Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolese11Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Meri, Luca l'americano, Luca l'italiano negli States
NEWS

Arezzo-Novara: il Museo racconta...

Dalla doppietta di Flaborea al play-off dell'ultima stagione passando per l'annata di Somma: sono pochi i precedenti fra amaranto e piemontesi. L'ex più significativo della storia è sicuramente Paolino Scotti, mitico capitano della promozione del 2004.



Il gol di Foglia contro il Novara nell'ultimo precedente giocato

Lunedì sera l’Arezzo affronterà il Novara e la parola d’ordine sarà dare continuità alla bella prestazione di Carrara e alla dimostrazione di grinta e carattere che ha portato a rimontare due gol di svantaggio nei minuti finali. A proposito di rimonte, l’ultimo precedente con i piemontesi vede una situazione opposta a quella verificatasi con i marmiferi. Il riferimento è alla recentissima gara dei playoff del 16 maggio scorso, quando gli azzurri arrivarono al Città di Arezzo dopo aver fatto il colpaccio nel primo turno a Siena grazie all’acuto di Cacia. Davanti a circa cinquemila spettatori, all’Arezzo bastava anche il pareggio, ma gli amaranto si portarono addirittura sul 2-0 grazie alle reti in “estirada” di Foglia e Brunori prima di essere raggiunti da un capolavoro di Ronaldo e da una staffilata di Eusepi. Vedemmo i fantasmi di tante rimonte subite soprattutto quando, a tempo quasi scaduto, sempre Brunori colpì il palo a portiere battuto. Ma stavolta il pari era più che sufficiente, l’Arezzo passò il turno e Samuele Sereni, ultras in campo, suonò la carica prendendo in mano il megafono e arringando la curva Minghelli. In parità terminò anche l’ultimo precedente in casa in stagione regolare, che risale al 9 marzo 2019, quando a segnare stavolta fu Cutolo su calcio di rigore prima del gol del pareggio di Tartaglia nella ripresa.

Silvano Flaborea, suoi i primi gol amaranto contro il NovaraIn generale, i piemontesi sono squadra affrontata poche volte nella storia amaranto. Consultando il ricco archivio del Museo Amaranto e sfogliando le vecchie copie di giornali storici come “Il Boato” e “il Tifone”, è possibile verificare che il primo incontro ufficiale tra le due compagini risale all’ultimo dell’anno del 1966, durante la prima apparizione dell’Arezzo in serie B, quando al Comunale una doppietta di Flaborea stese i piemontesi.

Dalla stagione 1970/71 fino alla retrocessione del 1975, il Novara è stato avversario del Cavallino nella serie cadetta, con gli amaranto che in casa non hanno mai perso e con tanti giocatori gloriosi a segno in queste sfide: da Galuppi a Musa, passando per Mujesan e Ciccio Graziani.

E pensate che, da quegli anni lì, per ritrovare un precedente contro la squadra di Silvio Piola bisogna fare un salto di quasi trent’anni, alla stupenda cavalcata del 2003/04, quando la lanciatissima corazzata di Somma vinse tra le mura amiche per 2 reti a 1 grazie a una doppietta di Serafini. Nell’undici di Somma, il capitano era un certo Paolo Scotti, ex della partita, che si rese protagonista di un intervento difensivo prodigioso, recuperando un avversario involato a rete e togliendogli il pallone in scivolata, prendendosi poi gli applausi a scena aperta di tutto il Comunale gremito. In campo c’era anche un altro ex, a parti inverse e sicuramente meno amato dalle nostre parti, ovvero l’attaccante Pinamonte, che l’anno prima ad Arezzo segnò appena quattro gol e che a Novara, in occasione della partita di ritorno, siglò la prima rete della rocambolesca sconfitta per 3-2 che rimandò la festa promozione al 25 aprile, giorno del match con il Varese in casa. A testimonianza che a noi gli ex ci segnano proprio tutti…

Un ultimo precedente casalingo che merita menzione è la vittoria ottenuta nel 2010: la capolista Novara di Tesser arrivò ad Arezzo con il biglietto per la serie B già in tasca e cadde sotto i colpi di Riccardo Maniero. Gonzalez ci giocava anche a quei tempi: non segnò e quindi concludiamo sperando che non segni neanche lunedì. Forza vecchio cuore amaranto!

 

scritto da: Luca Amorosi, 23/11/2019





comments powered by Disqus