Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Caterina, Sara, Marta e Sarah
NEWS

Il punto sul campionato. Dodicesima giornata

Il Monza si fa recuperare due gol dal Renate ma resta a +7 sulle inseguitrici. Sale al secondo posto la Carrarese mentre dietro la lavagna finiscono Alessandria e Siena



Gelli dell'Albinoleffe

Cosa ci lascia in eredità questa dodicesima giornata? Che il Monza è una squadra “umana” come tutte le altre. I brianzoli sono sempre solidi in testa alla classifica (+7 sui primi inseguitori, il terzetto Renate-Pontedera-Carrarese), ma fa rumore la rimonta casalinga subita (2-2), con due reti incassate in pieno recupero, ad opera del Renate. Doppio vantaggio firmato da Iocolano ed Armellino, pareggiato dalle reti ospiti di Guglielmotti al 93’ e di Maritato al 95’.

Il Pontedera, prossimo avversario dell’Arezzo, impatta contro il Gozzano (2-2 con doppiette di Fedato per i padroni di casa e di Barba, centrocampista con il vizio del gol, per i ragazzi di Maraia). Continua la risalita della Carrarese (2-3) che espugna lo Speroni di Busto Arsizio grazie alle reti di Infantino, Tavano (rigore) e del baby Mezzoni.  Per la Pro Patria reti di Mastroianni e del longevo Le Noci. Nelle posizioni nobili della classifica subiscono due cuocenti ed in parte inaspettate sconfitte l’Alessandria ed il Siena. I grigi vengono surclassati a Gorgonzola dall’Albinoleffe (4-1), nonostante il vantaggio iniziale di Arrighini. Nella ripresa gli azzurri fanno loro l’intera posta in palio grazie ad una doppietta di Gelli e alle reti di Sibilli e Kouko. I bianconeri guidati da Dal Canto invece  subiscono l’ennesimo stop casalingo della stagione per mano della Pro Vercelli di Gilardino (1-2). Siena in vantaggio con Baroni, ma ribaltato da Azzi e Comi. Pari nell’attesissimo derby del lago tra Como e Lecco (1-1)  griffato da Ganz (secondo gol stagionale) e Moleri nel finale di partita. Pari anche nella sfida tra Novara e Pistoiese (0-0). Continua la risalita della Juventus Under 23 che fa sua l’intera posta in palio contro la Pergolettese (1-0) grazie ad una rete di Erik Lanini. Bella rimonta invece è quella realizzata dalla Pianese che sotto 0-2 con l’Olbia (Ogunseye e La Rosa) e con un uomo in meno (espulso Gagliardi), impatta la gara grazie alle reti nel recupero di Regoli e Catanese.

Top la palma del migliore di giornata va obbligatoriamente a Francesco Gelli. Il centrocampista toscano in forza all’Albinoleffe si mette in luce con una bella doppietta (cosa rara per un centrocampista), soprattutto per lui che non ha proprio un ottimo feeling con la porta avversaria. Prima marcatura, che porta i suoi in vantaggio, firmata con un colpo di testa (non proprio la sua specialità, vista la non enorme stazza fisica) su assist di Sibilli e seconda realizzazione grazie ad un imbeccata di Kouko che lo ha messo di fronte a Valentini, trafitto con estrema freddezza.

Flop dietro la lavagna finisce Eugenio Lamanna, portiere del Monza e tutto il reparto difensivo dei brianzoli. Due reti frutto di errori di reparto, ma soprattutto la seconda, nata da un uscita sbagliata fuori area dell’estremo difensore ex Genoa, che ha favorito il pareggio di Maritato. Anche il patron Berlusconi, nel dopo partita, non è stato tenero con il suo giocatore , facendosi sfuggire una frase  non proprio solidale verso  Lamanna: “Incredibile, non ho mai visto un errore del portiere così…”

Curiosità ll derby tra Como e Lecco si è contraddistinto per un recupero-monstre di 9 minuti. Il motivo è da ricercare in un guasto all’auricolare dell’arbitro, il Signor Marco Ricci di Firenze, che è rimasto diversi minuti nei pressi delle due panchine per cercare di sistemare il dispositivo tecnico. Tutto questo è avvenuto dopo che erano già stati assegnati i 4 minuti di recupero, interamente trascorsi per la “riparazione”. Motivo per cui si è giocato fino al minuto 99’. Nonostante un “extra-time” così lungo, questo non ha influito  sul risultato del derby, che si è chiuso sull’1-1.

 

scritto da: Mauro Guerri, 29/10/2019





Monza-Renate 2-2 gli highlights

comments powered by Disqus