Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 18a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pianese12Pontedera
Pro Vercelli00Pistoiese
Siena10Como
Arezzo10Gozzano
Juventus U2313Carrarese
Lecco20Olbia
Pro Patria12Novara
Albinoleffe12Renate
Monza30Giana Erminio
Pergolettese21Alessandria
MONDO AMARANTO
il saluto di Riccardo
NEWS

Brunori, due gol meravigliosi e 9 in pagella. Benucci, Remedi, Cutolo: i cambi sono giusti

L'attaccante è il migliore in campo in senso assoluto: le sue prodezze spostano gli equilibri, il punteggio e la qualificazione. Parata super per Pelagotti, convincente Pinto, doppio assist per Sala, sempre sul pezzo Rolando. Belloni mette lo zampino nell'azione del primo gol, poi esce di scena



il gol del 3-0 segnato da BenucciLe pagelle di Arezzo-Viterbese.

PELAGOTTI 7 La traversa ancora balla per il tapin di Polidori quando lui stoppa De Giorgi con un riflesso felino. E poi esulta come se avesse segnato un gol. Quella parata, in effetti, vale quanto una prodezza di Brunori. Utilissimo anche in uscita.

LUCIANI 6 La pubalgia continua a tormentarlo e allora gioca d'intelligenza. Non è tracimante come in altre domeniche, ma tatticamente sbaglia poco. Mignanelli e Palermo lo prendono in mezzo solo una volta. Spende un giallo giusto per arginare una ripartenza di Bismark.

PELAGATTI 6.5 La verve di Luppi, che a un certo punto gli soffia il pallone e semina il panico in area amaranto, oltre a qualche impaccio nel palleggio, gli abbassano il voto. Ma la prestazione resta solida. Piazza tre o quattro anticipi d'alta scuola, in mezzo all'area, che sono provvidenziali.

PINTO 7 Pochi fronzoli, palla in maratona e palla in tribuna. Si scambia le due punte viterbesi con Pelagatti e concede solo quisquilie. Da un po' non sfoderava una prova così convincente.

SALA 7 Lui, così esile, continua a incartare avversari così fisicati. Passa dove sembra non si possa passare, gestisce la palla con qualità. E tira fuori due assist anche oggi. Beati quelli dell'under 20 che, evidentemente, hanno roba migliore. 

FOGLIA 6.5 Bisognerebbe fargli un monumentoper abnegazione e sacrificio. Da interno e poi da play, mai fuori partita nonostante il tiro stavolta gli esca sballato in più occasioni, compresa quella del contropiede a metà primo tempo.

 

 

BASIT 6 La Viterbese, a differenza del Novara, non lo pressa e lo fa giocare. Lo spazio a disposizione, però, lo sfrutta in modo piatto, tornando ragioniere senza guizzi. Quando viene ammonito, Dal Canto non ci pensa due volte e lo lascia negli spogliatoi per non rischiare brutte sorprese (st 1' Remedi 7 La pioggia, il campo allentato, la partita lottata ne stimolano gli istinti migliori. Dopo tanti spezzoni sciagurati, oggi mette muscoli e impatto fisico nel momento chiave del match).

SERROTTI 6.5 Mobile e frizzante. Sembrerebbe la sua partita, se il flessore non lo costringesse a uscire dopo 40 minuti (pt 40' Benucci 7 Dal Canto sceglie lui prima di Remedi, anche perché, con Buglio in tribuna e Serrotti in infermeria, bisognava salvaguardare un minimo di qualità. Buona la risposta del 21, subito reattivo e di nuovo in gol a distanza di un anno e mezzo dal primo sigillo contro la Giana).

BELLONI 5.5 Sul campo allentato, è favorito chi ha più tecnica. Lo diceva Ulivieri, l'ha ribadito Dal Canto alla vigilia. La presenza del 39 si spiega così, con l'ennesimo input a tirare fuori le doti che quest'anno si sono viste a intermittenza. Tentativo riuscito in parte: è suo il cross che Brunori trasforma nell'1-0, poi tante palle indietro e pochissime giocate da trequartista (st 13' Cutolo 6.5 Acclamato dal pubblico e incisivo quando entra. Guida la squadra verso il traguardo con una mezz'ora densa di cose interessanti).

BRUNORI 9 Manuale del perfetto centravanti: smarcamento in area, controllo di palla, dribbling sullo stretto, torsione, rapidità, senso della porta, precisione di calcio. Segna due gol meravigliosi che spostano risultato e qualificazione (st 32' Butic 6 Da oggetto misterioso a utilissimo rincalzo. Finalmente rieccolo nella mischia).

ROLANDO 6.5 Si accende e si spegne, però il riassunto della gara lo premia: fa ammonire Coda, guida un'ottima ripartenza nella prima frazione, costringe Valentini a metterci i piedi su un diagonale radente nella ripresa. Sempre sul pezzo.

 

scritto da: Andrea Avato, 19/05/2019





Play-off / Arezzo-Viterbese 3-0, intervista a Matteo Brunori

Arezzo-Viterbese 3-0
comments powered by Disqus