Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Nanci sulla neve con la papala amaranto
NEWS

Dal Canto, invito alla follia e caccia all'impresa. Rifinitura davanti ai tifosi: ''Avanti Arezzo''

L'allenatore in conferenza stampa ha ribadito che i giochi non sono fatti e che gli amaranto andranno all'Arena per inseguire le ultime chances di qualificazione. Belloni confermato sulla trequarti, ballottaggio Cutolo-Rolando in attacco. Da Pisa mister D'Angelo mette in guardia i suoi e punta ancora sul 4-3-1-2. All'ultimo allenamento al Comunale centinaia di persone per incitare la squadra



''Dovremo essere folli'' dice Alessandro Dal Canto e si vede, si percepisce che lui ancora non l'ha ammainata la bandiera. Dietro il tavolo della sala stampa non c'è soltanto l'allenatore ma tutta la squadra, che parla per bocca del mister e promette di andare all'Arena a giocarsi con il coltello tra i denti le ultime chances di qualificazione.

Il pronostico è contrario, la logica dice che il Pisa ha un piede e mezzo in finale, il fattore campo e il regolamento stanno dalla parte dei nerazzurri, ma l'Arezzo ha testa sgombra e gambe leggere. Può ancora succedere di tutto.

 

 

''Dovremo fare la partita perfetta - spiega Dal Canto - ma non so immaginarla. Meglio segnare subito, meglio segnare alla fine, meglio non prendere gol? Boh, può andare in mille modi, la gara di andata lo dimostra. Di sicuro stavolta non abbiamo niente da perdere: se andremo fuori, faremo i complimenti al Pisa perché vorrà dire che saranno stati più bravi di noi. Se passeremo il turno, avremo fatto un'impresa storica''.

I tifosi la pensano alla stessa maniera, tant'è che alla seduta di rifinitura allo stadio si sono presentati a centinaia, con bandiere e due aste, per incitare gli amaranto e dimostrare una volta di più che il pubblico è compatto e che il 2-3 di mercoledì sera non ha spostato di una virgola le aspettative per la semifinale.

 

 

Da Pisa i segnali che arrivano sono quelli di una conferma del 4-3-1-2, con De Vitis di nuovo in difesa, il rientrante Marin a centrocampo e l'ex Moscardelli probabile titolare in attacco insieme a Masucci. I nerazzurri giocheranno senza fare calcoli e D'Angelo, in conferenza stampa, lo ha spiegato a chiare lettere: ''Niente tatticismi, ci aspettano altri novanta minuti equilibrati e combattuti, bisognerà fare una grande prestazione per passare il turno''.

Nell'Arezzo possibili uno o due cambi nell'undici titolare: ballottaggio Rolando-Cutolo in attacco, mentre Belloni è confermato sulla trequarti. Basit oggi ha lavorato regolarmente insieme ai compagni, ma dovrebbe iniziare dalla panchina. Per il resto, conferma della formazione che ha tirato fuori una bella prestazione mercoledì, nonostante la sconfitta. E poi tutti nell'Arena a giocarsi la partita dell'anno.

 

scritto da: Andrea Avato, 01/06/2019





Vigilia di Pisa-Arezzo, intervista a mr Dal Canto

I tifosi incitano la squadra alla seduta di rifinitura
comments powered by Disqus