Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Filippo e le sue passioni, gli sci e l'Arezzo
NEWS

Fratellanza, amicizia, emozioni e tutti ormai dicono alò. I saluti social dei giocatori amaranto

Dopo una stagione esaltante, diversi calciatori hanno affidato le loro sensazioni a un post su internet. Dall'addio di Brunori di ieri a quello di Sala (''un pezzo del mio cuore è aretino''), dai ringraziamenti di Pinto (''Arezzo è stata una famiglia'') all'orgoglio di Burzigotti (''non vi vorrei salutare mai''), fino all'aretinità di Pelagatti (''i miei compagni, ragazzi splendidi'')



Una volta finiva il campionato e i giocatori le emozioni se le tenevano dentro. Senza l'ausilio di qualche intervista, per la tivù o la carta stampata, quel che passava dentro alla testa e al cuore restava riservato, intimo, solitario.

Oggi i social hanno cambiato tutto: la realtà viene raccontata live sempre, perché anche l'ultimo degli utenti ha la possibilità di fare una diretta e diffondere nel mondo qualsiasi cosa gli stia capitando davanti agli occhi e allo smartphone.

Una foto, un post, una gallery, una storia, un video: basta un click e si possono condividere perfino gli stati d'animo. Una catarsi collettiva per chi pubblica e per chi legge, guarda, ascolta. Se poi si tratta dei calciatori della squadra del cuore, il livello di empatia sale al massimo.

Dopo un'annata come quella dell'Arezzo, diversi protagonisti hanno affidato a internet il loro messaggio di saluto e di ringraziamento. Ieri ha fatto breccia l'addio di Brunori, uno che difficilmente verrà dimenticato, oggi abbiamo setacciato instagram e trovato altro materiale interessante. 

 

 

Cominciamo da Carlo Pelagatti, uno che vive l'amaranto con la doppia veste di professionista e di aretino e che l'anno prossimo sarà ancora qua.

''Ci sono poche parole per descrivere un annata così, sicuramente una di quelle che mi rimarrà nel cuore per sempre. Un ringraziamento a tutta la città, ai nostri tifosi che sono stati splendidi, a tutti coloro che hanno lavorato per noi e non ci hanno mai fatto mancare niente. Ma un grazie speciale va a questi ragazzi, ragazzi splendidi, fratelli, amici che porterò sempre nel mio cuore... GRAZIE DI TUTTO''.

 

Diversa la situazione di Marco Sala, destinato a rientrare all'Inter dopo un anno di prestito al Comunale. Per lui è stato il primo campionato da prof.

''Abbiamo accarezzato a lungo un sogno arrivando veramente vicino ad un’impresa, purtroppo non sempre esiste il lieto fine ma la vittoria più grande per me quest’anno è stata trovare una società che ha creduto così tanto in me. Grazie al presidente, ai direttori, al mister e al suo staff, ai tifosi e in particolare alla curva sud Minghelli per il sostegno e l’affetto incredibile che mi e ci avete dimostrato dal primo all’ultimo minuto della stagione ma soprattutto grazie a tutti i compagni perché il nostro segreto è stato fin dai primi momenti questo gruppo straordinario e unito, fatto di persone che faranno parte della mia vita per sempre. Sono arrivato in estate con tanti dubbi, torno a casa oggi con mille risposte, tutte positive. Un pezzo del mio cuore è aretino, grazie di tutto! ALÒ❤️''.

 

 

Anche per Pierluigi Pinto quello di Arezzo è stato l'esordio nel calcio vero. Il difensore adesso tornerà alla Fiorentina.

''Scusate se non sono troppo “SOCIAL” ma è giunto il momento di ringraziare la “Famiglia” Arezzo, ad iniziare dai magazzinieri, massaggiatori, addetti stampa e segretari, staff tecnico e mister e tutta la dirigenza... e un saluto particolare alla curva sud “LAURO MINGHELLI” e ai miei compagni di viaggio che mi hanno regalato emozioni e brividi che non dimenticherò mai! ALÓ''.

 

Decisamente più sintetico il Burzigotti pensiero. Lorenzo, in scadenza di contratto, è destinato a proseguire la sua avventura ad Arezzo.

''La verità è che non vi vorrei salutare mai... ma continuare a correre per mano con voi a rincorrere un sogno!! Orgoglioso di essere stato in questo gruppo Meraviglioso!!''.

 

scritto da: Andrea Avato, 06/06/2019





comments powered by Disqus