Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
il saluto di Riccardo
NEWS

Gori riprende l'Alessandria. Nell'anticipo serale l'Arezzo strappa un pareggio ma i problemi restano

Primo tempo di marca grigia con Eusepi che porta avanti gli ospiti allo scadere. Nella ripresa Gori riacciuffa il pari con un gol da centravanti vero poi è Pissardo nel finale a salvare il risultato. Secondo pareggio di fila per gli uomini di Di Donato e mercoledì infrasettimanale a Vercelli.



la formazione di Arezzo-Alessandria

 

Nell'anticipo della decima giornata l'Arezzo riceve l'Alessandria, terza forza del campionato alle spalle del Monza e della sorpresa Renate. Di Donato, in tribuna per la squalifica rimediata a Siena, recupera Belloni sulla fascia destra e in extremis anche Pissardo. Linea difensiva a tre confermata, mentre a centrocampo Volpicelli e Tassi si guadagnano una maglia da titolare. Davanti rientra Gori dopo gli impegni in Nazionale. Alessandria schierata a specchio con Scazzola che sostituisce lo squalificato Arrighini con Pandolfi. 

L'inizio amaranto sembra vivace. Un iniziativa di Corrado sulla sinistra mette in affanno la difesa ospite ma e' un fuoco di paglia. L'Aessandria prende presto il pallino del gioco e al 5' un fraseggio veloce fra gli attaccanti piemontesi libera Pandolfi al tiro all'altezza del dischetto del dischetto del rigore. La conclusione a botta sicura dell'attaccante però finisce alta sopra la traversaa con Pissardo che tira un sospiro di sollievo. Lo spavento pssato blocca subito l'Arezzo. La manovra si fa impacciata e l'Alessandria prende decisamente in mano la partita pur senza creare grossi pericoli dalle parti della porta amaranto. Il match scorre senza grosse emozioni: il centrocampo dei padroni di casa non riesce a tessere alcuna trama di gioco e l'unica soluzione diventano i lanci lunghi dalla difesa facile preda degli esperti difensori piemontesi. I grigi muovono palla orizzontalmente alla ricerca del varco giusto che arriva al 42' quando Gazzi dalla destra innesca in profondità lo scatto di Cambiaso. Il giovane di scuola genoana crossa perfettamente con Eusepi che si fa trovare pronto alla stoccata decisiva. Si va al riposo con gli ospiti in vantaggio e l'Arezzo decisamente frastornato. 

Dopo sei minuti del secondo tempo Tebi sostitusce Tassi e Nolan con Caso e Baldan ridisegnando la squadra con un 4-4-2. La mossa riequilibra un po' lo scacchiere amaranto ma è una gran giocata di Gori al 58 a regalare il pareggio. Un filtrante di Caso bucato da Cosenza trova il perfetto controllo di coscia del centravanti che dai 15 metri in rapida girata fredda Valentini sulla propria sinistra. Il gol sembra dare vigore alle azioni dell'Arezzo. E' il momento migliore dei padroni di casa e al 65' una punizione di Cutolo da 30 metri deviata da un difensore mette i brividi all'estremo difensore dei grigi. Entra Piu per Belloni, non al meglio dopo il forfait di sette giorni fa a Siena, quindi Benucci rileva Volpicelli. L'Alessandria prova a far sua la partita negli ultimi 20 minuti. Pissardo però è bravo in un paio di circostanze e decisivo al 84' quando con un balzo alza sopra la traversa un colpo di testa ravvicinato di Castellano su azione di angolo. E' l'ultima emozione della gara e dopo 4 minuti di recupero il signor Maggio manda tutti negli spogliatoi.

Un punto a testa quindi, ma è un punto che serve poco ad entrambe le contendenti. L'Arezzo rimanda l'appuntamento con i 3 punti mostrando grossi limiti in fase di costruzione della manovra, non è un caso che alla fine Gori abbia capitalizzato l'unica vera palla gol creata in tutta la partita anche se la reazione del secondo tempo dimostra che la squadra è viva. Non c'è però molto tempo per le analisi: mercoledì di nuovo in campo con l'Arezzo di scena a Vercelli. Trasferta difficile quella piemontese che ci dirà una volta di più lo stato di salute degi amaranto. 

 

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 20.45.

AREZZO (3-5-2): 1 Pissardo;  4 Nolan dal 6' st  27 Baldan), 13 Ceccarelli, 16 Luciani; 7 Belloni (dal 24 st 14 Piu), 8 Foglia, 29 Tassi (dal 6' st 20 Caso), 31 Volpicelli (dal 29' st 21 Benucci), 19 Corrado; 10 Cutolo, 18 Gori

A disposizione: 22 Daga, 2 Mosti, 3 Sereni, 5 Borghini, 9 Mesina, 11 Zini, 28 Raja, 30 Cheddira

Allenatore: Carlo Tebi (Di Donato squalificato)

Squalificati: Rolando  Diffidati: Luciani

Indisponibili: Burzigotti, Picchi, Dell’Agnello

 

ALESSANDRIA (3-5-2): 1Valentini; 3 Sciacca, 33 Cosenza, 19 Prestia; 20 Cambiaso (dal 24 st Dossena), 16 Casarini (dal 31' pt 4 Chiarello), 24 Sulijc, 14 Gazzi (dal 3' st Castellano), 18 Cleur;17 Pandolfi, 9 Eusepi (dal 24' st Sartore)

A disposizione: 22 Crisanto, 2 Ponzio, 6 Gilli, 7 Akammadu, 13 Gerace, 15 Gjura, 25 M’Hamsi,

Allenatore: Cristiano Scazzola

ARBITRO: Enrico Maggio di Lodi (Salvatore Emilio Buonocore di Marsala – Pietro Lattanzi di Milano)

NOTE: spettatori 1500 circa. Ammoniti st 18' Cleur, 31' Foglia, 37' Luciani. Angoli 4-4

RETI: 43' pt Eusepi, 13' st Gori

Ancora un pari per l'Arezzo: con l'Alessandria finisce (1-1)


 

scritto da: Simone Trippi, 19/10/2019





Arezzo-Alessandria 1-1
comments powered by Disqus