto da: Andrea Avato, 13/05/2019





comments powered by Disqus