Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Alessandro alla porta di Brandeburgo - Germania
NEWS

Il punto sul campionato. Undicesima giornata

Il Monza allunga sulle inseguitrici. In vetrina il Pontedera di mister Maraia che raggiunge il secondo posto della classifica. Prima vittoria interna stagionale per il Siena che scala la graduatoria. In coda ancora nessuna vittoria per la Pergolettese



Mannini esulta dopo il gol partita

Che cosa dire di questa undicesima giornata? Ci sono 3 cose che saltano subito all’occhio. La prima che il Monza di Berlusconi e Galliani è sempre più in fuga (+7 sulle prime inseguitrici, Renate e Pontedera), la seconda è che ancora alle spalle dei brianzoli non si sta facendo avanti una vera e propria antagonista. Infine, la terza, è che il Girone A è il raggruppamento dove si pareggia di più, in questo turno ben 6 su 10 partite.

Dicevamo del Monza, che si sbarazza col minino sforzo del Gozzano (rete del subentrato Armellino al 76’), che quasi pregustava di uscire dal Brianteo con un punto. Alle spalle dei biancorossi frena ancora il Renate, 1-1 casalingo in rimonta con il Novara, grazie al goal di capitan Anghileri che impatta la rete ospite firmata da Bortolussi. Lo raggiunge al secondo posto il sorprendente Pontedera di Maraia che si impone al Mannucci contro la Pro Patria per 2-1 con le reti di Barba e dell’eterno Mannini, intramezzate dal pari bustocco di Mastroianni. Risalgono la classifica la Carrarese, 2-0 al Como (Cardoselli e Calderini) e il Siena 2-0 alla Pianese (Cesarini e D’Auria) che riesce a sfatare il tabù del Rastrello, ottenendo la prima vittoria casalinga. Perde l’occasione di issarsi solitaria al secondo posto l’Alessandria che si fa riacciuffare in pieno recupero dalla Pistoiese (1-1). Per i grigi vantaggio con Pandolfi e pari toscano, su rigore, firmato Cerretelli (classe 2000 cresciuto nel vivaio arancione)

Per il resto, oltre al pari degli amaranto a Vercelli, i pareggi tra Lecco e Juve B (1-1 Olivieri e Capogna per il lombardi, ridotti in 10 dall’espulsione di Strambelli), quello del prossimo avversario dell’Arezzo, il Giana, che ha impattato in rimonta contro la Pergolettese (1-1, per merito della rete ospite di Morello e del pari di Cortesi), infine quello per 1-1 tra Olbia e Albinoleffe (Doratiotto e Gelli i realizzatori)

Top : in questa giornata lo scettro del migliore va a Mannini ed al suo Pontedera. Come ogni anno nella città della Piaggio si prova a coniugare i risultati, il bel gioco, ma soprattutto si cerca sempre di disputare stagioni oculate dal punto di vista economico, cercando di lanciare giovani, per monetizzare le loro cessioni. Under come Cicagna (’99), Bruzzo (’99), Semprini (’98) che sono guidati in panchina da un ottimo tecnico come Maraia ed in campo da Capitan Mannini che ha risolto il match contro la Pro Patria approfittando di una colossale dormita della bustocca, frettando Tornaghi con un destro imparabile.

Flop: la Pergolettese che, facendosi riacciuffare all’87’ della Giana, ha subito in un colpo solo una beffa tripla. I gialloblù, così, si sono fatti sfuggire la prima vittoria stagionale, l'addio all'ultimo posto in classifica e soprattutto 3 punti fondamentali in una sfida salvezza, che avrebbero portato morale ed entusiasmo ai ragazzi di mister Matteo Contini.

Curiosità: il Siena, al sesto risultato utile consecutivo, riesce a tornare alla vittoria sul terreno amico del Artemio Franchi dopo quasi 6 mesi. Da quel 4 maggio che vide i bianconeri allora guidati da Mignani sconfiggere il Piacenza, anche quella volta vittoria per 2-0, facendogli perdere la B in favore dell’Entella, la squadra della presidentessa Durio non era riuscita più a vincere. Sette partite (compreso la Tim Cup ed i play-off della scorsa stagione) che avevano visto la Robur uscire sconfitta in ben cinque occasioni.

 

scritto da: Mauro Guerri, 24/10/2019





comments powered by Disqus