Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 18a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pianese12Pontedera
Pro Vercelli00Pistoiese
Siena10Como
Arezzo10Gozzano
Juventus U2313Carrarese
Lecco20Olbia
Pro Patria12Novara
Albinoleffe12Renate
Monza30Giana Erminio
Pergolettese21Alessandria
MONDO AMARANTO
le famiglie Treghini-Ducci al passo San Pellegrino
NEWS

Doppio Cutolo, l'Arezzo rimonta nei minuti finali. Gara positiva, punto buono per il morale

L'Arezzo gioca un ottimo primo tempo poi un black-out ad inizio ripresa manda i padroni di casa sul doppio vantaggio. Sembra finita ma negli ultimi minuti il capitano tira fuori dal cilindro due colpi dei suoi regalando agli amaranto un punto corroborante



il pallone del 2-2 calciato da Cutolo s'infila in rete

Serata fredda a Carrara con l’Arezzo chiamato alla conferma per dare continuità alle proprie prestazioni. Di Donato deve rinunciare a Gori e schiera Cheddira al centro dell’attacco. In porta torna Pissardo dopo la squalifica per il resto tutto è confermato per una formazione che a questo punto è da considerarsi quella titolare. Di fronte Baldini si affida a sorpresa a Maccarone che guida l’attacco dei marmiferi supportato da Valente e Calderini, ex di turno.

La Carrarese inizia il match dimostrando di voler fare la partita ma è l’Arezzo al 3‘ ad avere la prima occasione del match. Una percussione di Caso da destra innescato da Corrado finisce dalle parti di Cutolo che al limite dell’area trova lo spazio per concludere. Il tiro maligno del capitano è deviato in angolo con qualche difficoltà da Forte. La risposta dei padroni di casa arriva al 15’ quando un bel cross di Ciancio è deviato un metro a lato dalla testa di Cardoselli che si era incuneato in mezzo alla difesa amaranto. L’Arezzo è però in partita ed al 17’ una punizione dai trenta metri di Cutolo impegna severamente il portiere gialloblù. La Carrarese non trova sbocchi. Dietro l’Arezzo è attenta e anche la manovra dei ragazzi di Di Donato è efficace. Soprattutto nel mezzo gli amaranto fraseggiano bene con Foglia e Tassi che sembrano in buona giornata coadiuvati da Cutolo che spesso si abbassa sulla linea dei centrocampisti per trovare palle giocabili. Al 34’ ancora pericoloso l’Arezzo con Luciani che imbecca Tassi incuneatosi al limite dell’area carrarina: la conclusione del centrocampista finisce alta sopra la traversa. Al 40’ però la Carrarese va vicinissima al vantaggio con l’ennesimo inserimento centrale di Cardoselli che servito da una magia di Maccarone si trova a tu per tu con Pissardo ma dal dischetto del rigore spara incredibilmente alle stelle. Non c’è più tempo e la prima frazione termina così a reti bianche. 

Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo. Le squadre si affrontano a viso aperto, Magnanelli scalda subito le mani di Pissardo quindii è Cheddira a non trovare l’idea giusta su una pericolosa ripartenza. Lo stesso centravanti amaranto in un ripiegamento difensivo compie un ingenuo fallo all’altezza della bandierina del calcio d’angolo. Sulla conseguente punizione di Valente si crea una mischia a centro area con il difensore carrarino Conson che è abile a trovare il varco giusto ed infilare Pissardo per il gol del vantaggio. L'Arezzo non riesce più ad uscire come gli era riuscito alla perfezione nel primo tempo e la Carrarese forte del vantaggio spinge forte. Il raddoppio è nell'aria e puntuale al 19' Infantino, da poco subentrato a Maccarone, devia alle spalle di Pissardo un tiro cross dalla destra di Calderini. Il doppio colpo è letale per gli amaranto, Dcon veemenza. Di Donato prova a scuotere i suoi inserendo Mesina e Piu al posto di Cheddira e Belloni ma ormai la partita sembra aver preso la sua direzione. Al 37' ci prova Caso ma la sua azione personale si conclude con un tiro parato da Forte, poi al 40' Cutolo dimezza lo svantaggio infilando il portiere gialloblù dopom un batti e ribatti all'interno dell'area di rigore susseguente ad un bel traversone di Piu. Il gol ridà forza agli amaranto che si riversano dalle parti dell'area di rigore marmifera. Al 89' Piu, positivo il suo ingresso, si guadagna una punizione interessante dal vertice destro. Si incarica della battuta Cutolo che calcia forte con la palla che si insacca dopo una deviazione. Il capitano, beccato dal pubblico di casa, sembra tarantolato e nel recupero manda di un soffio a lato un'altro piazzato da circa trenta metri. Finisce qui con l'Arezzo che porta a casa un punto insperato, per come si erano messe le cose, ma alla fine estremamente meritato.

 

Stadio dei Marmi ore 17.30

 

CARRARESE (4-3-3): 22 Forte; 23 Ciancio, 2 Conson, 6 Tedeschi, 3 Mignanelli; 17 Foresta (dal 14' st 8 Damiani, 19 Pasciuti, 21 Cardoselli; 30 Valente, 9 Maccarone (dal 14' st 20 Infantino), 11 Calderini (33' st Tavano)

 disposizione: 1 Pulidori, 4 Agyei, 5 Murolo, 24 Badan, 27 Rizzo, 29 Mezzoni, 32 Manneh, 4 Fortunati

Allenatore: Silvio Baldini

 

AREZZO (4-4-2): 1 Pissardo; 16 Luciani, 5 Borghini, 27 Baldan, 19 Corrado; 7 Belloni (dal 27' st 14 Piu), 8 Foglia, 29 Tass (dal 37' st 6 Picchi), 20 Caso; 10 Cutolo, 30 Cheddira (dal 27' st 9 Mesina)

A disposizione: 22 Daga, 2 Mosti, 4 Nolan, 13 Ceccarelli, 15 Sbarzella, 21 Benucci, 23 Rolando, 25 Sussi, 28 Raja

Allenatore: Daniele Di Donato

Indisponibili: Burzigotti, Volpicelli, Dell’Agnello

Squalificati: Sereni (un turno)

Diffidati: Volpicelli

 

ARBITRO: Paolo Bitonti di Bologna (Luca Dicosta di Novara - Salvatore Emilio Buonocore di Marsala)

NOTE Spettaori 1000 circa con 150 tifosi ospiti. Ammoniti: 8' pt Cutolo. 17’ pt Foresta; 3’ st Belloni. 26' st Luciani, 28' st Forte, 32' st Caso, 37' st Foglia, 38' st Baldan

RETI 7’ st Conson, 19' st Infantino, 40' st Cutolo, 44' st Cutolo

 

scritto da: Simone Trippi, 17/11/2019





Carrarese-Arezzo 2-2, intervista a Di Donato

Carrarese-Arezzo 2-2
comments powered by Disqus