Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 18a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pianese12Pontedera
Pro Vercelli00Pistoiese
Siena10Como
Arezzo10Gozzano
Juventus U2313Carrarese
Lecco20Olbia
Pro Patria12Novara
Albinoleffe12Renate
Monza30Giana Erminio
Pergolettese21Alessandria
MONDO AMARANTO
Fabio in trasferta a Gallipoli
NEWS

I numeri confermano che la strada intrapresa è quella giusta. Ora serve il colpo in trasferta

Nelle ultime dieci giornate l'Arezzo ha un ruolino di marcia inferiore solo a Monza e Pontedera e può contare sul secondo migliore attacco. C'è da migliorare il dato dei gol subiti e, soprattutto, cancellare lo zero dalla colonna delle vittorie esterne



Il primo rigore trasformato da Cutolo contro il Novara

La strada intrapresa è quella giusta: i numeri lo confermano in pieno ed il futuro ha adesso prospettive più intriganti di qualche settimana fa. La vittoria contro il Novara, la prima stagionale contro un avversario di alta classifica, non è infatti arrivata per caso. Gli amaranto hanno condotto una partita autoritaria per tutti i novanta minuti. Dopo un primo tempo in cui, seppur senza grosse occasioni da rete, la partita è stata saldamente nelle mani di Cutolo e compagni, lo svantaggio ad inizio ripresa poteva far tornare a galla vecchi fantasmi. Due mesi fa, probabilmente, la gara sarebbe finita in modo diverso ma oggi l’Arezzo ha un altro piglio, un'altra convinzione. Passati infatti cinque minuti di sbandamento inevitabili dopo il gol subito, ha ricominciato a giocare come se nulla fosse successo; ha trovato il pari con una splendida rete di Corrado, al primo centro tra i professionisti, e completato la  rimonta, seconda consecutiva dopo Carrara, con i due rigori trasformati da Cutolo.

Il capitano, autentico trascinatore della squadra, ha per esempio numeri impressionanti. Capocannoniere del girone con 8 centri è a solo un gol dal suo record in maglia amaranto. Inoltre seconda doppietta consecutiva e 5 gol nelle ultime 3 gare disputate certificano a chiare lettere lo stato di grazia che sta vivendo. L’attacco, in gol da 8 partite consecutive, infatti è una delle note più liete della stagione. La coppia Cutolo-Gori ha messo a segno 13 reti e l’attacco dell’Arezzo nelle ultime 5 gare è il migliore del girone con 10 reti segnate. Se allunghiamo l’analisi agli ultimi 10 match il dato cambia di poco: l’attacco amaranto è secondo solo al Monza con 16 gol all’attivo. Proprio il Monza ha chiaramente un paio di marce in più degli avversari ma l’Arezzo nelle ultime 10 giornate ha raccolto 16 punti, un bottino che lo colloca dietro solo ai brianzoli e al sempre più sorprendente Pontedera. Addirittura nelle ultime 5 gare solo la capolista ha fatto meglio dell’Arezzo dato che dimostra a chiare lettere l’avvenuta inversione di marcia rispetto alle prime partite.

Dove invece c’è da migliorare è sul dato dei gol subito e sul ruolino esterno. L’Arezzo, lo abbiamo ormai detto più di una volta, prende molti gol. Solo Olbia e Giana ne hanno presi di più ma quello che più preoccupa è il fatto che i gol presi sono tutti molto simili fra loro. Qui Di Donato deve essere bravo a trovare le giuste soluzioni per risolvere a suo favore questa costante che sta diventando il vero tallone d’Achille della sua squadra. Le trasferte sono l’altra nota dolente di questa prima parte di stagione.: l’Arezzo non ha mai vinto fuori  raccogliendo lontano dal Comunale solo 5 punti. L’ultima vittoria esterna del Cavallino risale al 4 Maggio di quest’anno quando Brunori e compagni espugnarono con un rotondo 3 a 0 Pistoia: per uno strano scherzo del destino la Pistoiese sarà proprio il prossimo avversario dell’Arezzo. Se i segnali positivi emersi ultimamente si confermeranno chissà se proprio Pistoia farà definitivamente spiccare il volo alla truppa di mister Di Donato. 

 

scritto da: Simone Trippi, 28/11/2019





Arezzo-Novara 3-1, la sintesi della partita

comments powered by Disqus