Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 18a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pianese12Pontedera
Pro Vercelli00Pistoiese
Siena10Como
Arezzo10Gozzano
Juventus U2313Carrarese
Lecco20Olbia
Pro Patria12Novara
Albinoleffe12Renate
Monza30Giana Erminio
Pergolettese21Alessandria
MONDO AMARANTO
Luca a Santo Domingo
NEWS

A Cutolo risponde Stijepovic. L'Arezzo non va oltre il pari e lascia Pistoia con l'amaro in bocca

L'Arezzo va subito avanti con Cutolo che alla prima azione punisce la Pistoiese. Poi si infortuna un guardalinee e la gara continua con un dirigente per parte ad assistere il signor Pascarella. Dopo la sospensione gli arancioni trovano il pari con Stijepovic. Nella ripresa gli amaranto ci provano più dei padroni di casa ma non trovano il varco giusto.



Pioggia costante a Pistoia con l’Arezzo, seguita da poco meno di 300 tifosi, a caccia del primo successo esterno stagionale. Scelte confermate in casa amaranto: Picchi prende il posto di Foglia, squalificato, e Belloni riconquista  una maglia da titolare con Piu che si accomoda in panchina. La Pistoiese, priva dello squalificato Bordin, scende in campo con un modulo più offensivo di quello previsto in settimana con Pancaro che schiera dal primo minuto il tridente formato da  Stijepovic e Cappelluzzo con Gucci punta centrale.

Non passa nemmeno un minuto che l’Arezzo passa: Tassi va in percussione e serve Cutolo che da posizione centrale ha tempo di stoppare, prendere la mira e trafiggere Pisseri con un sinistro chirurgico. Avvio shock per la Pistoiese: Pancaro al 7’ perde anche il proprio difensore Terigi, sostituito da Cappellini. La prima occasione degna di nota degli arancioni al 16’ è una azione di Gucci che scatta sul filo del fuorigioco ma è ben contenuto da Borghini prima e da Pissardo poi con la palla che termina sul fondo. Nell’azione si fa male il guardalinee Trichieri: il gioco resta fermo per qualche minuto poi lo speaker dello stadio chiede se è presente negli spalti un tesserato AIA per poter continuare la gara. La ricerca, bizzarra quanto vana, non trova successo e dopo 8 minuti di sospensione il gioco riprende con un dirigente per parte, Marco Capaccioli per l’Arezzo e Vanni Pessotto per la Pistoiese, nell’inedite vesti di assistenti dell’arbitro. La gara riprende a ritmi non altissimi, gli amaranto sembrano in controllo ma a sorpresa al 35’ la Pistoiese trova il pari con Stijepovic, abile ad inserirsi a centro area e, sfruttando una spizzata di testa di Cappelluzzo, a trafiggere Pissardo con un rasoterra preciso. Nessun’altra emozione da qui alla fine del primo tempo, con le squadre che si affrontano soprattutto a centrocampo non trovando però quasi mai il guizzo vincente a causa anche del campo reso pesante dalla pioggia che cade incessantemente.

La prima palla-gol della ripresa al 49’ ed è di marca amaranto: Caso si incunea da sinistra e serve Belloni che da buona posizione spara alto, poi è lo stesso Caso al 53’ a provare senza successo la conclusione appena dentro l’area di rigore. E’ l’Arezzo comunque in questa fase a fare la partita con la Pistoiese costretta nelle difensive. La gara scivola via senza grosse emozioni, i padroni di casa al 59’ perdono anche Stijepovic, sicuramente il migliore dei suoi, e faticano a presentarsi con un minimo di pericolosità dalla parti di Pissardo. Al 73’ i padroni di casa restano in dieci: Llamas si becca un secondo giallo per fermare una pericolosa ripartenza di Belloni, e deve lasciare il terreno di gioco. L’Arezzo prova ad approfittarne subito ma Gori viene anticipato di un soffio dopo un cross dello stesso Belloni. Dopo 81 minuti Di Donato effettua le prime sostituzioni della partita: fuori Picchi e Belloni, dentro Piu e Rolando, che si piazza nell’inedito ruolo di centrale di centrocampo. Brivido all’86’ quando Gucci incorna alle spalle di Pissardo una punizione dalla destra di Cerretelli. Sembra l’ennesimo gol preso su palla inattiva ma l’arbitro ravvede una posizione irregolare dell’attaccante pistoiese ed annulla fra le proteste dei padroni di casa. L’Arezzo non trova la forza per il forcing finale anche se al 92’ sugli sviluppi di un corner la conclusione di Rolando a botta sicura è murata davanti alla porta dai difensori arancioni. Dopo 4 minuti di recupero si chiude così con un punto per parte. Per come si era messa la partita sembra più un’occasione sprecata per l’Arezzo piuttosto che un punto guadagnato. Domenica il Gozzano al Comunale è comuque un'altra occasione propizia per continuare la striscia positiva.

 

Stadio “Renzo Melani” ore 17.30

 

PISTOIESE (3-4-3): 12 Pisseri; 5 Dametto, 15 Camilleri, 3 Terigi (dal 7' pt 26 Cappellini); 30 Ferrarini (dal 33' st 2 Mazzarani), 25 Vitiello, 21 Bartoletti (dal 14' st 20 Spinozzi), 13 Llamas; 28 Stijepovic (dal 14' st 4 Cerretelli),  9 Gucci, 29 Cappelluzzo (dal 33' st 11 Morachioli)

A disposizione: 22 Salvalaggio, 7 Valiani, 14 Spadoni, 17 Sonnini, 18 Viti, 23 Tempesti, 24 Luka

Allenatore: Giuseppe Pancaro

 

AREZZO (4-4-2): 1 Pissardo; 16 Luciani, 5 Borghini, 27 Baldan, 19 Corrado; 7 Belloni (dal 37' st 14 Piu), 6 Picchi (dal 37' st 23 Rolando), 29 Tassi, 20 Caso; 10 Cutolo, 18 Gori

A disposizione: 22 Daga, 2 Mosti, 3 Sereni, 9 Mesina, 13 Ceccarelli, 15 Sbarzella,  21 Benucci, 28 Raja, 30 Cheddira, 37 Aramini

Allenatore: Daniele Di Donato

Indisponibili: Nolan, Zini, Burzigotti, Volpicelli, Dell’Agnello

Squalificati: 8 Foglia (1 turno)

Diffidati: 31 Volpicelli

 

ARBITRO: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore (Marco Trinchieri di Milano - Antonio Severino di Campobasso)

NOTE : spettatori 1000 circa con 300 aretini. Ammoniti: 11’ pt Picchi, 51’ pt Vitiello; 3' st Llamas, 47' st Dametto. Espulso: 28' st Llamas per doppia ammonizione

RETI : 1’ pt Cutolo, 35’ pt Stijepovic;

 

scritto da: Simone Trippi, 01/12/2019





Pistoiese-Arezzo 1-1, intervista a Di Donato

Pistoiese-Arezzo 1-1
comments powered by Disqus