Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Panno, Dicio, Peo e Lara in sardegna
NEWS

Buglio gioca, Basit forse, ma sarà il solito Arezzo. Dal Canto: ''I ragazzi volano, non tocco niente''

Niente cambio modulo nell'andata della semifinale play-off, sarà ancora 4-3-1-2 con l'unico dubbio sulla trequarti: ballottaggio tra Belloni (con Serrotti mezz'ala) e Serrotti (con Benucci in mediana). Schieramento a specchio per il Pisa. L'allenatore amaranto fiducioso: ''Ci serviranno attenzione, concentrazione e tecnica. E se dev'essere il nostro anno, lo sarà''. Diretta televisiva su Rai Tre Toscana



Alessandro Dal Canto ha portato l'Arezzo alla semifinale play-offBuglio è a posto e gioca, Basit sta meglio ma dovrebbe partire dalla panchina, i diffidati vanno dentro senza se e senza ma. Dal Canto ha sciolto gli ultimi dubbi in conferenza stampa, alla vigilia di quella che è la madre di tutte le partite. 

Per motivi di ordine pubblico e su richiesta della prefettura di Arezzo, la gara verrà trasmessa in diretta tv in tutta la Toscana su Rai Tre. Telecronaca di Giuseppe Galati e commento tecnico di Mario Somma.

L'Arezzo recupera due pezzi importanti in mezzo al campo, anche se Basit non è al top e Dal Canto sembra intenzionato a utilizzarlo per uno spezzone di gara. Per il resto, pochi stravolgimenti e un unico dubbio legato al trequartista: Belloni con Serrotti mezz'ala o Serrotti con Benucci in mediana.

Amaranto e nerazzurri si incrociano di nuovo a distanza di quattro mesi dall'ultima volta. Da quel giorno le due squadre sono cresciute moltissimo: il Pisa non ha più perso, l'Arezzo ha scavalcato fiori di avversari e guadagnato il quarto posto.

''Con la Pro Piacenza in vita, però, loro avrebbero fatto 8 punti più di noi - ha detto Dal Canto. E' un rilievo statistico che ci serve per capire la forza degli avversari. Dovremo giocare con attenzione, concentrazione e tecnica, poi la partita la risolveranno i calciatori più bravi. Il 3-5-2? No, a gennaio con quel modulo vincemmo la partita ma la squadra non mi piacque granché. Adesso i ragazzi volano e io devo essere bravo a non rovinare niente. Se cambiassi modulo darei un messaggio sbagliato''.

 

 

La lista dei diffidati è lunga: in otto andranno in squalifica al prossimo cartellino giallo, compreso Pelagotti. Ma questo non influisce sulle scelte di formazione: ''I ragazzi devono giocare senza condizionamenti e sono sicuro che sarà così. Se dovranno stare fuori, darò spazio a qualcun altro, compreso Bertozzi. L'importante è che i falli siano spesi nel modo giusto''.

Tatticamente, ci sarà una partita nella partita tra due schieramenti a specchio. Rombo per l'Arezzo, rombo per il Pisa (anche se D'Angelo si tiene aperta la porta del 3-5-2), con Minesso guastatore alle spalle di Moscardelli e Masucci. I nerazzurri hanno qualità e fiducia e rispetto all'Arezzo, guardando la rosa, hanno più cambi da spendere a match in corso.

L'Arezzo negli undici ha identica qualità e stessa fiducia, alimentata da un cammino super sia in campionato che in questi play-off. Il campo allentato è un'incognita in più in una gara che si giocherà sul filo dell'equilibrio, anche se a gennaio il meteo era inclemente, il terreno pesante e vinsero gli amaranto.

Comunque vada, l'Arezzo dovrà segnare un gol in più degli avversari nell'arco dei 180 minuti. E la qualificazione alla finale, non si deciderà domani ma domenica sera all'Arena Garibaldi: ''Se dev'essere il nostro anno - ha chiosato il mister - lo sarà''.

 

scritto da: Andrea Avato, 28/05/2019





Vigilia di Pisa-Arezzo, intervista a mr Dal Canto

comments powered by Disqus