Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
saluti da Parigi da parte di Carlo
NEWS

Niente rimonta, Izzillo manda il Pisa in finale. L'Arezzo chiude la stagione tra gli applausi

Dopo il 2-3 dell'andata al Comunale, gli amaranto erano obbligati a vincere con due gol di scarto per passare il turno. I primi 45 minuti sono stati ottimi, con occasioni gol per Belloni, Brunori e Cutolo che però non sono state sfruttate. Nella ripresa i nerazzurri hanno addormentato il match e segnato la rete della vittoria a quattro minuti dalla fine. Grande spettacolo di pubblico, diecimila spettatori sugli spalti, applausi del settore ospiti alla squadra a fine partita



l'occasione capitata a Brunori a metà primo tempoDiecimila spettatori per la semifinale di ritorno tra Pisa e Arezzo all'Arena Garibaldi. Stadio esaurito, grande spettacolo sugli spalti e posta in palio altissima in campo, tant'è che i due allenatori non toccano nulla o quasi. Stesso undici di mercoledì per Dal Canto, Marin al posto di Meroni per D'Angelo. Moduli a specchio: 4-3-1-2 da entrambe le parti.

Gli amaranto l'approcciano benissimo: girano palla, tengono la linea alta, si avvicinano in due o tre occasioni in modo pericoloso all'area nerazzurra. Al 13' Belloni, su sponda di Brunori, calcia alto di sinistro. Il Pisa soffre la verve dell'Arezzo e lascia varchi: Belloni serve in verticale Brunori al 21', dribbling secco su De Vitis e sinistro potente che Gori respinge a fatica. Un minuto dopo Foglia prende il giallo per fermare una ripartenza nerazzurra. Quello amaranto è un monologo: Belloni ruba palla sull'out di sinistra e mette Brunori in zona tiro. Il centravanti stavolta si fa chiudere e sciupa una palla gol grossa così.

Il Pisa si affaccia dalle parti di Pelagotti solo al 36': angolo di Gucher, Marconi di testa mette sopra la traversa. L'Arezzo sembra calare di ritmo, ma Belloni piazza una ripartenza spettacolare: palla a Serrotti, scarico per Brunori che calcia verso la porta e Cutolo di destro non trova l'impatto con il pallone. Dopo 2 minuti di recupero, Ayroldi fischia la fine del primo tempo. Uno 0-0 che all'Arezzo va strettissimo.

La ripresa comincia con l'applauso della curva pisana a Pelagotti, ex nerazzurro, che va a sistemarsi nella porta lì davanti. Passano tre minuti e Cutolo dribbla secco in area: il suo rasoterra viene deviato da De Vitis e Gori, per sua fortuna, si ritrova il pallone tra le mani. Il Pisa in questo secondo tempo tiene il baricentro più alto, pressa di più e proprio su una palla rubata a Buglio, nasce un pericolo: il tiro di Marconi però è innocuo. Al 12' primo cambio amaranto: fuori Buglio, dentro Benucci.

E' un'altra partita rispetto al primo tempo. Il Pisa si difende meglio, è più insidioso quando spinge e l'Arezzo deve anche subire. Al 23' Benucci si guadagna una buona punizione, ma Cutolo non trova il pertugio e la barriera respinge. D'Angelo allora mette forze fresche: dentro Izzillo, Pesenti e Moscardelli per Minesso, Marconi e Masucci. Dal Canto invece sceglie la torre Butic al posto di Cutolo.

Sulla testa del croato spiove un bel pallone di Luciani al 36', ma la sua deviazione è fuori misura e scoordinata. Più passano i minuti, più l'Arezzo vede allontanarsi la rimonta. A cinque dalla fine esce Sala e va nella mischia Rolando. Ma ormai l'inerzia si è spostata dalla parte sbagliata e Izzillo, con un destro a giro, la mette nell'angolino. E' il gol che di fatto chiude i giochi e che manda il Pisa in finale. L'Arena è una bolgia, mentre nel settore ospiti si alza comunque la sciarpata amaranto.

Dopo 5 di recupero, Ayroldi fischia la fine. Per il Pisa è l'ingresso all'ultimo atto dei play-off, dove Moscardelli affronterà Pavanel. Per l'Arezzo cala il sipario su una stagione splendida, per nulla scalfita dalla sconfitta dell'Arena.

 

Pisa. Stadio ''Arena Garibaldi - Romeo Anconetani'', ore 20.30.

PISA (4-3-1-2): 1 Gori; 2 Birindelli (30' st 13 Meroni), 30 De Vitis, 33 Benedetti, 23 Lisi; 14 Marin, 27 Gucher, 10 Di Quinzio; 11 Minesso (25' st 8 Izzillo); 31 Marconi (25' st 32 Pesenti), 26 Masucci (28' st 9 Moscardelli).

A disposizione: 12 D'Egidio, 22 Kucich, 3 Brignani, 4 Buschiazzo, 6 Masi, 7 Verna, 19 Liotti, 34 Gamarra.

Allenatore: Luca D'Angelo.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 16 Luciani, 6 Pelagatti, 26 Pinto, 32 Sala (40' st 23 Rolando); 4 Buglio (12' st 21 Benucci), 8 Foglia, 11 Serrotti; 39 Belloni; 9 Brunori, 10 Cutolo (31' st 27 Butic).

A disposizione: 1 Bertozzi, 2 Zappella, 3 Sereni, 7 Zini, 13 Basit, 19 Persano, 24 Burzigotti, 29 Tassi, 33 Borghini.

Allenatore: Alessandro Dal Canto.

Indisponibili: 17 Salifu. Squalificati: 18 Remedi (1). Diffidati: 4 Buglio, 6 Pelagatti, 8 Foglia, 10 Cutolo, 11 Serrotti, 13 Basit, 16 Luciani, 22 Pelagotti, 32 Sala.

ARBITRO: Giovanni Ayroldi di Molfetta (Salvatore Dibenedetto di Barletta - Leonardo De Palma di Foggia; quarto ufficiale: Alessandro Meleleo di Casarano).

NOTE: spettatori presenti 9.477, incasso non comunicato. Ammoniti: pt 21' Foglia, 31' Benedetti; st 4' Lisi. Angoli: 3-3. Recupero tempi: 2' e 5'

RETI: st 41' Izzillo

 

scritto da: Andrea Avato, 02/06/2019





Play-off / Pisa-Arezzo 1-0, intervista a D'Angelo

Pisa-Arezzo 1-0
comments powered by Disqus