Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro Vercellilun20.45Novara
MONDO AMARANTO
Panno, Dicio, Peo e Lara in sardegna
NEWS

Vantaggio che sale a +13: il Monza può cominciare a mettere in ghiaccio lo champagne

La capolista regola senza patemi la Pro Patria ed approfitta dello scivolone del Pontedera a Carrara per aumentare il suo già ampio vantaggio. Da segnalare la rete di Mota Carvalho, appena prelevato dalla Juventus U23 e subito protagonista con la nuova maglia. Importante colpo esterno della Pistoiese contro l'Albinoleffe mentre in coda l'Olbia è alla ventesima gara senza vittorie



Marco Fossati centrocampista del Monza, in gol contro la Pro Patria

Nel recupero della ventesima giornata il Monza torna prontamente al successo sbrigando la pratica Pro Patria (2-0) con il minimo sforzo. Vantaggio siglato da Fossati, nel primo tempo, su calcio di punizione. Trasformazione magistrale, che supera la barriera e batte l’incolpevole Tornaghi. Nel finale sfida messa in ghiaccio grazie a Dany Mota Carvalho che si presenta all’esordio davanti al suo nuovo pubblico con un gol. L’ attaccante ex Entella e Juve B corregge in rete una punizione battuta da Lepore.

La Carrarese fa suo il derby contro il Pontedera (2-1) rimontando l’iniziale vantaggio granata firmato Bruzzo. Il giovane centrocampista ha sfruttato la sponda di De Cenco, arrivando a rimorchio e battendo imparabilmente Polidori. Marmiferi che pareggiano prima dell’intervallo con Cardoselli, alla quinta marcatura stagionale, grazie ad un bellissimo colpo di tacco su assist di Calderini. Ad inizio ripresa Infantino si guadagna (fallo di Cicagna) e trasforma su calcio di rigore, il suo 14° centro, la rete del vantaggio. Il Pontedera scivola così a 13 punti dal Monza capolista

Il Renate si conferma al terzo posto accorciando sul secondo, vincendo, non senza difficoltà il derby lombardo con il Giana (2-1). Vantaggio delle pantere, ad inizio partita, con il nuovo arrivato Sorrentino, che libero di colpire, sfrutta al meglio un calcio piazzato battuto da Galuppini. Quando la partita pareva incanalata sui binari, il pareggio a sorpresa del Giana, grazie al difensore Solerio, che da pochi passi batte Satalino, capitalizzando un perfetto assist di Dalla Bona. Nei minuti finali però capitan Anghileri risolve la contesa, in mischia, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Possenti.

Allontana qualche nuvola dalla sua panchina Dal Canto, grazie alla vittoria del suo Siena in casa dell’Olbia (1-2). Primi minuti di partita scoppiettanti con il botta e risposta tra Guidone e Ogunseye (gol in tuffo di testa su bel cross di La Rosa). Nella ripresa è nuovamente Guidone ad andare in rete e portare alla vittoria la Robur. Successo preziosissimo contro un volitivo e mai domo Olbia, che rilancia le ambizioni dei bianconeri in classifica.

Il Novara butta alle ortiche una vittoria che pareva in cassaforte contro la Juve B (2-2). In vantaggio di due reti con Collodel (conclusione ravvicinata che non lascia scampo a Nocchi) e Gonzales (ben servito da Cisco) e con l’uomo in più, espulso Rafia per doppia ammonizione, si sono fatti rimontare. Prima Olivieri che sfrutta una geniale intuizione di Frabotta e poi Del Sole, su rigore, recuperano una partita che pareva ormai persa. Grande festa tra le file bianconere per aver ripreso un risultato che sembrava impossibile, mentre grande il rammarico in casa Novara.

A sorpresa cade l’Albinoleffe, sconfitto in casa dalla Pistoiese (0-1). Succede tutto nella ripresa: prima  l’espulsione, per somma di ammonizioni di Giorgione e poi a pochi minuti dal termine sfida decisa dal difensore degli arancioni Camilleri. Torna alla vittoria l’Alessandria, che si impone, in trasferta, nella sfida tutta piemontese, contro il Gozzano (0-1). Sfida che vedeva sulla panchina dei padroni di casa il ritorno di mister Soda ed in quella dei grigi il “traghettatore” Martini. Partita decisa da Casarini che con tiro cross della trequarti ha beffato l’estremo rossoblù Crespi. Nel finale inutile il forcing dei padroni di casa, che con Pozzebon, sprecano l’occasione del pareggio.

Pareggio a reti bianche (0-0) tra Pianese e Pro Vercelli, in una sfida dove ha prevalso la paura di non perdere. Stesso risultato tra Pergolettese e Como che, dopo un primo tempo soporifero, nella ripresa, hanno creato qualcosa in più, rendendo la partita un po’ più piacevole,  però alla fine, accontentandosi di dividersi la posta in palio.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      

Marco Guidone, sua la doppietta che permette al Siena di vincere ad OlbiaTop Il premio in questa giornata va a Marco Guidone, autore della doppietta decisiva che ha permesso al Siena di sbancare il Bruno Nespoli di Olbia. Prima rete di rapina, avventandosi sul pallone che si era stampato sulla traversa dopo una punizione di D’Auria, appoggiandolo di testa in rete, a porta sguarnita. La seconda marcatura, che lo porta a quota 8 reti, mettendo il sigillo ad un ottima azione corale orchestrata da Arrigoni, rifinita da D’Auria, che con il mancino ha trovato in area di rigore l’ex attaccante del Padova, che non ha dato scampo ad Aresti.

 

Flop Dietro la lavagna finisce nuovamente il Novara, non per il risultato (2-2 ad Alessandria contro la Juve B), ma per come questo è maturato. Al 66° c’è stato il raddoppio di Gonzales e alcuni minuti dopo gli azzurri si sono trovati anche con l’uomo in più perché Rafia, già ammonito, dopo essere stato medicato a bordo campo, è rientrato in campo senza autorizzazione dell'arbitro: secondo giallo e quindi espulsione. A questo punto la squadra di Banchieri ha spento la luce. Inconsciamente il Novara ha calato l’intensità, così ne ha approfittato la Juve che prima ha riaperto con Olivieri e poi nel finale l’ha pareggiata con Del Sole.  E' già tempo di pensare al prossimo turno, quando il Novara ospiterà il Pontedera.

 

Curiosità: aggiorniamo nuovamente il negativo score dell’Olbia. La sconfitta casalinga contro il Siena è la dodicesima in stagione, ma il dato ancor più allarmante, sono le 20 giornate senza vittorie. Dopo questo ennesimo risultato negativo potrebbe essere a rischio la panchina di Brevi. L’Arezzo si mantiene un primato negativo, non proprio invidiabile, nonostante la bella rimonta sul Lecco (2-2), resta l’unica formazione senza successi in trasferta.

 

scritto da: Mauro Guerri, 23/01/2020





comments powered by Disqus