Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 21a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pro Patria23Albinoleffe
Alessandria22Carrarese
Giana Erminio22Olbia
Arezzo00Pianese
Como32Gozzano
Novara03Monza
Pistoiese00Pergolettese
Pontedera21Renate
Pro Vercelli11Lecco
Siena11Juventus U23
MONDO AMARANTO
Pistoia, 14 giugno 1998 - foto ricordo per la promozione in C1
NEWS

Gori è il migliore, dietro si salva solo Luciani. Centrocampo in sofferenza per 90 minuti

Il centravanti timbra per la quarta volta in stagione il tabellino dei marcatori e offre una prova convincente. Bene Caso e Belloni, costretto ad uscire dopo l'espulsione di Pissardo



Gori in azione a PontederaLe pagelle di Pontedera-Arezzo

PISSARDO 5 La sfortuna ci mette chiaramente lo zampino ma la posizione era forse troppo avanzata. L’episodio condiziona la partita ed il voto ne è la conseguenza

LUCIANI 6.5 Affonda con costanza nella sua corsia, confeziona l’assist per il pareggio di Gori ed è attento ed efficace anche in fase difensiva. In crescita

BORGHINI 5 Combatte con ardore ma è in ritardo su Serena sul primo gol e si fa beffare da De Cenco a tre minuti dalla fine. Purtroppo questi episodi pesano come macigni sulla sua valutazione

BALDAN 5.5 Meno colpevole del compagno sui gol subiti ma soffre terribilmente la fisicità di De Cenco. La situazione con Pissardo poteva essere gestita meglio

CORRADO 5 Perde Serena sul vantaggio granata e spinge pochissimo. Deve al più presto calarsi nella realtà del calcio dei “grandi” (dal 44’ st PIU sv)

BELLONI 6.5 Parte benissimo con quel filtrante che lancia Caso verso la porta del Pontedera. A destra è una minaccia costante e da’ sempre l’idea di poter tirare fuori la giocata decisiva. (dal 43’ pt DAGA 6 Incolpevole sul gol, sbriga bene l’ordinaria amministrazione)

FOGLIA 5.5 Soffre più del solito a causa del terreno e soprattutto del modulo avversario che mette i centrali di centrocampo amaranto sempre in inferiorità numerica.

TASSI 5 Dovrebbe comandare il gioco ma si limita quasi sempre al compitino. La dinamicità degli avversari lo mette sovente in difficoltà

CASO 6.5 A volte è troppo individualista ma è una costante spina nel fianco della difesa avversaria. Sfiora il gol ad inizio gara e a metà ripresa con un colpo di tacco murato sulla linea (dal 32’ st ROLANDO sv)

CUTOLO 6.5 Non è certo il suo campo ideale, ma lotta per tutti i 90 minuti e si sacrifica in compiti non suoi quando l’Arezzo resta in dieci

GORI 7 Segna un gol da centravanti vero, si conquisterebbe un rigore che l’arbitro non vede, fa reparto da solo mettendoci anche il fisico. Una prova convincente (dal 32' st CHEDDIRA sv)

 

scritto da: Simone Trippi, 04/11/2019





comments powered by Disqus